Discussione:Sistema operativo

Discussioni attive
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dal progetto tematico sottoindicato.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Computer n screen.svgInformatica
Monitoraggio incompleto.svg
ncNessuna informazione sull'accuratezza dei contenuti. (che significa?)
ncNessuna informazione sulla scrittura. (che significa?)
CSeri problemi relativi alla verificabilità della voce. Carenza di fonti attendibili. Alcuni aspetti del tema sono completamente privi di fonti a supporto. Presenza o necessità del template {{cn}}. La delicatezza del tema richiede una speciale attenzione alle fonti. (che significa?)
CSeri problemi relativi alla dotazione di immagini e altri supporti grafici nella voce. Mancano alcuni file importanti per la comprensione del tema. (che significa?)
Sistema operativo
Argomento di scuola secondaria di I grado
Materiainformatica
Argomento di scuola secondaria di II grado
Materiainformatica
Dettagli
Dimensione della voce43 285 byte
Progetto Wikipedia e scuola italiana

Commento alle modifiche di KormoranModifica

Non capisco le modifiche (qui) di Kormoran, posso al limite capire per l'eliminazionie di Longhorn ma:

  • Avevo raggruppato Windows XP e Windows Server 2003 sulla stessa linea: sono praticamente lo stesso prodotto, solo che a differenza di Windows 2000 che aveva lo stesso nome per le versioni client e server, qui ci sono due denominazioni diverse. Perché sono stati rimessi su due linee differenti?
  • Avevo identato i sistemi operativi basati su kernel Windows NT, e nella fretta di cancellare le mie modifiche Kormoran ha rimosso l'identazione ma ha lasciato identato solo Windows XP...
  • Infine, lo sappiamo tutti che "Longhorn" per ora è solo un nome in codice... e allora?

Va bene fare le proprie modifiche... ma un po' di criterio e buon senso... Lornova 21:32, Set 1, 2004 (UTC)

Non ho notizie di prima mano su Windows Server 2003, però avevo sentito dire che era basato su un kernel diverso da quello di XP e di 2000. Può darsi che non sia così, però... ora mi informo meglio.
Per quanto riguarda le differenze fra NT, 2000 e XP: passando da NT a 2000 sono cambiati il kernel, la versione di filesystem NTFS, le API (che ora sono un superset di quelle del 98, e le API NT sono presenti ma deprecate (=verranno fatte sparire nelle prossime versioni dei SO microsoft)), il modello dei driver di periferica, che è cambiato completamente (infatti i primi tempi dopo il rilascio il 2000 soffriva in modo cronico di mancanza di driver, tanto che per disperazione MS giunse a rendere disponibile il DDK per 2000 su internet aggratis per chiunque), e tutto o quasi lo stack TCP/IP e il networking. Per contro, da 2000 a XP le modifiche sono state marginali e hanno riguardato l'interfaccia grafica e una rimodulazione dei timeslice delle varie priorità per migliorare il comportamento dei task in tempo reale (=multimedia e giochi) e una bastardissima modifica marginale al filesystem NTFS, che è incompatibile fra le due diverse versioni di Windows. Secondo me, quindi, è giusto ritenere NT un sistema operativo diverso da 2000 e XP, e ritenere WinXP un derivato del 2000. Però, pensandoci meglio... forse si potrebbe fare una cosa tipo

  • NT
    • Win2000
      • WinXP

Su Longhorn invece... io l'ho tolto, perchè non esiste (ancora). Esisterà in futuro, ma se ora un tizio va da zio bill e gli chiede "mi vendi una copia di Longhorn, per favore?" si sente rispondere "No, ripassa fra due anni". Kormoran 22:43, Set 1, 2004 (UTC)


Andiamo con ordine:

  • Windows Server 2003 ha praticamente lo stesso identico kernel di Windows XP. Il codice di Windows Server 2003 è quello di Windows XP su cui hanno poi lavorato un annetto circa per correggere un po' di bachetti e naturalmente per tutti i componenti di tipo "server". In ogni modo, sono parenti strettissimi ed è più che altro per ragioni di marketing che hanno due nomi diversi, infatti all'inizio dovevano chiamarsi entrambi Windows .NET, ma poi hanno cambiato idea. Secondo me, è logico raggrupparli.
  • Windows NT: tu (e molti altri) confondete "Windows NT" che è una famiglia di sistemi operativi con "Windows NT 4". Sono basati su architettura Windows NT questi sistemi operativi: Windows NT 3.1, Windows NT 3.5, Windows NT 3.51, Windows NT 4, Windows 2000 (Professional e tutte le edizioni Server), Windows XP (Home e Professional), Windows Server 2003 (tutte le edizioni), Longhorn (il futuro Windows 2006), Longhorn Server. Il fatto che da Windows 2000 in poi hanno abbandonato la sigla "NT" è puro marketing. A parte tutto ciò, le API di Windows 2000 NON sono un superset di quelle di Windows 98. Il fatto che Windows 2000 e Windows 98 abbiano entrambi nomi di "anni" non vuol dire che siano parenti stretti, anzi tutt'altro... Windows 98 deriva da: DOS->Windows 3.x->Windows 95 e si è evoluto in Windows Millenium Edition e poi, per fortuna, è morto lì... Mi colpisce un po' il fatto che hai fatto tutto quello spiegone (molto traballante) su API e DDK e poi in realtà ti perdi su questi particolari abbastanza noti...
  • Longhorn esiste eccome, basta avere MSDN e lo puoi scaricare dal sito Microsoft, ci sono siti e siti che ne parlano ed è la versione preliminare del sistema operativo che, volenti o nolenti, fra un paio d'anni verrà installato sul 95% dei PC venduti e quindi mi sembra qualcosa di abbastanza importante... Il fatto che non sia qualcosa già presente sugli scaffali dei negozi mi sembra ininfluente come argomentazione per non metterlo in Wikipedia... tantopiù che se clicchi sul wiki Longhorn una articoletto ti spiegherà che è una versione preliminare, che il nome è in codice, e così via... E allora, perché non hai tolto anche il wiki (sempre messo da me) a ReactOS, che è un clone open-source di Windows, ma che è ancora una chimera ben più di Longhorn?

Lornova


Sulle API di Windows... le chiamate che c'erano in Windows 98 sono state mantenute: sono state aggiunte altre API, e alcune cose si fanno in modo diverso in 2000/XP rispetto al 98 (ovviamente: è cambiata l'architettura) ma ti invito a rileggere con attenzione quanto ho scritto... non ho MAI affermato che ci sia una parentela fra 98 e 2000. Per Longhorn, ripeto: puoi andare da MS e comprare una copia di Longhorn *ORA*? Puoi prendere *ORA* il listino Microsoft e indicarmi quale dei SO lì indicati è Longhorn? Quanti enti, aziende, privati hanno Longhorn installato sui loro PC e lo usano quotidianamente? Le risposte sono NO, NO, e ZERO. Per cui non possiamo dire che "Longhorn" sia una realtà: in qualunque momento Microsoft potrebbe dire "OK, il progetto Longhorn lo cancelliamo e andiamo avanti con XP fino al 20xx quando uscirà <altra versione strana e meravigliosa> e chiunque usa una beta di Longhorn si attacca". Per cui, mettere Longhorn nella lista dei S.O. disponibili (è questa la parola chiave) ora o in passato NON è corretto. Per reactOS esiste una versione liberamente installabile e utilizzabile già ora (la 0.2.3, per quanto rudimentale e incompleta) ed essendo open source non richiede licenze o pagamenti a nessuno. Quindi ReactOS in lista va bene. Longhorn, per quanto detto sopra, NO. Kormoran 08:18, Set 2, 2004 (UTC)


Cosa significa "Le chiamate che c'erano in Windows 98 sono state mantenute"? Mi sai che parli di cose di cui ne sai poco o nulla. Le Windows API che trovi oggi in Windows XP sono molto simili a quelle che avresti trovato su Windows 1... Le varie CreateWindow, SendMessage ecc. sono praticamente le stesse da sempre. E cosa vuoi dire con: "alcune cose si fanno in modo diverso in 2000/XP rispetto al 98 (ovviamente: è cambiata l'architettura)"? È ovvio che alcune cose si fanno diversamente, a causa del fatto che sono due architetture diverse: non c'è stato nessun "cambio di architettura", sono nati proprio distintamete e semplicemente in Microsoft nel 1990 hanno adattato le API a 16 bit di Windows 3.0 al kernel NT (in realtà, hanno semplicemente creato un subsystem Win32, perché il kernel NT è molto modulare e infatti supporta anche un subsystem Posix), e da allora le linee Windows NT e Windows 3.x/9x si sono evolute in parallelo con due team di sviluppo separati, naturalmente di release in release tenevano aggiornate le API per compatibilità. Per farti una cultura leggi questo articolo. Cosa avevi scritto tu? Ecco: "le API (che ora sono un superset di quelle del 98, e le API NT sono presenti ma deprecate)". Eeeeh!? Le API di 2000 un superset di quelle del 98!? Semmai sono un superset di quelle di NT4 a cui hanno aggiunto anche quelle nuove di Win98. E cosa vorrebbe mai significare "le API NT sono presenti ma deprecate"!?!?!?
Per quanto riguarda Longhorn, reputo le tue argomentazioni ridicole. La lista in questione non si chiama Sistemi operativi disponibili in commercio o che si possono scaricare liberamente bensì Sistemi operativi noti o importanti: Longhorn è sia noto sia importante. Comunque inizia ad essere evidente che tutta questa diatriba nasce dal tuo malcelato odio verso Microsoft: un'altro della jihad contro Bill Gates... ma questa è un'enciclopedia e vai a guardarti l'articolo Neutral Point Of View. Ah, e prima che tu accusi me di essere un "servo di Bill Gates", ti ricordo che l'articolo su ReactOS l'ho scritto io e che in Longhorn qualcuno aveva corretto un mio tono un po' ironico nei confronti di Microsoft vedi qui.
Comunque, vedo che hai la passione per le litigate, cos'è non ti bastava la brasatura?
Un'ultima cosa: perché per le piccole modifiche non usi la checkbox "Questa è ua modifica minore"?
Lornova
Ehi Lornova, essere convinto di aver ragione non ti dà il diritto di insultare gli altri gratuitamente. A meno che non ci siano stati scambi di insulti fuori da questa pagina, stai facendo una figura molto magra... ti sembra che dire "ReactOS è open source" voglia dire "odio la microsoft" e "sei servo di Bill Gates"? Hai davvero molta immaginazione... la brasatura poi cosa cavolo c'entra? Kormoran si è scusato e l'incidente è chiuso. Le tue argomentazioni sulla divisione 2000/XP/Longhorn mi sembrano giuste, ma se usi questo tono sei tu che fai la jihad contro un'opinione diversa, non il contrario. Comunque mi fermo qui tanto Kormoran può benissimo difendersi da solo. Alfio 12:40, Set 2, 2004 (UTC)
Lo so Alfio che forse sono andato un po' sopra le righe ma per me "insultare" vuol dire ben altro che difendere le mie opinioni da chi invece cerca di arrampicarsi sugli specchi per difendere le proprie. Poi non è la prima volta che Kormoran si lancia in modifiche discutibili del genere e ha un atteggiamento un po' pretestuoso che sta inziando a infastidirmi. Sinceramente, credo di essere stato più io ad essere insultato con questo atteggiamento e non viceversa. Chiaro che dire "ReactOS è open source" non vuol dire "odio la microsoft", ma guarda quanto tempo è stato sprecato per una sciocchezza del genere... e non vorrei che sia stato perso proprio perché magari la microsoft gli sta sulle scatole - cosa su cui poi non sarei troppo in disaccordo nemmeno io, ma io cerco di sforzarmi al 100% per avere degli articoli un po' di qualità e il più possibili neutrali. Io faccio la jihad contro chi si arrampica sugli specchi e fa modifiche molto discutibili, e Kormoran non è certo un "nuovo venuto". La brasatura cosa c'entra? Forse nulla, ma è già sintomatica di un certo atteggiamento. Lornova 12:51, Set 2, 2004 (UTC)

Ho letto l'articolo che mi hai linkato. Interessante, ma purtroppo parla di API solo marginalmente, per dire che il sottosistema POSIX venne implementato parallelamente a quello delle API WIN32 grazie alle proprietà del microkernel di NT. Invece ho preso il Microsoft Developer pack e sono andato a ricontrollare le dipendenze dei moduli di sistema del Windows XP che sto usando ora. Il file NTDLL.DLL che implementa le API complete di NT 4.0 poggia direttamente sul kernel (non dipende da nessun altro modulo): i moduli KERNEL.EXE, USER.EXE e GDI.EXE invece, che implementano le PAI di Windows 2000/XP poggiano su NTDLL.DLL. Questo vuol dire che le vecchie API servono, almeno in parte, come base per le nuove e vengono incapsulate da esse. La Microsoft ha affermato che "l'uso delle API NT, sebbene sia possibile senza problemi in Windows 2000/XP, è sconsigliato in un'ottica di portabilità futura: consigliamo agli sviluppatori di servirsi della versione delle API rilasciata con Windows 2000, in quanto il supporto alle vecchie API NT non sarà mantenuto nelle future versioni di Windows". "le API NT dono presenti ma deprecate" vuol dire questo.

Ora, per quanto riguarda Longhorn, mi dispiace ma ti devo correggere: Longhorn non è importante. Se per ipotesi di colpo sparisse e la microsoft lo rinnegasse, che succederebbe? Quali catastrofi accadrebbero? Nessuna. Perchè non lo usa nessuno. Puoi ben dire che Longhorn è noto, ma... che cosa è Longhorn? Per ora è una beta, di cui Microsoft NON ha autorizzato l'uso e che può subire variazioni di caratteristiche in qualunque momento (ne ha già subite parecchie, in un anno e mezzo che se ne parla): dunque se non puoi dire come è fatto, se non puoi dire che caratteristiche ha, come fai a metterlo tra i sistemi operativi noti o importanti? Ripeto di nuovo, Longhorn non è un sistema operativo, è una voce, un nome in codice. Fra due anni la Microsoft commercilizzerà un sistema operativo che assomiglierà (forse) alla beta che - ora - va in giro col nome di Longhorn, ma che si chiamerà in modo del tutto diverso. E sarà QUELLO il nome che andrà nella lista dei sistemi operativi "noti o importanti".

Leggi gli articoli su MS-DOS, DR-DOS, OS/2: li ho scritti io. Non mi pare proprio di aver trattato male Microsoft o i suoi prodotti. E sull'NPOV non ho bisogno di lezioni, grazie. Mi dispiace che la discussione abbia preso questa piega, ma sono sicuro del fatto mio, e finora non ho sentito da parte tua argomenti conclusivi, a parte sulle API di Windows su cui, parzialmente, ti do ragione. Ah, nella terza parte dell'articolo che mi hai linkato c'era anche la discendenza esatta dei vari sistemi operativi da NT a Longhorn, quindi ho modificato la lista di conseguenza. Spero che almeno su questo punto siamo d'accordo Kormoran 17:38, Set 2, 2004 (UTC)


Mi spiace dover ribattere ancora, ma:
1. Secondo me hai fatto confusione con le API. Allora, vi sono le API di "alto livello", note con i nomi di Win16, Win32, Win64, che sono la parte di Windows documentata e sulla quale sono costruite le applicazioni Windows. Queste API sono nate, almeno il nucleo centrale, con Windows 1. Charles Petzold, l'autore del più celebre libro sulla programmazione di Windows, scrive che la maggior parte dei listati presenti nella versioni più recente (che copre Windows XP) sono quasi identici a quelli scritti per l'edizione originale di "Programming Windows" uscita ai tempi di Windows 2. Le API di cui parli tu sono esclusive di NT, e sono le cosiddette "Native API", non starò a fare un lungo spiegone ma ti rimando a questo articolo. Per farla breve, quando Microsoft dice (cito dal tuo testo) "l'uso delle API NT, sebbene sia possibile senza problemi in Windows 2000/XP, è sconsigliato in un'ottica di portabilità futura" non intende con "API NT" le "API di Windows NT 4.0", ma le "Native API di NT", ovvero le API native del kernel di Windows NT così come lo conosciamo oggi. Infatti emulatori quali Wine implementano le API di Windows in Linux, e non le Native API. ReactOS, invece, clona tutto compreso le Native API, anche per ottenere la compatibilità binaria dei device driver.
2. Il punto è che tutti i sistemi operativi di tipo NT, e cioè da Windows NT 3.1 a Longohorn, condividono ad oggi la stessa struttura interno a livello di HAL, di kernel e, in definitiva, di Native API, quindi sono un'unica famiglia basata di sistemi operativi, e ha senso raggrupparli fra loro. Ma su questo mi pare che siamo ormai d'accordo.
3. Tutto è iniziato dalla gerarchizzazione dei sistemi operativi nella lista. Se siamo ormai d'accordo a dividerli come sistemi 9x e sistemi NT, ancora non siamo d'accordo su come organizzare quelli NT. La tua gerarchia è:
...ma secondo la tua logica dovrebbe essere:
perché ognuno deriva dal precedente, ma così ha un impatto grafico orrendo. Chiunque può capire da solo che derivano l'uno dall'altro in sequenza, quindi ripristino la mia versione, e metto anche sulla stessa riga Windows XP e Windows Server 2003, altrimenti dovremmo fare due righe separate per Windows 2000 Professional e per Windows 2000 Server.
4. Longhorn. Sarò sincero: tutto questo astio nei confronti di Longhorn e ostinarsi così a toglierlo da quella lista mi sembra esagerato, inspiegabile se non con un profondo astio nei confronti di Microsoft. Siccome mi assicuri che non è così, non riesco proprio a capire il movente di questa crociata contro l'inserimento di Longhorn in quella lista, da cui sembra dipendere il futuro dell'umanità... Certo, potrebbe capitare che in Microsoft decidessero di rimuovere ogni traccia e ricordo di Longhorn, ma è evidente che non succederà, fra 2-3 anni avremo Windows NT 6.0, al quale il marketing darà il nome che vorrà e che per ora ha il nome in codice Longhorn. È un fatto molto concreto, c'è chi inizia a progettare i programmi di oggi in modo che siano pronti per Longhorn fra 2-3 anni. E poi, se proprio cascasse il mondo e Longhorn sparisse, lo potremo togliere da quella lista no!??... resta il fatto che ora Longhorn c'è, esiste, tutti ne parlano, e presto dovremo averci a che fare tutti. Poi Wikipedia non è un'enciclopedia cartacea, non muore nessuno se lo inseriamo, non verranno stampati costosi volumi con Longhorn dentro... nel momento che le cose cambiassero, si cambierà anche Wikipedia in tempo reale, no? Io, ovviamente, lo rimetto, e continuerò a farlo finché non avrò letto qualche argomentazione valida che mi convinca del contrario.
Lornova


Per quanto riguarda la lista dei Windows basati su kernel NT secondo me andrebbe presentata nel seguente modo:

  • ...
  • NT
  • Win2000
  • WinXP
  • Win Server 2003

Al limite scrivento a fianco (magari tra parentesi) le versioni disponibili, che so:

  • Win2k (disponibile in versione Professional, Server, Datacenter)

E' solo un idea... Di fatto Win XP e Win server 2003 sono prodotti diversi per M$ e non ha senso ragrupparli su una stessa linea come se fossero lo stesso SO (anche se fossero uguali). Infine concordo sul fatto che Longhtorm non debba essere inserito, almeno fino a quando non sara` disponibile (e supportato). Si darebbe la falsa sensazione che e` in commercio. Atheist


Atheist, non sono d'accordo con la tua lista perché: "NT" non vuol dire nulla, tutti i sistemi operativi che hai scritto sono "NT"... al limite "NT 3.x" e "NT 4". Tutti confondono "Windows NT" con "Windows NT 4.0", ma sono due cose diverse, Windows NT 3.x/4.0/2000/XP/Server2003/Longhorn sono tutti dei "Windows NT".
Windows XP e Windows Server 2003 sono prodotti diversi, almeno quanto erano diversi Windows 2000 Professional e Windows 2000 Server/Enterprise/Datacenter Server. Ma hanno avuto in comune il ciclo di sviluppo e sono praticamente lo stesso prodotto, in edizioni client e server. Da qui l'idea di metterli sulla stessa linea.
Anche tu sei di quelli che fanno una jihad anti Microsoft, eh? Basta vedere che scrivi "M$"... ;-) Ma qui si fa un'enciclopedia, cerchiamo di mantenere un certo rigore, altrimenti komiceremo a skrivere kosì e faremo okkupazione.
Non credo che mettere Longhorn in quella lista dia l'idea che sia in commercio, tantopiù che vicino tra parentesi ho scritto: "nome in codice della versione in fase di sviluppo". E poi basta cliccare sulle singole voci e l'articolo relativo ti spiegherà tutto nei dettagli, compreso quanto Mikro$oft stia facendo ritardi in Longhorn e che non ci saranno integrate alcune delle tecnologie promesse.
Lornova


Se fossimo una pubblicazione scientifica penserei che tu voglia alzarti il quoting index... Lornova, ti ho già spiegato estesamente, con dovizia di particolari, come la penso e perchè. Puoi anche sottrarti alla discussione se vuoi, rifiutando qualunque cosa io dica perchè "tanto sei uno anti-Microsoft..." ma 1) non è un atteggiamento da persona adulta e 2) non ti servirà. Se non sarò io, la prossima volta sarà qualcun altro, ma finirai per ritrovarti sempre in situazioni come queste Kormoran 19:38, Set 2, 2004 (UTC)


Caro Kormoran, ti ho spiegato anch'io con dovizia di particolari come la penso ma tu hai fatto l'arrampicata sugli specchi. Ti ho scritto anche che, siccome l'hai detto tu e non vedo perché non dovrei fidarmi, ci credo che non agisci per astio verso Microsoft quindi 1) e 2) non stanno in piedi. Vai pure avanti con questo giochino di rimettere la tua versione, io farò altrettanto. Mi sa che sei tu che finisci per trovarti sempre in queste situazioni, Alfio non sarà d'accordo, ma il "caso" brasatura insegna. Lornova


Allora Lornova, ti contraddici da solo. Lo dici tu stesso: sono tutti dei NT ergo, vanno messi uno sotto l'altro. Per quanto riguarda la tua analisi sui Windows: i vari Windows 2000 al massimo "sono", non "erano" (w2k e` un prodotto tutt'ora supportato da M$) e, commercialemte parlando, sono Windows 2000 (non XP o altro). E sono io che qua dico: questa e` una enciclopedia: xche` dobbiamo scrivere cose "non ufficiali"? Infine, giusto per completare il tutto, programmo in C/C++ per lavoro sotto Windows. Principalmente VCPP e Code Composer (DSP texas per dispositivi embedded che produciamo). Basta non essere d'accordo con te per essere bollato come anti-m$? Interessante punto di vista. Cmq, per onor della cronaca, come programmatore trovo molto piu` accattivante avere i sorgenti del sistema che uso e quindi dove posso uso Linux. Altro? Beh, per quanto riguarda Longhtorn fai come credi. Atheist


Atheist, non penso affatto di contraddirmi da solo. Certo che sono tutti NT e vanno messi uno sotto l'altro, ma fra loro non è una cattiva idea dargli un raggruppamento logico. Non capisco il significato di questa tua frase: "i vari Windows 2000 [...], commercialemte parlando, sono Windows 2000 (non XP o altro). E sono io che qua dico: questa e` una enciclopedia: xche` dobbiamo scrivere cose "non ufficiali"?"
Vedo poi che insisti a scrivere M$ con "$" e Longhorn con una grafia sbagliata... mi spiace ma è per questo che mi viene di pensare che sei anti-Microsoft, non certo perché non sei d'accordo con me. Non voglio essere offensivo, ma scusami se lo dico ma mi sembra un atteggiamento un po' puerile. E poi non vedo perché dovrei avercela con chi è anti-Microsoft, soprattutto visto che non sono azionista Microsoft e non me ne viene niente in tasca... anzi, poi io tengo per ReactOS (almeno è open source e non è Linux!). A volte sono costretto a sviluppare per lavoro su Linux, contro cui non ho niente, per carità... detesto solo profondamente tutto ciò che è in odore di Unix, è una preferenza personale, punto. Per la cronaca, tanto per non essere da meno, anch'io lavoro su embedded ma più che altro su Hitachi H8S o SuperH... ma preferisco di gran lunga Win32 ;-) Lornova

Lornova ha scritto E poi non vedo perché dovrei avercela con chi è anti-Microsoft...
Non sono io che vado a scrivere a tutti che sono anti-m$. Rileggi i tuoi "post". Per quanto riguarda la grafia, M$ nelle discussioni informali lo scrivo cosi`. Come quando parlo di Linux in generale scrivo Linux invece che GNU/Linux. Per il nome Lonxxxx semplicemente non era mia intenzione scrivelo sbagliato. Ma che cavoli, ma ti basi su questo per giudicare qualcuno? Atheist

Blocco della paginaModifica

Visto che la querelle tra Kormoran e Lornova è diventata quella che si chiama un' edit war, dove i due utenti non fanno altro che rimettere la pagina come la volevano loro, ho bloccato questa pagina. Per favore copiate qui il pezzo incriminato (quello della geneaologia NT, se ho ben capito), modificatelo qui e non rimettetelo sulla pagina finché non avete trovato un accordo, grazie. Alfio 12:35, Set 3, 2004 (UTC)

Mi oppongo! Primo, la pagina è stata bloccata nella condizione in cui la voleva quello lì. Secondo, è impossibile ragionarci e mi ha già fatto perdere la pazienza. Terzo, ha cominciato lui cancellando la mia modifica senza cercare di discuterne prima. Quarto, non pretendo di avere ragione per ispirazione divina, ma quello lì ha dimostrato incompetenza e non ha fatto altro che arrampicarsi sugli specchi per averla vinta.
E dire che non ho certo preteso che il testo rimanesse come avevo fatto inizialmente: l'avevo infine modificato specificando chiaramente le versioni client/server e che Longhorn è una versione preliminare.
Ecco come, secondo me, deve essere quel segmento di lista:


Da notare, che a voler chiudere la discussione è stato proprio quello lì. Io avevo scritto una lunga risposta argomentata e lui ha sbattuto la porta dicendo che continuavo a dargli dell'anti-Microsoft, io avevo chiaramente scritto che mi fidavo della sua parola quando diceva che le sue modifiche non erano dettate da astio verso Microsoft.
Lornova


Per rispondere ad un paio delle obiezioni di Lornova qui sopra: che il blocco sia arrivato dopo una modifica di Kormoran e non di Lornova è casuale, basta guardare la cronologia per vedere che è un susseguirsi di modifiche. Inoltre il blocco è una politica standard quando due o più utenti non riescono a mettersi d'accordo su cosa fare in una pagina e iniziano a litigare. Alfio 13:07, Set 3, 2004 (UTC)
No problem Alfio, so benissimo che il blocco è scattato casualmente dopo l'edit di Kornoram! Però da come si è comportato mi sembra più un episodio di vandalismo, e quindi il blocco mi sembra sbagliato, tutto qui. --Lornova 13:14, Set 3, 2004 (UTC)


Il blocco è solo per il fatto che l'articolo era finito in un tiro alla fune. Non pretendo di giudicare correttamente al 100% come stanno le cose, quindi può anche essere sbagliato. Beh, è il primo che faccio quindi fatemelo tenere qualche ora, sennò che sono admin a fare? :-)) Rileggendo l'inizio di questa pagina si vede come la discussione era iniziata da entrambe le parti con toni molto civili, è un peccato che sia degenerata. Cmq in fin dei conti non casca il mondo per questo. Alfio 13:23, Set 3, 2004 (UTC)
Eh eh eh, allora sono onorato che il tuo primo blocco sia per un flame in cui sono coinvolto ;-)
A parte tutto, dispiace anche a me che la discussione sia degenerata, avevo fatto una lunga risposta (che mi ha portato via anche un po' di tempo) a Kormonan ma poi lui ha risposto che mi volevo sottrarre alla discussione!!! O fa lo gnorri, o non aveva visto la mia risposta, boh! Cmq hai ragione, non casca il mondo per questo e me ne potrei anche fregare di una stupida lista di sistemi operativi... però certe volte ti girano!!! Ad ogni modo, grazie per il tuo lavoro di admin (anche se hai bloccato con la sua versione su, grrr). --Lornova 13:29, Set 3, 2004 (UTC)


Pagina sbloccata. Alfio 14:54, Set 3, 2004 (UTC)

kernel win9xModifica

Allora, il cosiddetto kernel ibrido 16/32 bit della serie windows9x non e' altro che il vecchio DOS opportunamente pompato! fate un version dalla linea di comando e capirete perche' Fra l'altro e' possibile, modificando alcuni file di configurazione, far partire il sistema come se fosse sotto dos puro!!. E' il MS-DOS 7.0 opportunamente mascherato all'utente per farlo sembrare un tutt'uno con windows, che non era altro che il win 3.x con le estensioni win32s esteticamente ritoccato!

Ricordo che le due versioni successive alla 95 hanno incluso alcune modifiche al kernel per impedire di avviare direttamente il dos..

No. Anche se con Win95 e 98 prima versione è possibile farli partire in DOS, che in effetti restituisce "versione 7.0", il DOS puro e semplice non è un "kernel" nè tantomeno può gestire la memoria oltre il primo mega e la modalità protetta in modo nativo. Semplicemente, il DOS 7.0 incapsulato in Win 95/98/ME coesiste, affiancandolo, col vero kernel a 32 bit, preemptive, con supporto alla memoria virtuale, al modo protetto e al multitasking preemptive. Se non fosse così, non si spiegherebbe perchè i driver e gli altri .VXD vengano caricati solo quando parte Windows e non anche quando parte il DOS. Se il DOS 7.0 fosse il vero "kernel" di Windows 95/98/ME, allora sarebbe lui stesso multitasking, con memoria virtuale e a 32 bit pieni. Invece è lo stesso schifido sistemino a 16 bit che sta in giro da quindici (quasi venti) anni a questa parte. Il kernel di win95/98/ME invece è a 32 bit pieni, e gli unici moduli a 16 bit sono le DLL accessorie, che però sono per l'appunto accessorie, cioè non fanno parte del kernel.
Ah, per favore registrati e firma gli interventi in pagina discussione, come fanno tutti, grazie... Kormoran 01:04, Dic 24, 2004 (UTC)

Per una volta :-) sono d'accordo con Kormoran. In ogni caso mi sembra che l'utente anonimo che si accanito a definire "DOS" il kernel di Windows 9x lo ha fatto in puro spirito non-NPOV... Ad ogni modo, se è vero che il kernel vero e proprio di 9x era realmente a 32 bit, è anche vero che utilizzava (solo per alcuni servizi) la chiamata all'interrupt 21 come il DOS. Questo è anche naturale, visto che il kernel di 9x è almeno in parte l'evoluzione del vecchio kernel DOS. Comunque queste precisazioni non sono fatte per dire che il kernel di Windows 9x fosse una meraviglia della tecnica, tutt'altro, ma Wikipedia non è neanche il posto per sfogare le proprie idiosincrasie verso Microsoft... --Depression 02:21, Dic 24, 2004 (UTC)


Veramente a leggere "Windows 95 - dentro il sistema" di Andrew Schulman, con tanto di codice da provare, è molto più giusto dire DOS in modalità protetta, che altro. E visto il successo (e le critiche targate M$) del libro, sembra le cose fossero proprio in quel modo. Ad ogni modo, ora la diatriba è di un altro genere: il kernel di XP ha attinto o meno a piene mani a SO opensource? (basta vedere cosa hanno fatto dei programmi GNU qui...) - BW Insultami 06:53, Dic 24, 2004 (UTC)

Qui si è completamente perso di vista il problema. Non si sta discutendo se il kernel di 9x sia un buon kernel o una schifezza, si deve semplicemente decidere come "definirlo". Che parti del codice del kernel siano ottenute con il copia e incolla del codice del kernel DOS è un fatto oggettivo e indubitabile, ed è anche il motivo che permette alla maggioranza delle applicazioni DOS di girare senza problemi in Windows 9x. Ma pretendere di dire che il kernel 9x È il kernel DOS è una grossa forzatura, e secondo me chi si ostina a sostenerlo lo fa per la solita questione che bisogna sparare a zero su Microsoft per avere un posto in paradiso. Il kernel 9x è la naturale evoluzione del kernel DOS a cui è stato aggiunto il supporto alla modalità protetta, i device driver virtuali, uno scheduler preemtive, e naturalmente il funzionamento a 32 bit: mi sembra quindi una forzatura "politica" pretendere di dire che è il DOS con qualche infiocchetamento... --Depression 12:02, Dic 24, 2004 (UTC)

Ripeto che W9x è un kernel a 32 bit sopra uno a 16 bit, di diretta derivazione MS-DOS, che usa le VM girando in modalità protetta. Non è il DOS, ma MSDOS+DOS4GW è un buon paragone. Tanto che nel citato libro, che wikilinko, si fa in modo di avere dos 6.22 o 7.0, ora non ricordo, + un DPMI ricavato direttamente dal Kernel Win95. E facendo notare come era già tutto presente nele famigerate Win32s extension per 3.11, che già allora era più integrato col DOS di quanto si pensi. --BW Insultami BWB 08:18, 13 feb 2006 (CET)

Alcune precisazioniModifica

Mi permetto di entrare nella discussione per fare alcune precisazioni:

Credo che il punto di contatto tra le varie scuole di pensiero per la catalogazione dei SO Microsoft sia la distinzione tra SO basati su MS-DOS (piu' o meno nascosto, di fatto semplici interfacce grafiche ed estensioni di funzionalita'...) quindi fino a windows ME e SO non basati su MS-DOS, da NT in poi. Per il resto trovo scorretto indicare Windows 2000 come versione successiva di NT. Caso mai e' un nuovo brach: Windows 2000 ha portato ad una serie di riscritture di buona parte del SO rispetto ad NT (mi riferisco per esempio alla riscrittura completa di tutto quello che riguarda la gesztione dei protocolli di rete ecc...). Windows XP e' invece una rivisitazione soprattutto grafica di Windows 2000 (bisognava venderlo anche agli utenti domestici). Un altro branch invece sara' quello che Windows Vista aprira' con la sua uscita.

Mancano concetti nel S.OModifica

Salve a tutti, vorrei fare un'osservazione, che a parer mio sembra molto utile da aggiungere in questa infinita enciclopedia online. Mancano alcuni concetti, come ad esempio la differenza fra monoprocessi e multiprocessi, interrupt del processo principale a causa del S.O.. Ciao a tutti, specialmente allo staff del sito.

Sistema MultiutenteModifica

Nel paragrafo relativo ai sistemi multiutente è riportata la frase:

(generalmente l'account root nei sistemi Unix, Administrator nei sistemi Windows)

Secondo me, per quanto non sia in possesso di una conoscenza molto precisa del concetto di sistema operativo, nè tanto meno del funzionamento dei sistemi Windows, ritengo che tali sistemi operativi non siano multiutente.

Infatti, non mi pare possibile, in questi sistemi, che due utenti diversi utilizzino processi simultaneamente attivi. È vero, in realtà, che esiste la funzionalità chiamata "cambiare utente", che permette ad un singolo utente di lasciare libero il controllo della macchina senza chiudere completamente i propri processi, consentendo il login di un altro utente, ma, per quanto ne capisco, il primo resta congelato in una modalità non operativa in attesa dell'uscita del secondo. So per certo che l'amministrazione da remoto di una macchina Windows è possibile, credo attraverso netmeeting, solo qualora l'utente attivo abbandoni il controllo della macchina stessa. Non è possibile, invece che l'utente locale (normale un semplice impiegato d'ufficio) e l'utente remoto (il tecnico che effettua la manutenzione), operino sulla macchina contemporaneamente e in modo indipendente l'uno dall'altro.

Se le cose che affermo sono corrette, sarebbe giusto che i responsabili di questo articolo (che sicuramente sono più competenti di me) mettano in risalto il carattere "non multiutente" dei sistemi Windows. -- Marco Clocchiatti Cloc3

Le cose che affermi NON sono corrette ^_^ Windows 95, 98, ME, NT, 2000, XP e successivi sono sistemi multiutente a tutti gli effetti. Così come lo sono i sistemi *nix in generale. Non è necessario che due utenti usino contemporaneamente il sottosistema grafico per usare contemporaneamente la macchina: N utenti si possono collegare da telnet, da SSH o da altra interfaccia con le loro credenziali (username/password) e lancino processi in esecuzione sulla macchina, cosa perfettamente possibile. L'interfaccia grafica (monitor/tastiera/mouse) è solo una delle possibili modalità di controllo di un elaboratore. P.S. sotto *nix è possibile usare l'interfaccia grafica di una macchina anche da terminali remoti, e con particolari software lo si può fare anche sotto windows --Kormoran 18:43, 2 mar 2006 (CET)

Tutto corretto, Kormoran, giusto per spaccare in 2 il capello, Windows 95, 98, ME li toglierei pero' dalla lista dei sistemi veramente multiutente, in quanto non presentavano tutta l'infrastruttura (mi riferisco soprattutto ad un reale sistemma di regole di accesso basate sull'utenza) adatta appunto alla multiutenza --Theferro 14:35, 6 mar 2006 (CET)

Grazie per le risposte. Riconosco che l'osservazione su telnet ed ssh sia molto calzante e pressoché determinante. Tuttavia, osservo che quelli citati sono software particolari (guarda caso, liberi) nati per sistemi operativi differenti. So anche per certo che gli amministratori professionali del sistema in cui lavora mia moglie (e anche molti altri) non utilizzano assolutamente tali tecnologie, ma riducono se stessi ad operare in regime di monutenza, pretendendo l'abbandono della macchina da parte dell'utente locale. Un motivo ci sarà.
Mi chiedo anche, relativamente a windows 98 e precedenti, come avvenga la definizione di un utente per una connessione remota ssh o telnet. Parto dall'osservazione che, in modalità grafica, l'utente crea se stesso all'atto della login (e non dico con quali privilegi, perchè ci si addentra nel campo della "sicurezza"). Se valesse la stessa regola per le connessioni remote, ci sarebbe da ridere. Ne deduco che, con tutta probabilità, gli utenti ssh debbano essere generati in un modo indipendente dagli strumenti nativi del sistema operativo. Si tratterebbe dunque di una forma di multiutenza di secondo livello, creata dal software applicativo anzichè integrata nell'SO.

-- Marco Clocchiatti Cloc3 22:54, 8 mar 2006 (CET)


Senza offesa Cloc3, ma credo che tu abbia un po' le idee confuse su cosa significhi multiutenza... Su qualunque testo di Sistemi Operativi si dice che un SO e' multiutente se permette la gestione degli utenti. Che bella definizione del cazz... dirai tu :-). Gestire gli utenti significa fornire a ciascuno di loro una sorta di "macchina virtuale" accessibile solo ad essi (o a chi permettono la condividere) secondo una certa serie di regole dette diritti sulla macchina. Per macchina virtuale intendo porzioni di disco e di capacita' di calcolo della macchina fisica. Queste capacita' sono presenti in maniera NATIVA in tutti i sistemi Windows professionali (quindi non 95, 98, ME che sono un po' piu' "artigianali" da questo punto di vista). Prova a vedere su XP per esempio se riesci ad accedere sulle home personali degli altri utenti della macchina...non ci riesci, a meno che l'utente proprietario non ti condivida la cartella stessa, giusto? Considera poi che su reti locali di un certo peso esistono server (che hanno per esempio OS Windows) che si occupano solo di gestire gli utenti e di fornire le credenzialita' per accedere alle altre macchine della rete. Capisci quindi che, se gli amministratori della macchina di tua moglie preferiscono avere l'interfaccia grafica perche' e' piu' comoda (potrebbero usare altri strumenti di accesso remoto) e quindi la fanno "sloggare", non significa che windows non sia multiutente. Sono comunque d'accordo con te che e' difficile, considerando il fatto che la microsoft ha sempre puntato molto sugli aspetti grafici del suo OS, chiarirsi bene le idee sulla multiutenza con OS Windows come su quale sia il confine tra un applicativo ed l'OS "nudo". Ti consiglio di provare ad usare OS Unix like e certi concetti ti risulteranno molto piu' semplici. -- Theferro 14:17, 21 mar 2006 (CET)

Chiedo scusa per l'insistenza ma, essendo abituato ad usare solo occasionalmente OS non Unix like, è comprensibile una certa difficoltà ad interpretare i comportamenti degli SO Microsoft, che appaiono all'utente semplice come strumenti concepiti per un utilizzo preferenziale monoutente. Il punto sul quale battevo è la difficoltà che percepisco normalmente di utilizzare SIMULTANEAMENTE l'interfaccia grafica sulla stessa macchina da parte di due utenti. Cosa che mi sembra utile a qualificare un uso pieno della multiutenza stessa e che, personalmente, integrerei nella definizione stessa del concetto.
A quanto pare la mia non è una affermazione del tutto corretta (a partire da Windows XP/NT - in su) e ne prendo atto. D'altra parte, ho affrontato la discussione proprio per provare a chiarirmi le idee sull'argomento e ringrazio chi ha contribuito a farlo.

-- Marco Clocchiatti Cloc3 08:57 mar 28 mar 2006 CEST

oops. Mi sono proprio dimenticato una cosa importante. Dopo la quale spero di terminare definitivamente questo mio fastidioso battibecco.
Purtroppo, devo riscontrare che la domanda relativa agli accessi alle risorse di altro utente non ammette necessariamente una risposta retorica.
Se confrontata con i fatti dell'esperienza quotidiana di un utente inesperto, voglio dire. Mi è capitata infatti la ventura di accquistare, nel novembre 2004, un portatile sul quale la casa madre aveva preinstallato un sistema operativo XP su partizione unica vfat. A prescindere dal comportamento esecrabile del produttore della macchina, rimane una perplessità forte sul tipo di affidabilità di un sistema multiutente che può essere installato - con l'uso di un'opzione candidamente supportata dalla Microsoft su tutti i CD di installazione - su un file system che per propria natura non garantisce il controllo degli accessi alle risorse di memoria di massa.
Si giustifica ancora di più, dunque, l'imbarazzo nel riconoscere il modo in cui un concetto apparentemente pacifico e inequivocabile sotto il profilo meramente tecnico o enciclopedico possa risultare oltremodo confuso e complesso al confronto con l'esperienza comune dell'utente finale.

-- Marco Clocchiatti Cloc3 10:45 mar 28 mar 2006 CEST

Tranquillo Marco, tieni presente che da utilizzatore massiccio di sistemi UNIX preferisco decisamente il loro approccio e sono d'accordo con te quando affermi che la buona mamma microsoft a forza di voler venire incontro agli utenti non esperti del dominio rende troppo banali e nascoste le funzionalita' piu' tecniche...

-- Nicola Ferrari Theferro 14:00 lun 03 apr 2006 CEST

VMS non è GPLModifica

VMS è un sistema operativo sviluppato dalla DEC (Digital Equipment Corporation) e non è rilasciato sotto licenza GPL / Open Source. Per maggiori informazioni si consiglia di consultare la Wikipedia in inglese.

Ok, e quindi? Anche sulla nostra voce c'è scritto OpenVMS. Non capisco ci vuoi segnalare un errore? In tal caso si meno criptico così possiamo correggere l'errore. Hellis 20:00, 7 mag 2007 (CEST)
Lascia perdere ho capito, non avevo guardato questa voce, a volte le cose più semplici sono le più difficili da capire... Hellis 20:11, 7 mag 2007 (CEST)

ListaModifica

O cambiato un poco l' ordine dei sistemi Windows, perche` questo e` l'ordine piu` completo. Se si mettono delle sotto varianti del sistema WIndows 3.x come la workgoup, allora si devono mettere le sottovarianti di tutte le altre versioni

Io invece eliminerei le varie sottoversioni di windows, perché se lo facciamo per windows lo dobbiamo fare per tutti i sistemi operativi e otteniamo una lista infinita. Le sottoversioni vanno nelle singole voci, quindi per esempio quelle di windows vanno nella voce generica su windows. Hellis 13:11, 7 ago 2007 (CEST)
Ho eliminato al lista, c'è già la voce Elenco dei sistemi operativi, questa da piccola e agile lista dei principali sistemi operativi era diventato un elenco ingestibile ed elefantiaca. Hellis 09:25, 5 nov 2007 (CET)

87.7.252.24Modifica

Mi riferisco solo alle ultime modifiche.

  • sistemi embedded ==> ok. capisco
  • Se il sistema di elaborazione prevede la possibilità di memorizzazione aggiuntiva dei dati su memoria di massa, come accade nei computer general purpose, esso ha anche il compito di gestirne l'archiviazione e l'accesso in memoria.
  • Il concetto non è sbagliato in sé, se si tiene presente che al SO non importa dei dati in sé che vengono prelevati. questo p compito del programma.

Cioè: il formato che i dati devono assumere su file o in memoria, l'elenco dei file in cui devono essere conservati e come ecc. spetta al programma; Il SO al max definisce come accedere al disco o alla memoria

  • Secondo una definizione più rigorosa, il sistema operativo è un insieme di subroutine e strutture dati responsabile del controllo e gestione delle componenti hardware che costituiscono un computer, dei processi di Input/Output e dell'esecuzione dei programmi che su di esso vengono eseguiti.

Qui è errore mio - scusami. Se qui intendi I/O in generale, verso le periferiche; ok. Io l'ho letto come I/O con l'utente (tramite console, ecc.).

--LoStrangolatore (msg) 21:36, 7 nov 2010 (CET)


>>> 1) In File system c'è la definizione esatta di quello che tale componente dell'OS fa...mi è sembrato un fatto intrinseco di coerenza e completezza tra voci. 2) Si, Input/Output è inteso in senso generale senza specificare l'utente, però è possibile che ci siano sistemi di elaborazione 'diretti' cioè con sistemi operativi semplificati che non fanno tale compiti di I/O...Boh. LF


Ah ok. Allora perché non metterci proprio un riferimento esplicito al file system?

Se il sistema di elaborazione prevede la possibilità di memorizzazione aggiuntiva dei dati su memoria di massa, come accade nei computer general purpose, esso [riferito al SO] ha anche il compito di gestire l'archiviazione e l'accesso ai file. I programmi possono gestire l'archiviazione dei dati su memoria di massa (ottenendo strutture complesse come ad es. un database [è qui che non mi trovo... gestire un database '''è''' gestione dell'archiviazione dei dati su disco, ma non spetta al SO]), servendosi delle procedure messe a disposizione del sistema operativo. La componente del So che si occupa di tutto ciò viene chiamata file system.

Correggimi se non ti trovi. Che ne dici se ci mettiamo questa nella voce? --LoStrangolatore (msg) 21:59, 7 nov 2010 (CET)

>>> Si, secondo me è logicamente corretto: le strette di mano vanno sempre bene... LF

  1. Per quanto riguarda questi SO "semplificati": se hai informazioni, preferibilmente provenienti da fonti attendibili, metti pure. Perspnalmente, non ne ho mai sentito parlare. E poi, se l'interazione a basso livello con le periferiche nonla fa il SO, chi la fa?
  2. Per favore, firmati. Bastano due trattini e 4 tildi: --~~~~

In alternativa (e se hai tempo), vedi Aiuto:Firma#Come firmare.

  1. nessuna stretta di mano... Se non ti trovi, dillo! La pagina di discussione serve per questo.

--LoStrangolatore (msg) 22:08, 7 nov 2010 (CET)

>>> Si è corretto, tutti gli applicativi compresi i programmi per la realizzazione di database devono passare per l'OS che gli sta sotto...oh, ma ti fa schifo se due persone vanno d'accordo ? Non sono registrato per cui metto il mio nome: Lorenzo F. --87.7.252.24 (msg) 22:25, 7 nov 2010 (CET)

No, nessuno schifo xD Vedi pure Discussione:Piattaforma (informatica)... --LoStrangolatore (msg) 22:39, 7 nov 2010 (CET)

Screenshot non liberoModifica

Noto che nella voce è presente uno screenshot non libero che, come specifica la sua licenza d'uso (vedi sotto), deve essere utilizzato soltanto nelle voci che riguardano direttamente l'azienda o i suoi prodotti. Che ne dite di sostituirlo con una schermata di un sistema operativo libero come Linux? --Taυ϶R϶S Vuoi parlarmi? 15:24, 3 dic 2010 (CET)

Licenza screenshot Microsoft:

  In questa pagina è rappresentato uno screenshot relativo ad un software della Microsoft Corporation e protetto da copyright. Si ritiene che esso possa essere riprodotto su Wikipedia - limitatamente alle voci che riguardano direttamente l'azienda proprietaria e i prodotti della stessa - in ossequio alle direttive che l'azienda proprietaria detta in materia. Per maggiori informazioni, vedi Use of Microsoft Copyrighted Content.
"Microsoft product screen shot(s) reprinted with permission from Microsoft Corporation."


  Fatto - immagine sostituita. --Taυ϶R϶S Vuoi parlarmi? 17:54, 19 dic 2010 (CET)

BIOSModifica

Nella sezione Installazione e Avvio, alla voca Avvio, si parla del BIOS (Il gestore di avvio della Microsoft). Ma esistono anche altri gestori di avvio anche se poco diffusi. Quindi nel paragrafo quando si parla del BIOS c'é un errore: si dovrebbe parlare di gestori di avvio e citare il BIOS come il maggiore. Invito colui che si occupa della pagina o di correggere la pagina oppure correggere me. Spero di essere utile, Buonasera a tutti. Utente radice (msg) 01:10, 21 dic 2015 (CET)

Nota disambiguaModifica

Propongo di rimuovere il Template:Nota disambigua che attualmente è presente nella voce. A mio parere è errato, in quanto non esiste un'altra voce che si chiama Sistema operativo, e un semplice paragrafo di un'altra voce non può avere nessuna ambiguità, anche perché non ha nemmeno come titolo Sistema operativo. --79.10.136.21 (msg) 10:04, 20 apr 2017 (CEST)

Vorrei coinvolgere chi ha messo quell'avviso ma è stato inserito da un anonimo diff70929166. Comunque sarebbe giusto disambiguare se fosse un termine noto in quell'ambito, anche se non "merita" una voce dedicata. --Valerio Bozzolan (msg) 11:30, 20 apr 2017 (CEST)
  Fatto ma chiedo in Discussione:Organizzazione aziendale. --Valerio Bozzolan (msg) 11:38, 20 apr 2017 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento/i esterno/i sulla pagina Sistema operativo. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 08:54, 26 gen 2018 (CET)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 5 collegamenti esterni sulla pagina Sistema operativo. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 01:09, 21 nov 2019 (CET)

Antivirus e FirewallModifica

A mio avviso questo paragrafo non ci dovrebbe essere perche' si tratta di applicazioni e inoltre si afferma - erroneamente - che i sitemi UNIX/Linux non hanno bisogno di antivirus.

Ritorna alla pagina "Sistema operativo".