Apri il menu principale

Oenanthe oenanthe

specie di uccello
(Reindirizzamento da Culbianco)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Culbianco
Oenanthe oenanthe 01 II.jpg
Oenanthe oenanthe
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Muscicapoidea
Famiglia Muscicapidae
Genere Oenanthe
Specie O. oenanthe
Nomenclatura binomiale
Oenanthe oenanthe
(Linnaeus, 1758)
Sottospecie
  • Oenanthe oenanthe oenanthe
  • Oenanthe oenanthe leucorhoa
  • Oenanthe oenanthe libanotica
  • Oenanthe oenanthe seebohmi

Il culbianco (Oenanthe oenanthe (Linnaeus, 1758)) è un uccello passeriforme della famiglia dei Muscicapidi.[2]

Indice

DescrizioneModifica

 
Culbianco

La lunghezza di questo uccello insettivoro è di circa 14 cm, per 26 grammi di peso.[senza fonte]
Il dimorfismo sessuale è marcato nella stagione riproduttiva: il maschio si presenta con dorso e vertice di colore grigio, remiganti e coda neri, sottopancia bianco, mentre la femmina è di colore marroncino con sopracciglio giallastro.

Distribuzione e habitatModifica

Lo si incontra in tutta Europa, e buona parte di Asia, Africa ed America del Nord; in Italia è visibile nelle zone montagnose, in alcuni rari casi anche sul livello del mare, riserva saline di Priolo (Sicilia) e anche nella piana di Gela in Sicilia[senza fonte]).

BiologiaModifica

AlimentazioneModifica

Si nutre di vermi, insetti, frutti e bacche.

RiproduzioneModifica

Si riproduce tra aprile e luglio, depone in media 5 uova, che si schiudono dopo 13 giorni; il maschio aiuta nello svezzamento della prole, che avviene dopo un mese.

CantoModifica

Oenanthe oenanthe (info file)
clicca per ascoltare il canto

SistematicaModifica

Il Congresso Ornitologico Internazionale riconosce come valide le seguenti sottospecie:[2]

  • Oenanthe oenanthe oenanthe (Linnaeus, 1758) - sottospecie nominale, diffusa in Nord America, Europa settentrionale e centrale, Asia
  • Oenanthe oenanthe leucorhoa (Gmelin, 1789) - diffusa in Canada, Groenlandia e Islanda
  • Oenanthe oenanthe libanotica (Hemprich & Ehrenberg, 1833) - presente in Europa meridionale e in Asia, dal Medio oriente sino alla Mongolia e la Cina
  • Oenanthe oenanthe seebohmi (Dixon, 1882) - diffusa nel Maghreb

NoteModifica

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Oenanthe oenanthe, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Muscicapidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 9 maggio 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Oenanthe oenanthe, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli