Diocesi di Helena

Diocesi di Helena
Dioecesis Helenensis
Chiesa latina
Helena Cathedral.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Portland
Regione ecclesiastica XII (AK, ID, MT, OR, WA)
Stemma della diocesi Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Vescovo Austin Anthony Vetter
Sacerdoti 70 di cui 64 secolari e 6 regolari
656 battezzati per sacerdote
Religiosi 8 uomini, 18 donne
Diaconi 40 permanenti
Abitanti 619.667
Battezzati 45.940 (7,4% del totale)
Superficie 134.426 km² negli Stati Uniti d'America
Parrocchie 58 (6 vicariati)
Erezione 3 marzo 1868
Rito romano
Cattedrale Sant'Elena
Indirizzo P.O. Box 1729, Helena, MT 59624; 515 North Ewing St., Helena, MT 59601, USA
Sito web www.diocesehelena.org
Dati dall'Annuario pontificio 2020 (ch · gc)
Chiesa cattolica negli Stati Uniti d'America

La diocesi di Helena (in latino: Dioecesis Helenensis) è una sede della Chiesa cattolica negli Stati Uniti d'America suffraganea dell'arcidiocesi di Portland appartenente alla regione ecclesiastica XII (AK, ID, MT, OR, WA). Nel 2019 contava 45.940 battezzati su 619.667 abitanti. È retta dal vescovo Austin Anthony Vetter.

Vista aerea del Carroll College di Helena, fondato dal vescovo John Patrick Carroll nel 1909.

TerritorioModifica

La diocesi occupa la parte occidentale dello stato del Montana e precisamente 23 contee, di cui:

Sede vescovile è la città di Helena, capitale dello Stato, dove si trova la cattedrale di Sant'Elena (Cathedral of St. Helena).

Il territorio si estende su 134.426 km² ed è suddiviso in 58 parrocchie, raggruppate in 6 decanati: Bozeman, Butte, Conrad, Helena, Kalispell e Missoula.

StoriaModifica

I primi missionari a raggiungere le terre del Montana furono i gesuiti con padre Pierre-Jean De Smet, che nel 1840 fondò la missione di Sainte-Marie presso Stevensville, e poi la missione di Sant'Ignazio in una regione prevalentemente abitata da Indiani e cercatori d'oro. La missione dei gesuiti si concentrò soprattutto sull'evangelizzazione dei nativi americani.

Il vicariato apostolico del Montana fu eretto il 3 marzo 1868 con il breve Summi apostolatus di papa Pio IX[1] e comprendeva inizialmente la parte del Montana a est dello spartiacque delle Montagne Rocciose. Il territorio fu ricavato dal vicariato apostolico del Nebraska (oggi arcidiocesi di Omaha). Fu nominato come primo vicario apostolico Augustin Ravoux, vicario generale di Saint Paul[2], il quale tuttavia non accettò l'incarico; il vicariato apostolico fu allora dato in amministrazione ai vicari apostolici del Nebraska.

Il 17 aprile 1883[1] estese la sua giurisdizione su tutto il Montana, acquisendo i territori del Montana a ovest dello spartiacque delle Montagne Rocciose, che erano appartenuti al vicariato apostolico dell'Idaho (oggi diocesi di Boise City).[3]

Il 7 marzo 1884 in forza del breve Personam beatissimi di papa Leone XIII il vicariato apostolico è stato elevato a diocesi, con sede nella città di Helena, capitale del Montana, da cui la diocesi prese il nome. Essa fu resa suffraganea dell'arcidiocesi di Oregon City, che nel 1928 assunse il nome di arcidiocesi di Portland.

Primo vescovo fu il sacerdote belga Jean-Baptiste Brondel, trasferito dalla diocesi di Vancouver. Durante il suo episcopato ventennale il numero delle parrocchie raggiunse la cifra di 56. Nell'opera di evangelizzazione del territorio fu aiutato da diverse congregazioni religiose, in particolare le suore della carità e le orsoline, arrivate nel 1884, e le suore del Buon Pastore, che aprirono diverse scuole. Continuò l'opera missionaria presso i nativi americani.

Alla sua morte, la diocesi fu divisa in due, e il 18 maggio 1904 i due terzi orientali del Montana furono ceduti a vantaggio dell'erezione della diocesi di Great Falls (oggi diocesi di Great Falls-Billings).

Il vescovo John Patrick Carroll (1904-1925) eresse 32 nuove parrocchie, moltiplicò il numero delle scuole parrocchiale, aprì un seminario minore, fondò 5 high schools cattoliche e il Mont St Charles College a Helena, in seguito nominato Carroll College, e istituì il Diocesan council of Catholic Women. Nel 1909 benedisse la posa della prima pietra della cattedrale, che consacrò il 3 giugno 1924. Alla sua morte la diocesi contava quasi 90 preti diocesani per una popolazione cattolica di 40.000 fedeli, che all'epoca costituivano il 15% della popolazione totale della diocesi.

I vescovi Joseph Michael Gilmore (1935-1962) e Raymond Gerhardt Hunthausen continuarono l'opera di Carroll. Da segnalare la fondazione del Diocesan council of Catholic Men e di altre istituzioni cattoliche quali per esempio 9 ospedali e 2 scuole per infermieri. Alla morte di Gilmore la diocesi contava 57 parrocchie e quasi 200 stazioni missionarie, 141 preti di cui 15 religiosi (gesuiti e premostratensi) e oltre 300 religiose appartenenti a 11 congrgezioni.

Cronotassi dei vescoviModifica

Si omettono i periodi di sede vacante non superiori ai 2 anni o non storicamente accertati.

StatisticheModifica

La diocesi nel 2019 su una popolazione di 619.667 persone contava 45.940 battezzati, corrispondenti al 7,4% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 65.000 242.000 26,9 141 100 41 460 14 334 53
1966 79.532 322.800 24,6 153 137 16 519 26 200 57
1970 75.500 322.800 23,4 132 115 17 571 30 201 56
1976 65.514 342.472 19,1 134 118 16 488 3 26 102 61
1980 64.500 385.000 16,8 134 117 17 481 7 25 81 60
1990 65.984 424.000 15,6 101 90 11 653 16 11 79 53
1999 66.500 424.372 15,7 97 86 11 685 26 1 61 58
2000 66.500 483.435 13,8 88 77 11 755 28 12 58 58
2001 67.500 483.435 14,0 88 78 10 767 34 11 48 58
2002 67.803 509.439 13,3 84 78 6 807 35 9 46 58
2003 67.693 509.439 13,3 82 75 7 825 34 9 40 57
2004 49.927 506.000 9,9 76 70 6 656 33 8 35 58
2006 58.780 525.000 11,2 79 73 6 744 28 9 38 58
2013 55.800 565.000 9,9 75 70 5 744 42 7 33 57
2016 44.413 595.114 7,5 70 66 4 634 43 6 7 58
2019 45.940 619.667 7,4 70 64 6 656 40 8 18 58

NoteModifica

  1. ^ a b Cfr. (EN) Paul P. Ciangetti, A Diocesan Chronology of the Catholic Church in the United States, « The Catholic Historical Review» vol. 28, nº 1 (1942), p. 63.
  2. ^ Augustin Ravoux, prabook.com.
  3. ^ Les missions catholiques, 1883, p. 183.
  4. ^ Annuario Pontificio 1869, p. 298. Acta Sanctae Sedis, 5, 1869-70, p. 563.
  5. ^ Annuario Pontificio 1884, p. 403.
  6. ^ Contestualmente nominato vescovo titolare di Geropoli.

BibliografiaModifica

  • (FR) Roger Aubert, v. Helena, «Dictionnaire d'Histoire et de Géographie ecclésiastiques», vol. XXIII, Paris, 1990, coll. 865-866
  • (LA) Breve Personam beatissimi, in Leonis XIII Pontificis Maximi Acta, Romae 1885, Vol. IV, pp. 29–31

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica