Apri il menu principale

Danske piger viser alt

Danske piger viser alt
Lingua originaleinglese, danese, mandarino
Paese di produzioneDanimarca
Anno1996
Durata93 min
Generedrammatico, commedia, documentario, animazione
RegiaVari
ProduttoreKarolina Lidin, Mika Kaurismäki, Karolina Lidin, Telmo Maia, Henry S. Rosenthal, Pia Tikka
Casa di produzioneDarkfibre Entertainment Ltd., Holland House, Marianna Films, Mira Set
FotografiaVictor Buhler, Jacques Cheuiche, Toca Seabra
MontaggioMika Kaurismäki
MusichePalle Mikkelborg, Peter Adolfsson
Interpreti e personaggi
Episodi

Danske piger viser alt (titolo internazionale: Danish Girls Show Everything) è un film del 1996 in 20 episodi diretti da altrettanti registi di varie nazionalità, fra cui Mika Kaurismäki, Dušan Makavejev, Zhang Yuan e Krzysztof Zanussi. Il film esplora elementi della cultura danese con diversi stili cinematografici, che includono il documentario, l'animazione e il cinema sperimentale[1].

TramaModifica

  • Danting: L'unica superstite di una stirpe reale rimane in contatto col suo popolo attraverso la telepatia.
  • Meditation:
  • Mine Ting:
  • Berlin Retur:
  • Mig:
  • Why Don't We:
  • Lette Gevandter: Un uomo osserva di nascosto una giovane donna che danza su un vecchio molo. Poi la rincorre attraverso la città e, quando la raggiunge, la donna gli offre tre saggi consigli. Ma l'uomo non riesce a sentire l'ultimo.
  • Rytme:
  • Drøm: Un montaggio di fotografie di atrocità commesse durante la guerra è alternato a riprese realizzate in una fattoria e a spezzoni del film Manifesto[2].
  • Æbleflæsk:
  • Centrum
  • Lykke:
  • Verjet:
  • Min Far:
  • Arkæologi:
  • Casting: Due giovani attrici danesi a Hollywood partecipano a un provino. Una rifiuta di spogliarsi per la parte, l'altra viene rifiutata.
  • Libet in 6 Trin:
  • Tobak:
  • Peeping:
  • Forventninger:

NoteModifica

  1. ^ (EN) Danish Girls Show Everything, su old.nordiskpanorama.com. URL consultato il 28 febbraio 2019.
  2. ^ (EN) Adam Bingham, Directory of World Cinema: East Europe, Intellect Books, 2011-07, ISBN 9781841505183. URL consultato il 28 febbraio 2019.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema