Confortorio

film del 1992 diretto da Paolo Benvenuti
Confortorio
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1992
Durata85 min
Generedrammatico
RegiaPaolo Benvenuti
SceneggiaturaPaolo Benvenuti, Giuseppe Cordoni, Simona Foa, Gianni Lazzaro
ProduttoreAndrea De Gioia
FotografiaAldo Di Marcantonio
MontaggioMario Benvenuti
Interpreti e personaggi

Confortorio è un film del 1992, diretto da Paolo Benvenuti.

Il film si basa su una storia realmente accaduta.[1]

TramaModifica

Roma, 1736: Angeluccio ed Abramo, ebrei, analfabeti e ladri, vengono arrestati con l'accusa di furto con scasso; la condanna per i due rei è immediata ed è la morte per impiccagione. Nei due giorni che precedono l'esecuzione, i due ladri vengono assistiti dai confessori (religiosi) ed in particolare dai confortatori (confratelli della Confraternita della Misericordia di San Giovanni Decapitato di Roma), allo scopo di essere convertiti al cristianesimo per poter espiare così i loro peccati ed aver salva almeno l'anima. Ma a nulla vale lo sforzo dei confessori, Angeluccio ed Abramo sono irremovibili: sono nati ebrei e moriranno ebrei, nessuno potrà far cadere loro questa convinzione.

MisericordiaModifica

Il film coglie molto profondamente lo stato d'animo dei confortatori ossia dei confratelli della Confraternita della Misericordia di San Giovanni Decollato (= decapitato) di Roma che avevano il compito specifico dell'assistenza dei condannati. In particolare si palpano il loro impegno iniziale nell'"insistere" nel portare al Cristianesimo i condannati ebrei e, poi, per contro, il loro sentirsi falliti per non essere riusciti a convincere i moribondi della bontà della proposta di salvezza (almeno dell'anima) fatta loro. Buona anche la ricostruzione dell'ambientazione (alcune scene sono state effettivamente girate in ambienti confraternali sia romani che toscani).

CriticaModifica

  • È un dramma di forte suggestione claustrofobica (...) sostenuto da una fotografia ispirata alla pittura fiamminga. Commento del dizionario Morandini che assegna al film tre stelle su cinque di giudizio.[2]
  • Atmosfera sufficientemente intrigante (...) la parte migliore è la fotografia. Commento del dizionario Farinotti che assegna al film tre stelle su cinque di giudizio[3]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Scheda di Confortorio su Yahoo Cinema!.it Archiviato il 15 maggio 2007 in Internet Archive.
  2. ^ Commento de Il Morandini su Mymovies.it
  3. ^ Pino Farinotti, Il Farinotti 2009, Newton Compton Editori 2008 - pag 492
  4. ^ Enrico Lancia e Roberto Chiti, Dizionario del cinema italiano, su books.google.it. URL consultato il 13/04/20.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema