Apri il menu principale

Disvetro

frazione del comune italiano di Cavezzo
Disvetro
frazione
Disvetro – Veduta
Disvetro nel 2007
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Modena-Stemma.png Modena
ComuneCavezzo-Stemma.png Cavezzo
Territorio
Coordinate44°51′35.17″N 11°00′01.87″E / 44.85977°N 11.00052°E44.85977; 11.00052 (Disvetro)Coordinate: 44°51′35.17″N 11°00′01.87″E / 44.85977°N 11.00052°E44.85977; 11.00052 (Disvetro)
Altitudine22 m s.l.m.
Abitanti128 (2014)
Altre informazioni
Cod. postale41032
Prefisso0535
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantiDisvetresi
Patronosan Giovanni Battista
Giorno festivo24 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Disvetro
Disvetro

Disvetro (Disvèdar in dialetto mirandolese) è una frazione del comune di Cavezzo in provincia di Modena.

Fino al 1815 Disvetro e Villa Motta formavano il comune di Casare.[1]

StoriaModifica

Il territorio di Disvetro fu donato nel 752 dal re Astolfo, a sant'Anselmo, primo abate dell'Abbazia di Nonantola, rimanendo ad esso fino al 1272; dopodiché passò in proprietà al casato del Fante, ai figli di Manfredo da Quarantoli. Comunque, la prima notizia certa di questo paese si ha nel 992 con la denominazione di Dusveclum che poi divenne Duxvelcum, Disvetrum e infine Disvetro.

A Disvetro visse lo scrittore Antonio Delfini ed è ancora presente la sua dimora risalente al XVIII secolo.

Nel 1978 venne inaugurato l'osservatorio astronomico Geminiano Montanari, noto per aver scoperto sette asteroidi tra il 1995 e il 2001.

Origine del nomeModifica

L'etimologia della parola Disvetro, significa vecchio condotto delle acque, oppure, luogo dove le acque scorrevano; infatti, nei tempi antichi il quinto ramo del fiume Secchia scorreva attorno ad un dosso, presso l'attuale chiesa parrocchiale.

Geografia fisicaModifica

Il paese si trova all'estremo nord della provincia di Modena, dal cui capoluogo dista 27 km; il confine con la Lombardia si trova ad una decina di chilometri.

CuriositàModifica

Il cantante romano Lando Fiorini ha vissuto brevemente in questa località presso la famiglia Montanari in affido dai suoi genitori che versavano in miseria a Roma.

NoteModifica

  1. ^ Municipalità di Casare, su Sistema Archivistico Nazionale.

Altri progettiModifica

  Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Emilia