Apri il menu principale
Cozza tarantina
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegionePuglia
Zona di produzioneMar Grande e Mar Piccolo di Taranto
Dettagli
Categoriaantipasto
RiconoscimentoP.A.T.
SettorePreparazione di pesci, molluschi, crostacei e tecniche particolari
 

La cozza tarantina è il mitilo (Mytilus galloprovincialis) allevato nella zona di Taranto, in particolar modo nel mar Piccolo, dove la mitilicoltura è praticata da secoli.

Indice

GeografiaModifica

Le cozze sono allevate tra mar Piccolo e mar Grande a Taranto. Il peculiare sapore della cozza tarantina è dato dalle condizioni di salinità del mar Piccolo attraversato dai citri, sorgenti sottomarine d'acqua dolce in grado di ossigenare l'acqua e favorire lo sviluppo del plancton e dalle correnti d'acqua dolce del Galeso. I pali d'allevamento erano realizzati anticamente in legno di Sila.

StoriaModifica

Già in epoca magnogreca e romana, infatti, fonti letterarie[1] narrano della ricchezza e della bontà dei mitili della città dei due mari. Questa descrizione è stata ripresa anche nel corso del XVI e XVII secolo da autori come Tommaso Niccolò d’Aquino nelle sue “Deliciae Tarantinae”.

La cozza tarantina nella cultura di massaModifica

Numerosi sono i riferimenti alle cozze quando si parla di Taranto.

I Terraross la citano in "Giù al sud", traccia dell'omonimo album ed è presente anche in diverse canzoni locali.

Il nuovo brand grafico della birra Raffo, da sempre legata alla città jonica, comprende anche lo slogan Don't touch my cozza stampato sull'etichetta delle bottiglie.

Rocco Papaleo la cita nel corso del celebre film interpretato da Checco Zalone, Che bella giornata.

SicurezzaModifica

A seguito dei rilievi e delle verifiche dell'inquinamento presente nel primo "seno" del mar Piccolo, la filiera legale delle cozze è stata spostata nel secondo "seno". I prelievi e la classificazione delle acque sono al momento effettuati per singolo produttore, dando modo, così di certificare la sicurezza del prodotto[2][3][4].

Diverse fasi della produzione, peraltro, avvengono al momento anche in mar Grande, quindi, in mare aperto.

CucinaModifica

Uno dei piatti tipici di Taranto è sicuramente le cozze alla puppitegna con aglio, olio e prezzemolo, ma anche l’impepata di cozze e i tubettini o gli spaghetti con le cozze. Altri piatti tradizionali sono i tubettini con fagioli e cozze e a Bari il famoso patate riso e cozze.

NoteModifica

  1. ^ Plinio il Vecchio, Naturalis Historia, XXXII, XII.
  2. ^ corrieredelmezzogiorno.corriere.it, https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/cronaca/16_aprile_22/emiliano-le-cozze-taranto-sono-piu-buone-mondo-c0558616-08a3-11e6-a5f4-16f1996f8d54.shtml.
  3. ^ mondodelgusto.it, http://www.mondodelgusto.it/prodotti/3356/oggi-piu-sicura-italia.
  4. ^ old.regione.puglia.it, https://web.archive.org/web/20180729171055/http://old.regione.puglia.it/index.php?page=pressregione&id=20232&opz=display. URL consultato il 29 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2018).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica