Cronologia della pubblicità online

Questa pagina consiste in un elenco cronologico dei lanci, pietre miliari e eventi importanti relativi all'evoluzione della pubblicità online.

PanoramicaModifica

Decennio Descrizione
Fine degli anni '70 - 1980 Gran parte della pubblicità online durante questo periodo di tempo viene effettuata tramite mail, sotto forma di spamming.[1] Tali attività sono continuate fino ad oggi, ma sono diventate molto più comuni dopo la revoca del divieto di uso commerciale di Internet nel 1991.[2]
1990 - 2000 Le persone ora hanno le proprie pagine Web, gli annunci banner vengono utilizzati come fonte di reddito per pagare questi siti. Aziende come Prodigy, Global Network Navigator (GNN) e HotWired sono pionieri nel settore della pubblicità online.[3]
2000 - 2010 Man mano emergono sempre più aziende in grado di fornire servizi pubblicitari, alcune importanti aziende di successo come Google, Facebook, Yahoo!, Microsoft e AOL iniziano a dominare il mercato.

Sequenza temporaleModifica

Anno Giorno e mese Tipo di evento Tipo di pubblicità Descrizione
1978 3 maggio Pietra miliare Email marketing Viene inviata la prima istanza di posta elettronica spam, il cui scopo è la pubblicità.[1]
1980 Lancio N/A Usenet, un popolare forum di discussione, si avvia e viene occasionalmente sopraffatto da messaggi pubblicitari di spam.[4]
1984 Lancio Banner advertising Prodigy viene lanciato, offrendo uno dei primi servizi di pubblicità online; sebbene questi annunci siano sempre nello stesso punto sullo schermo e non siano cliccabili.
1991 marzo Pietra miliare N/A Il divieto di uso commerciale di NSFNET viene revocato dalla National Science Foundation (NSF).[2][5]
1993 Lancio Banner advertising GNN, uno dei primi servizi di pubblicazione e pubblicità sul web, è lanciato da O'Reilly Media.[6]
1994 Pietra miliare Banner advertising La prima pubblicità cliccabile in assoluto viene venduta a GNN da uno studio legale della Silicon Valley.[7]
1994 Lancio N/A Viene lanciato HotWired, la prima rivista web commerciale.
1994 27 ottobre Pietra miliare Banner advertising Il primo banner in assoluto viene venduto ad AT&T, ed è visibile sul primo numero di HotWired.[8][3]
1995 maggio Acquisizione Banner advertising GNN viene acquistata da AOL per 11 milioni di dollari.[9]
1996 Lancio Ad serving Viene lanciata DoubleClick, un'importante società di pubblicità online.[10]
1996 luglio Lancio, pietra miliare Search advertising Yahoo! lancia i primi annunci di ricerca nel loro motore di ricerca.[11]
1997 Invenzione Pop-up ads I pop-up pubblicitari vengono inventati da Ethan Zuckerman, e sono considerati una strategia pubblicitaria aggressiva e poco piacevole.
1998 4 settembre Lancio N/A Viene avviato Google, un motore di ricerca online.[12][13]
1998 Invenzione, lancio, pietra miliare Ad exchange OpenX, uno dei primi scambi di annunci, viene avviato come progetto open source.[14]
1998 Lancio Search advertising GoTo (ora Yahoo! Search Marketing), lancia un motore di ricerca che offre pubblicità di ricerca.[15]
1999 Defunction N/A HotWired viene chiuso dopo che il suo dominio è stato riproposto da Lycos.[16]
2000 23 ottobre Lancio Search advertising Google lancia il servizio AdWords, che consente la pubblicità in base alle abitudini di navigazione di un utente e alle sue parole chiave di ricerca.[17]
2002 Invenzione, pietra miliare Pop-up ads Con il fastidio causato dagli annunci pop-up, molti browser di spicco come Firefox, Netscape, and Opera iniziano a implementare funzionalità per bloccare questi annunci.[18]
2003 7 ottobre Acquisizione Search advertising Overture (precedentemente GoTo) viene acquisito da Yahoo! per arricchire il loro motore di ricerca.[19]
2004 febbraio Lancio Social media advertising Viene lanciato Facebook, il social media network più popolare al mondo.[20]
2005 14 febbraio Lancio Banner advertising Viene lanciato YouTube,

il popolare sito web di condivisione di video.[21]

2005 Lancio Demand-side platform Viene lanciato Criteo, una delle prime piattaforme lato utente.[22]
2006 ottobre Acquisizione N/A YouTube viene acquistata da Google per 1.65 bilioni di dollari.[23]
2006 Invenzione, lancio, pietra miliare Ad blocking Adblock, un componente aggiuntivo per il blocco degli annunci sui browser, viene rilasciato.[24]
2006 Lancio Content discovery platform Viene lanciata Outbrain, una società pubblicitaria che alimenta widget di ricircolo esterno.[25]
2006 agosto Lancio Native advertising YouTube lancia la sua piattaforma di pubblicità, che oggi ha una portata enorme.[26]
2007 Lancio Content discovery platform Viene lanciata Taboola, una nota società pubblicitaria che alimenta widget di ricircolo esterno.[27][28]
2007 Lancio Behavioral targeting, social media advertising Facebook lancia Beacon, un'intricata piattaforma pubblicitaria che traccia le attività degli utenti di Facebook su siti Web al di fuori di Facebook.[29]
2007 14 aprile Acquisizione Ad serving Google acquista DoubleClick, per 3.1 bilioni di dollari.[30]
2007 18 maggio Acquisizione Ad serving Microsoft acquista AQuantive, una piattaforma pubblicitaria, per 6.5 bilioni di dollari.[31][32]
2007 Lancio Demand-side platform Viene lanciata MediaMath, una notevole piattaforma lato utente.[33]
2008 marzo Lancio Demand-side platform Viene lanciata Rocket Fuel Inc., una notevole piattaforma lato utente.[34]
2008 Lancio Ad blocking Rick Petnel crea Easylist, uno degli elenchi di filtri più popolari disponibili per i componenti aggiuntivi del browser, per il blocco degli annunci.[35] L'elenco di filtri Easylist Privacy si concentra sul blocco di elementi Web che potrebbero invadere la privacy di un utente.
2009 18 settmbre Lancio Ad exchange Google lancia la propria piattaforma di scambio di annunci con DoubleClick.[36]
2010 22 febbraio Lancio Ad serving Google lancia DoubleClick for Publishers (DFP), un software pubblicitario come servizio.[37]
2010 12 aprile Lancio Social media advertising Twitter lancia Promoted Tweets, che consente agli inserzionisti di pagare per mostrare i tweet nel feed di un utente.[38]
2013 26 aprile Acquisizione Ad serving Facebook acquista Atlas Solutions da Microsoft per 100 milioni di dollari, al fine di arricchire la sua piattaforma pubblicitaria.[39][40][41]
2013 ottobre Lancio Social media advertising Instagram, una popolare piattaforma di condivisione di immagini, rilascia la sua funzione di pubblicare post sponsorizzati nei feed degli utenti.[42]
2014 24 marzo Lancio Social media advertising Pinterest, una piattaforma di condivisione di immagini creative, lancia il suo servizio Pin sponsorizzati che consente la pubblicità aggiuntiva nel feed di un utente.[43]
2014 23 giugno Lancio Ad blocking Viene avviato UBlock Origin, un'estensione importante per il blocco degli annunci per i browser web.[44]
2014 14 novembre Lancio* Ad serving Facebook rilancia Atlas.[45]
2016 14 giugno Lancio Social media advertising Snapchat, una popolare app di messaggistica, inizia a includere annunci pubblicitari tra le "storie" dell'utente.[46]
2016 agosto Eventi importanti Ad blocking Facebook afferma che inizieranno a bloccare l'utilizzo delle estensioni di blocco degli annunci, in particolare Adblock Plus and Adblock. in risposta, questi blocchi pubblicitari iniziano a contrastare il blocco di Facebook in una "guerra" continua.[47]

(*) Tali lanci non sono lanci iniziali, ma piuttosto rilanci.

Voci correlateModifica

RiferimentiModifica

  1. ^ a b www.templetons.com, http://www.templetons.com/brad/spam/spam25.html. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  2. ^ a b www.livinginternet.com, http://www.livinginternet.com/i/ii_nsfnet.htm. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  3. ^ a b www.vantagelocal.com, http://www.vantagelocal.com/history-of-online-display-advertising-2/. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  4. ^ (EN) The History of Online Advertising, in AdPushup Blog, 3 luglio 2013. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  5. ^ www.nsf.gov, https://www.nsf.gov/od/lpa/nsf50/nsfoutreach/htm/n50_z2/pages_z3/28_pg.htm#answer2. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  6. ^ www.computerhistory.org, http://www.computerhistory.org/revolution/the-web/20/392. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  7. ^ Online advertising: A history from 1993 to the present day [infographic], in Marketing Tech News. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  8. ^ Todd Wasserman, Mashable, http://mashable.com/2013/08/09/first-banner-ad/. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  9. ^ tidbits.com, https://tidbits.com/article/1459. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  10. ^ www.bloomberg.com, https://www.bloomberg.com/research/stocks/private/snapshot.asp?privcapid=27707. URL consultato il 9 febbraio 2017.
  11. ^ Christopher Heine, Adweek, Adweek, 27 October 2014, http://www.adweek.com/news/technology/heres-timeline-showing-20-years-after-banner-ad-161000. URL consultato il 6 January 2017.
  12. ^ www.google.com, https://www.google.com/intl/en/about/company/. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  13. ^ informationweek.com, 28 giugno 2011, https://web.archive.org/web/20110628231125/http://www.informationweek.com/news/internet/google/210603678. URL consultato il 9 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 28 giugno 2011).
  14. ^ (EN) Company Facts - OpenX, in OpenX. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  15. ^ Karla Cook, HubSpot, 12 September 2016, https://blog.hubspot.com/marketing/history-of-online-advertising. URL consultato il 6 January 2016.
  16. ^ 20 Years Of Web Publishing: Former HotWired And Pathfinder Execs Look Back On 1994, in International Business Times, 31 dicembre 2014. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  17. ^ (EN) Google AdWords Turns 15: A Look Back At The Origins Of A $60 Billion Business, in Search Engine Land, 28 ottobre 2015. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  18. ^ (EN) Pop-up ads: now even worse - Geek.com, in Geek.com, 24 dicembre 2002. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  19. ^ yhoo.client.shareholder.com, 31 marzo 2008, https://web.archive.org/web/20080331051159/http://yhoo.client.shareholder.com/press/ReleaseDetail.cfm?ReleaseID=119477. URL consultato il 7 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2008).
  20. ^ (EN) Sarah Phillips, A brief history of Facebook, in The Guardian, 25 luglio 2007, ISSN 0261-3077 (WC · ACNP). URL consultato il 7 gennaio 2017.
  21. ^ (EN) YouTube Grows Up: A Visual History of How the Video-Sharing Site Has Changed Over The Past 8 Years - New Media Rockstars, in New Media Rockstars, 14 febbraio 2013. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  22. ^ www.criteo.com, http://www.criteo.com/about-us/. URL consultato il 12 gennaio 2017.
  23. ^ Andrew Ross Sorkin e Jeremy W. Peters, Google to Acquire YouTube for $1.65 Billion, in The New York Times, 9 ottobre 2006, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 7 gennaio 2017.
  24. ^ adblockplus.org, https://adblockplus.org/en/about. URL consultato il 12 gennaio 2017.
  25. ^ (EN) EP 43: Ori Lahav / OutBrain - Startup Camel Podcast, in Startup Camel Podcast, 5 ottobre 2014. URL consultato il 12 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2017).
  26. ^ www.mediapost.com, http://www.mediapost.com/publications/article/47113/youtube-launches-video-ad-platform.html?edition=. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  27. ^ www.crunchbase.com, https://www.crunchbase.com/organization/taboola. URL consultato il 9 febbraio 2017.
  28. ^ www.taboola.com, https://www.taboola.com/our-story. URL consultato il 9 febbraio 2017.
  29. ^ PCWorld, http://www.pcworld.com/article/140182/article.html. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  30. ^ Louise Story e Miguel Helft, Google Buys DoubleClick for $3.1 Billion, in The New York Times, 14 aprile 2007, ISSN 0362-4331 (WC · ACNP). URL consultato il 13 gennaio 2017.
  31. ^ news.microsoft.com, http://news.microsoft.com/2007/05/18/microsoft-to-acquire-aquantive-inc/. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  32. ^ What Facebook's Atlas Means for Brands and Agencies. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  33. ^ www.mediamath.com, http://www.mediamath.com/about/. URL consultato il 9 febbraio 2017.
  34. ^ (EN) Programmatic Marketing Company | Rocket Fuel, in Rocket Fuel. URL consultato il 12 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2017).
  35. ^ (EN) Peter Whoriskey, One Man, One Long List, No More Web Ads, in The Washington Post, 25 giugno 2008, ISSN 0190-8286 (WC · ACNP). URL consultato l'8 febbraio 2017.
  36. ^ Google Launches DoubleClick Ad Exchange, in Bloomberg.com, 18 settembre 2009. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  37. ^ Official Google Blog, https://googleblog.blogspot.com/2010/02/next-generation-of-ad-serving-for.html. URL consultato il 13 gennaio 2017.
  38. ^ Twitter launches 'promoted tweets' in a bid to make money, in Telegraph.co.uk. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  39. ^ Eliza Kern, gigaom.com, 28 febbraio 2013, https://gigaom.com/2013/02/28/facebook-purchases-microsofts-atlas-solutions-for-reported-100-million/. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  40. ^ Copia archiviata, su atlassolutions.com. URL consultato il 7 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 25 giugno 2017).
  41. ^ (EN) Facebook to Acquire Atlas from Microsoft | Facebook Newsroom. URL consultato il 9 febbraio 2017.
  42. ^ Josh Constine, TechCrunch, https://techcrunch.com/2013/10/24/first-look-at-instagram-ads/. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  43. ^ VentureBeat, https://venturebeat.com/2014/03/24/pinterest-gets-serious-about-ad-revenue-with-new-promoted-pins/. URL consultato il 12 gennaio 2017.
  44. ^ (EN) GitHub, https://github.com/gorhill/uBlock/wiki/Change-log#0100. URL consultato l'8 febbraio 2017.
  45. ^ Jack Marshall, Shrugging off ‘Atlas,’ Facebook Continues Pivot from Ad Tech, in Wall Street Journal, 18 novembre 2016, ISSN 0099-9660 (WC · ACNP). URL consultato il 7 gennaio 2017.
  46. ^ James Vincent, The Verge, 14 giugno 2016, https://www.theverge.com/2016/6/14/11930386/snapchat-ads-api-stories. URL consultato il 7 gennaio 2017.
  47. ^ Fortune, http://fortune.com/2016/08/12/facebook-ad-blocking-war/. URL consultato l'8 febbraio 2017.