Delega di pagamento

Con il termine delega di pagamento[1] si intende un prestito con pagamento rateale concesso al lavoratore dipendente di Amministrazioni pubbliche o private, estinguibile mediante trattenute di quote della retribuzioni mensili, che vengono versate al soggetto finanziante da parte del datore di lavoro, cui è stato conferito il relativo mandato irrevocabile da parte del lavoratore dipendente.

Affinché si possa perfezionare il prestito con delega effettuata da parte di una Amministrazione statale è necessario che, preliminarmente, venga stabilita convenzione da parte del soggetto erogante con l'Amministrazione di appartenenza. Le Amministrazioni parastatali (Enti pubblici quali Regioni, Province, Comuni, Asl, etc.) e le società a partecipazione maggioritaria da parte dello Stato, generalmente assumono gli incarichi di delegazione per prestiti anche in assenza di convenzione.

Disciplina normativa [2]Modifica

La delega di pagamento segue la normativa della cessione del quinto ovvero il provvedimento D.p.R. n. 180/1950 e da una serie di circolari:

  • Circolare n. 46 dell’8 Agosto 1996
  • Circolare n. 63 del 16 Ottobre 1996
  • Circolare n. 29 dell’11 Marzo 1998
  • Circolare n. 37 del 5 Settembre 2003
  • Circolare n. 21 del 3 Giugno 2005
  • Circolare n. 554 del 29 Luglio 2005
  • Circolare n. 13 del 13 Marzo 2006
  • Circolare n. 646 del 13 Aprile 2006
  • Circolare n. 654 del 20 Aprile 2006

FinanziamentoModifica

Il finanziamento assistito da delega di pagamento può essere affiancato alla cessione del quinto. Tuttavia i finanziamenti con rimborso tramite delega di pagamento devono essere contenuti nel limite del 50% dello stipendio mensile netto, oppure a discrezione dell'azienda.

Caratteristiche del finanziamentoModifica

  • la domanda di finanziamento è a firma singola e per avere efficacia, deve essere necessariamente accettata dal datore di lavoro.
  • non occorre motivare la richiesta di finanziamento o presentare alcun giustificativo di spesa.
  • la rata che il cliente decide di pagare è fissa e costante per l'intera durata del prestito quindi non varia al variare dei tassi, in quanto si tratta di un finanziamento che prestabilisce rata e durata.
  • il finanziamento può essere concesso anche a chi abbia avuto in precedenza problemi di credito nel circuito bancario, con pignoramenti o protesti in corso ed anche in presenza di altri impegni finanziari.
  • l'operazione è sempre assistita da garanzia assicurativa contro il rischio morte e di perdita dell'impiego.
  • sono finanziabili anche clienti che hanno appena acceso una cessione del quinto e non hanno disponibilità di TFR: l'assunzione minima però deve essere di almeno 24 mesi per i dipendenti di società di capitali

NoteModifica

  1. ^ Prestito con Delega:Cos’è e come funziona, in Prestitonow.it - Notizie Finanziarie.
  2. ^ Giustoprestito, Delega di Pagamento, su Giustoprestito.it. URL consultato il 26 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 5 agosto 2020).

Voci correlateModifica

  Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia