Renault City K-ZE

(Reindirizzamento da Dacia Spring)
Renault City K-ZE
Renault K-ZE 002.jpg
Descrizione generale
Costruttore Francia  Renault
Tipo principale Superutilitaria
Produzione dal 2019
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3740 mm
Larghezza 1580 mm
Altezza 1480 mm
Passo 2423 mm
Altro
Assemblaggio Shiyan, Hubei, Cina
Stessa famiglia Dacia Spring, Renault Kwid
Renault K-ZE 003.jpg

La Renault City K-ZE, venduta anche come Dacia Spring, è un'autovettura elettrica prodotta a partire dal 2019 dalla casa automobilistica francese Renault .[1]

DescrizioneModifica

La concept car della Renault City K-ZE è stata presentata al Salone di Parigi 2018.[2] Il veicolo nella sua veste serie è stato presentato nell'aprile 2019 al salone di Shanghai.[3] La vettura si basa sulla Renault Kwid, costruita dal 2015 in India.

L'auto viene prodotta nello stabilimento a Shiyan nell'Hubei dalla eGT New Energy Automotive, una società nata dalla joint venture tra la Dongfeng, la Renault e la Nissan nel 2017.[4]

Utilizza una variante modificata della piattaforma CMF del gruppo Renault-Nissan, denominata CMF-A. Il veicolo è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 26,8 kWh[5] ed è alimentato da un motore elettrico posto sull'avantreno da 44 CV (33 kW) e 125 Nm che spinge le ruote anteriori. Con la ricarica rapida CC la batteria passa dallo 0% all'80% in 50 minuti. L'autonomia stimata oscilla dai 160 km ai 271 km. All'interno del veicolo c'è un sensore che misura la qualità dell'aria all'interno del veicolo e misura il quantità di polveri sottili, attivando automaticamente il climatizzatore per impedire che le polveri sottili penetrino nel veicolo.[6]

 
Un modello marchiato Dacia Spring per il mercato europeo

Insieme alla City K-ZE, a Shiyan viene prodotta dalla Dongfeng la Venucia e30 e la Aeolus EX1. La e30 è essenzialmente una City K-ZE, che condivide le stesse batterie e lo stesso power train elettrico. La EX1 viene venduta con il marchio Dongfeng-Fengshen o Aeolus, ed è stata presentata durante il salone di Chengdu 2019.[7] Dalla primavera del 2021 la vettura viene importata anche sul mercato europeo, con il nome di Dacia Spring.[8]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili