Apri il menu principale

Due madri per Zachary

film televisivo del 1996 diretto da Peter Werner
Due madri per Zachary
Titolo originaleTwo Mothers for Zachary
PaeseStati Uniti d'America
Anno1996
Formatofilm TV
Generedrammatico, giudiziario
Durata96 min
Lingua originaleinglese
Crediti
RegiaPeter Werner
SceneggiaturaLinda Voorhees
Interpreti e personaggi
FotografiaNeil Roach
MontaggioMartin Nicholson
MusichePeter rodgers Melnick
ScenografiaBarbara Haberecht
CostumiJill m. Ohanneson
ProduttoreTimothy Marx, Tom Kageff
Casa di produzioneAvenue Pictures Productions, Hallmark Entertainment, RHI Entertainment
Prima visione
Data22 settembre 1996
Rete televisivaABC

Due madri per Zachary (Two Mothers for Zachary) è un film televisivo statunitense del 1996 diretto da Peter Werner e interpretato da Valerie Bertinelli e Vanessa Redgrave. È un biopic basato sulla battaglia legale per la custodia (nota come Bottoms v. Bottoms) portata avanti da una madre che disapprova il lesbismo di sua figlia e l'impatto sul nipote. È stato presentato per la prima volta il 22 settembre 1996 sul canale statunitense ABC.[1]

Indice

TramaModifica

A Richmond, Virginia, Jodie a causa di un matrimonio infelice chiede il divorzio. La donna poi ritorna, insieme al figlio Zachary, a vivere a casa dei genitori. Dopo qualche anno passato in solitudine, Jodie conosce Maggie, una donna lesbica. Inizialmente nasce tra loro una semplice amicizia, che poi, col tempo, si trasforma in una relazione vera e propria. La madre di Jodie, Nancy, non riuscendo ad accettare l’omosessualità della figlia, cerca in tutti i modi di ostacolare la loro storia d’amore. Decide così di colpirla nel suo punto più debole, chiedendo la custodia del figlio. Jodie non se la sente di rinunciare alla ritrovata serenità ma comunque lotta con tutte le sue forze per non perdere Zachary. Sarà una sentenza del giudice a decidere il destino del piccolo.

ProduzioneModifica

Sebbene il film sia basato su una vera battaglia legale i personaggi sono stati rimaneggiati per l'adattamento. Valerie Bertinelli, all'epoca dei fatti, disse: "Sono molto più vecchia di Sharon Bottoms ma una volta che abbiamo cambiato il suo nome in Jody Ann Shaffell è diventato molto più facile interpretare questo ruolo. Non ho dovuto imitare Sharon Bottoms ma la mia è stata un'originale interpretazione di cosa succederebbe a una donna in quella situazione."

In precedenza, Valerie Bertinelli aveva appreso del caso Bottoms quando apparve nella stessa edizione di Larry King Live con Sharon Bottoms. Bottoms stava comparendo con il suo avvocato e ha discusso il suo caso contro un leader cristiano.[2]

AccoglienzaModifica

FilmTV.it ha dato una valutazione al film di 2 stelle su 5 scrivendo: "Negli "instant-movie" destinati alle varie "Donne al bivio & similari" non poteva naturalmente mancare il tema dell'omosessualità con inevitabili complicazioni e lacerazioni domestiche. Il risultato però è sempre quello: retorica e lungaggini".[3]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Awards for Two Mothers for Zachary IMDB. Retrieved on 14 September 2010
  2. ^ Valerie Bertinelli The Advocate. 17 September 1996
  3. ^ Due madri per Zachary (1996) | FilmTV.it. URL consultato il 17 novembre 2018.

Collegamenti esterniModifica