Apri il menu principale

Discussione:Tipo di carattere

Genere del termine fontModifica

Perché usare il termine inglese font invece che l'italiano carattere tipografico?--L'uomo in ammollo 17:26, 17 mag 2006 (CEST)

In linea di massima sarei d'accordo con te... "Carattere tipografico", "Tipo grafico", "Tipo di carattere" sono, a mio parere preferibili come voce principale. Mikelima 14:52, 18 mag 2006 (CEST)
Ritratto parzialmente: carattere tipografico è almeno ambiguo. Con "carattere" di solito mi riferisco ad un singolo componente di un "tipo di caratteri" (o font). Mikelima 11:59, 19 mag 2006 (CEST)
Grazie, ho chiesto un parere anche qui Discussioni progetto:Font. --L'uomo in ammollo 12:33, 19 mag 2006 (CEST)
In effetti, una delle difficoltà dell'uso della parola font è il suo utilizzo armonico con le voci relative non tanto ai caratteri di stampa, quanto alle grafie e alle scritture da cui questi originano, tipo quelli medievali et similia.. la coordinazione tra le voci non è facilissima, perché non si sa mai se si deve trattare del font in sè o della grafia cui questo si ispira---- Mitokomon  √ sì?  03:45, 10 set 2006 (CEST)

DemonominazioniModifica

Salve a tutti… questo è il mio primo post quindi mi scuso sin d’ora per eventuali errori. Quello che ho notato ad un primo sguardo è un po’ di confusione generalizzata (ma non voglio criticare troppo perché neanch’io ho le idee molto chiare) sulle varie denominazioni: a volte si usa la terminologia inglese, a volte quella italiana… però mi rendo conto che mettere “denominazioni precise” e “tipografia” nella stessa frase è abbastanza difficile. <- ad esempio, “altezza-x” non esiste in italiano, da noi si dice “occhio medio”. Quello che mi è saltato subito agli occhi però è che nel paragrafo sui tipi “gotici” si dice che in Germania vennero vietati nel 42. A me risulta che si tratti del 41. In definitiva, posso cambiare un po’ di cose? Saranno pare mie, ma arrivare qui dal nulla e mettermi a cambiare qui e là mi sembra un po’ maleducato… --Marcomastri 13:55, 20 ago 2006 (CEST)

anch'io sapevo 1941, e questa è anche la data che riporta la wikipedia tedesca. E così ho del resto riportato nella voce scrittura gotica. Quindi, direi, che per quel che ne so, va benissimo..-- Mitokomon  √ sì?  03:42, 10 set 2006 (CEST)

"Carattere tipografico" è effettivamente ambiguo (è entrambe le cose), ma sembrerebbe più corretto di "font" per tradurre il termine "typeface". Per typeface si intende l'aspetto del carattere, per font si intende l'originale per riprodurlo (ovvero il file). Da punto di vista informatico nell'uso tecnico, si distinguono, non so se impropriamente, i termini "glifo" e "carattere" per indicare le componenti "singole". Glifo è il disegno, l'insieme dei vettori di un singolo elemento (quindi l'aspetto), carattere è il codice unicode (quindi il valore/significato, del glifo secondo una data convenzione).

Luciano Perondi


Font al femminileModifica

Ribadisco il commento che ho fatto dall'altra parte... So che è una questione secondaria, però, secondo il parere autorevole di Giovanni Lussu (nelle note sulla traduzione del Libro di Mosley pubblicato da Stampa Alternativa "Radici della scrittura moderna"), sarebbe preferibile usare font al femminile, poprio perché viene da un termine francese femminile. Tra l'altro dalla maggior parte delle persone che si occupano in Italia di progettazione tipografica, type design e relativi aspetti teorici, il termine viene usato al femminile. Senza contare che il termine è usato al femminile in quasi tutta la pubblicistica di settore. Deve prevalere l'uso comune o l'uso specialistico?

Luciano Perondi

La lingua deve anche essere armonica: ecco perché si dice "gli euro" e non "gli euri", quindi preferisco "il font" a "la font" (bleah!). Comunque scriviamolo 'sto benedetto articolo sui font, manca di tutto ancora... --F l a n k e r 15:08, 16 nov 2006 (CET)


Son completamente d'accordo con Luciano Perondi, l'uso dell'articolo al femminile per indicare le Font è quello corretto. Confermo inoltre il fatto che nel ambito professionale del design si utilizza l'articolo così. Dovrebbe quindi prevalere l'uso specialistico e non quello "storpiato" comune, a mio modesto parere.

PS. Chiedo venia se ho sbagliato qualcosa nel postare in questo modo, è il mio primo intervento in una discussione.

MattSid 21:52, 18 feb 2008 (CET)MattSidMattSid 21:52, 18 feb 2008 (CET)


Looking forward to a english translation of this article, it really sets a standard for typefaces

Sono Letteria Tripodo, insegnante al Liceo Scientifico Vico di Corsico (MI). Durante una polemica con alcuni studenti diciottenni sulla validità (su cui non ho dubbi) della Lavagna Interattiva Multimediale come strumento didattico, ho manifestato il mio apprezzamento per WIKIPEDIA come fonte attendibile per una conoscenza libera, collaborativa e democratica, accennando alla necessità, del tutto ovvia, di conoscere l'inglese bene per avere un più ampio accesso alla community. Uno dei migliori mi risponde così:

"in fact wikipedia is not actually a reliable font which we can always work with. you should even get more information about this exp-tech-useless board: sure you can enjoy a upper level of technology rather than common blackboards, but it's no point wasting such that money for that stuff.

bye

ps: can you get out of this? i think you can(not). ask to your wiki-dictionary... or google translate...as you wish"

Certo, nel suo inglese almeno "font" è sbagliato e l'ho dimostrato, oltre che con Wikipedia anche con alcuni dei dizionari che avevo in casa, ma mon vi sembra strano che un giovane intelligente e colto non apprezzi il valore della conoscenza condivisa e democratica?

Elenco di caratteri Elenco aziende che producono e vendono caratteri: dubbio di enciclopedicitàModifica

Propongo uno scorporo: il paragrafo "Aziende che producono e vendono caratteri", oltre ad avere un titolo errato ed essere POV, dovrebbe secondo me andare a costituire una voce a sé: Elenco di caratteri, ad esempio. --  Il Passeggero - amo sentirvi 08:57, 14 dic 2010 (CET)

A parte l'errore che ho fatto confondendo aziende e font, mi è venuto anche un dubbio sull'enciclopedicità di un simile paragrafo (ed eventualmente voce). A che cosa serve un simile elenco? Ha senso una categoria, semmai. --  Il Passeggero - amo sentirvi 08:58, 15 dic 2010 (CET)

Un elenco di fonderie è utile e enciclopedico, si tratta di aziende che hanno fatto la storia del type design. Per quanto riguarda l’evidenziare in rosso le fonderie più importanti («celebri» nella voce), la scelta andrebbe fatta verso quelle con una storia più lunga e una maggiore influenza sulla tecnologia e design del carattere tipografico. Mi pare che quelle evidenziate corrispondano a questi criteri. Aggiungerei semmai le fonderie storiche dell’era pre-digitale anche se non più in attività (mi viene in mente ad esempio la Fonderia Caratteri Nebiolo) Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 93.39.49.150 (discussioni · contributi) 17:47, 19 gen 2011.

Non sono molto convinto riguardo l'enciclopedicità della sezione, ma procederei comunque ad uno scorporo creando una voce a sé (Elenco delle aziende che producono e vendono caratteri, nome un po' lungo: altre idee?). All'interno di questa voce la vedo un'informazione un po' superflua. Utile, se lo è, per un approfondimento separato. Vorrei altri pareri in merito. --  Il Passeggero - amo sentirvi 08:09, 20 gen 2011 (CET)
Non sono molto favorevole a questo scorporo e più in generale a voci del tipo "Elenco delle aziende che..." per il motivo molto semplice che questo genere di voci sono una calamita per lo spam e potrebbero essere considerate facilmente POV: diventando voci a se stanti si perderebbe di vista anche il criterio che ha portato a mettere nell'elenco X e a lasciare fuori Y. Lasciare invece tale elenco nella voce ne circoscrive molto meglio l'ambito e consente anche di definirne in modo molto più netto i "criteri" (chiamiamoli così) per l'inserzione e soprattutto di controllare molto meglio eventuali tentativi di spam. IMO, meglio lasciarla nella voce, del resto soluzioni analoghe sono abbastanza comuni per esempio nelle voci relative a informatica e sue applicazioni (vedi per esempi Sintesi vocale). Un buon criterio di massima (quindi non stringente) potrebbe essere quello di lasciare nell'elenco solo quelle "enciclopediche" nel senso di quelle che hanno o possono avere una loro voce autonoma su Wikipedia. --L736Edimmi 08:24, 20 gen 2011 (CET)
In Sintesi vocale l'elenco è molto ridotto, qui è lunghissimo. Un elenco simile pesa su una voce simile, costituendone circa la metà. POV lo è già, dal momento che non è chiaro con che criterio si segnalano le ditte "più celebri". IMHO sarebbe quanto meno da eliminare la "celebrità" e presentare un elenco più neutrale. Insisto per lo scorporo. --  Il Passeggero - amo sentirvi 08:30, 20 gen 2011 (CET)
P.S. Per quanto riguarda il POV che rappresenterebbe un elenco a sé, non vedo dove stia la differenza tra l'essere una sezione e l'essere una voce, se lasciar fuori una ditta o inserirla, non cambia assolutamente niente che questo avvenga in una voce o in una sezione di un'altra voce, se è POV in un un caso lo è anche in un altro. Per l'inserimento di SPAM, sono molte le cose che attirano SPAM e non credo che Wikipedia debba discutere dell'enciclopedicità di una voce in misura della SPAM che possa attirare. Ci sono voci che trattano di argomenti in voga che attirano continuamente l'inserimento di link poco inerenti e chiaramente pubblicitari, dovrebbero essere poco enciclopediche per questo? --  Il Passeggero - amo sentirvi 08:37, 20 gen 2011 (CET)
L'elenco è corposo pertanto anche secondo me è auspicabile scorporarlo in una voce a se stante. Non sono ferrato sull'argomento ma in generale limiterei l'elenco ai produttori di font ed escluderei quelle che si limitano alla vendita. Per aggiungere valenza alla pagina, occorrerebbe una breve descrizione dalla quale si evinca l'enciclopedicità dell'azienda. Per quanto riguarda il titolo propongo: "Elenco di aziende produttrici di tipi di carattere". --Sbìsolo 08:38, 20 gen 2011 (CET)


Due risposte in una: il discorso del POV e dello spam sono direttamente collegati allo scorporo: se l'elenco rimane nella voce, è molto chiaro anche il contesto che porta a stabilire perché l'azienda/fonderia X è nella lista e perché quella Y no. Se l'elenco diventa autonomo, questo contesto si perde e, soprattutto se l'elenco è lungo e molti dei nomi non hanno una loro voce autonoma su WP, la voce verrebbe facilmente scambiata per un contenitore più o meno indiscriminato e il POV verrebbe identificato nel momento in cui chi la legge si pone la domanda "con che criterio sono stati scelti questi nomi?". Basta scorrere l'archivio di WP:PDC per vedere che questo porterebbe con tutta probabilità alla cancellazione di una voce del genere. Per il discorso spam, vero quel che dici ma un conto è uno spam "annegato" e circoscritto a una sezione di una voce, un conto è dare la stura, con un precedente del tipo "Elenco di aziende che...", alla proliferazione di voci analoghe in tutt'altri settori, così come, sempre per il discorso dello scorporo, la perdita di vista del contesto originale che ha portato alla creazione dell'elenco darebbe un supporto a chi vuol spammare. Se il problema è che l'elenco è troppo lungo, IMO la cosa più sensata da fare sarebbe scremarlo ulteriormente, riducendolo solo per esempio ai nomi che hanno una loro voce autonoma su WP (e quindisicuramente enciclopedici) e a pochissimi altri. In alternativa, si può sempre usare un cassetto.--L736Edimmi08:44, 20 gen 2011 (CET)
Mah, posto che rimango convinto della necessità dello scorporo, penso che se rimane qui il cassetto sia la soluzione più auspicabile e meno invasiva. --  Il Passeggero - amo sentirvi 09:02, 21 gen 2011 (CET)

IndiceModifica

Perché in questa voce non appare l'indice delle sezioni in testa alla pagina? --  Il Passeggero - amo sentirvi 08:32, 20 gen 2011 (CET)

Credo sia per via del {{Indice}} all'inizio dell'elenco dei produttori. --L736Edimmi 11:19, 20 gen 2011 (CET)
Ragione in più per metter mano all'elenco. :D --  Il Passeggero - amo sentirvi 09:21, 21 gen 2011 (CET)

Proposta per l'elenco di produttori di fontModifica

Alla luce del punto sollevato qua sopra, sembra comunque anche a me che una sezione così fatta ha pochissimo senso in un contesto di enciclopedia: un conto è citare quei produttori che, per motivi storici o di rilevanza delle loro creazioni, sono effettivamente e universalmente riconosciuti come fondamentali, un conto è avere un elenco interminabile di tutti i produttori del mondo. Qua IMO si esula dallo scopo di Wikipedia (enciclopedia) per entrare in un altro ambito completamente diverso e fuori dal progetto (pagine gialle). Per questo motivo, ritengo che sarebbe preferibile una bella scrematura piuttosto che scorporare l'elenco (IMO dallo scorporo uscirebbe una voce che tempo 5 minuti qualcuno metterebbe in cancellazione e tempo una settimana al 99% finirebbe cancellata come tante altre liste analoghe, per non parlare di altri aspetti, vedi discussioni precedenti). Vista la lunghezza dell'elenco, io proporrei di lavorare in questo modo:

  1. Per prima cosa, eliminare dall'elenco i semplici venditori/rivenditori di font e riservarlo solo a chi crea o ha creato tipi di caratteri.
  2. Tra i creatori di caratteri rimasti, punterei a tenere solo quelli che hanno creato tipi di larghissima diffusione o ritenuti di particolare rilevanza storica, estetica o tecnica: per questo ultimo aspetto, punterei anche a individuare delle fonti referenziali (es. testi di grafica o comunque di settore) che ne evidenzino in modo inequivocabile la rilevanza per esempio perché esplicitamente citati o portati a esempio. Lavoro non facile, ammetto (e ammetto di non esser in grado di farlo personalmente). La citazione delle fonti non è necessaria nel caso di creatori di caratteri/fonderie che sono già enciclopediche di loro e hanno una loro voce su Wikipedia.

Questa è ovviamente solo una proposta di lavoro di partenza, apertissima a tutti i contributi e suggerimenti del caso.--L736Edimmi 11:19, 20 gen 2011 (CET)

Va bene, ma in attesa di tale non facile lavoro si può anche cancellare tutto... --Bultro (m) 20:01, 20 gen 2011 (CET)
OK senz'altro per la scrematura: la sezione così com'è è IMHO troppo invadente e dispersiva, e mi chiedo effettivamente quale ne sia l'utilità. Cancellarla e inserirla nelle discussioni come Da fare? Potrebbe essere una soluzione. In un cassetto, ovviamente. --  Il Passeggero - amo sentirvi 09:06, 21 gen 2011 (CET)
Indagando un po', ho scoperto che la lista pubblicata è stata copiata pari pari da qui. La fonte mi sembra degna di nota pertanto, alla luce di questo, la cosa migliore secondo me è quella di sostituire la lista con un link alla pagina indicata. Che ne dite? --Sbìsolo 09:18, 21 gen 2011 (CET)
Non ho visto altri interventi, quindi ho agito come proposto. Se non andasse bene, si può tornare indietro rapidamente. --Sbìsolo 14:21, 24 gen 2011 (CET)
Sì, bene. Secondo me è la cosa migliore così. --  Il Passeggero - amo sentirvi 08:48, 25 gen 2011 (CET)

Sezione Famiglie di caratteriModifica

Mi pare l'enciclopedicità di questa sezione possa essere migliorata: il testo oltre ad essere in parte copiato da un altro sito contiene una classificazione che mi pare un poco confusa e poco dettagliata. Si potrebbe utilizzare la classificazione Blackwell (http://www.scribd.com/doc/47409760/Classificazione-Dei-Caratteri-Di-Blackwell), ampiamente diffusa e ben dettagliata. - 18:14, 29 mag 2011 (CEST)Enaki (msg)

AnglosassonicitàModifica

La voce mi sembra copiata dall'inglese, tende troppo a ricalcare l'impostazione anglo-americana sull'argomento. Bisognerebbe rivederla alla luce della produzione italiana in materia, visto che la nostra tradizione è decisamente più antica e secondo me più elegante. La mia opera preferita è Aldo Novarese, Alfa-beta, Progresso grafico, 1964. Un libro elegante e vergine dalla cultura americana (in cui la parola "font" non verrebbe neanche in mente). Lele giannoni (msg) 19:47, 31 dic 2013 (CET)

Unificherei i caratteri veneziani con quelli rinascimentali e menzionerei gli elzeviri, accanto alle lettere aldine, ed ai garamond. Lele giannoni (msg) 20:13, 31 dic 2013 (CET)

Spostare a "Carattere tipografico"?Modifica

Non vi sembra che "Carattere tipografico" sia, senza essere impreciso o "popolare", anche il modo più consueto e diffuso con qui vengono indicati i "tipi di carattere" (denominazione che, devo dire, mi ha lasciato, sicuramente ignoranza mia, un po' perplesso). pqd...Ƿƿ 00:49, 19 gen 2016 (CET)

grande unita` tipograficaModifica

credo che dovrebbe essere la pica di 12 punti, non 3 come dice il testo (ed aggiungerei anche il nome pica). pietro --08:24, 11 ott 2018 (CEST)

Collegamenti esterni modificatiModifica

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Tipo di carattere. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 13:33, 4 ago 2019 (CEST)

Ritorna alla pagina "Tipo di carattere".