Apri il menu principale

DescrizioneModifica

Con i suoi 45 cm di lunghezza[3] il kookaburra sghignazzante è il più grande tra i membri della famiglia Alcedinidae. Presenta gola, petto e ventre bianchi, dorso bruno scuro con copritrici alari azzurre e coda marrone con barre più scure; le timoniere hanno la punta bianca. Il capo è bianco anch'esso, ma con la sommità bruna e una striscia oculare marrone. La specie presenta un leggero dimorfismo sessuale: i maschi hanno parte del groppone bianco, mentre nelle femmine esso è marrone con barre scure. Il becco è tozzo e robusto e le zampe sono corte.

BiologiaModifica

Le sue dimensioni gli consentono di cacciare una grande varietà di prede; si nutre infatti di insetti, lucertole, serpenti, piccoli uccelli e roditori, che cattura lanciandosi da un posatoio. Una volta adulta la prole resta con i genitori per anni e li aiuta nella gestione del nido, che consiste in una semplice cavità non foderata in un tronco. Per avvisare della presa di possesso di un territorio la coppia e i suoi aiutanti emettono dei caratteristici richiami che ricordano una risata (da cui deriva il nome comune della specie) e assumono una posizione particolare con testa alzata e coda sollevata.

Distribuzione e habitatModifica

La specie è endemica dell'Australia ed è diffusa nella parte sudoccidentale, orientale e sudorientale del paese, compresa la Tasmania. È stanziale e vive zone aride lontane dall'acqua, in boscaglie e foreste rade.

NoteModifica

  1. ^ (EN) BirdLife International 2016, Dacelo novaeguineae, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 18 dicembre 2016.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Alcedinidae, International Ornithologists’ Union, 2019, IOC World Bird Names (ver 9.2). URL consultato il 16 dicembre 2016.
  3. ^ Colin Harrison e Alan Greensmith, Uccelli del mondo, Dorling Kindersley.

BibliografiaModifica

  • Colin Harrison e Alan Greensmith, Uccelli del mondo, Dorling Kindersley, ISBN 88-88666-80-X.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica