Dumitru Petrescu

generale e politico rumeno
Dumitru Petrescu
Dumitru Petrescu.jpg
Dumitru Petrescu in uniforme militare

Presidente del Comitato di Stato per la Protezione del Lavoro (Ministro)
Durata mandato 30 dicembre 1965 –
8 dicembre 1967
Presidente Nicolae Ceaușescu

Vice-Presidente del Consiglio di Stato della Repubblica Socialista di Romania
Durata mandato 4 ottobre 1955 –
26 marzo 1956
Presidente Gheorghe Gheorghiu-Dej

Ministro delle finanze
Durata mandato 9 marzo 1952 –
3 ottobre 1955
Presidente Petru Groza
Gheorghe Gheorghiu-Dej
Predecessore Vasile Luca
Successore Manea Mănescu

Presidente della Grande Assemblea Nazionale
Durata mandato 26 gennaio 1950 –
29 maggio 1950
Presidente Constantin Parhon
Predecessore Alexandru Drǎghici
Successore Constantin Doncea

Durata mandato 5 luglio 1949 –
28 dicembre 1949
Presidente Constantin Parhon
Predecessore Constantin Pârvulescu
Successore Alexandru Drǎghici

Sottosegretario di Stato del Ministero della Guerra
Durata mandato 6 dicembre 1944 –
28 febbraio 1945
Presidente Nicolae Rădescu

Capo della Sezione Politica Divisione "Tudor Vladimirescu"

Vice-Dirigente della Divisione Politica "Horia Crisan Hen"

Dati generali
Partito politico Partito Comunista Rumeno
Università Scuola Superiore internazionale Leninista dell'URSS
Professione generale

Dumitru Petrescu (Bucarest, 10 maggio 1906Negotin, 13 settembre 1969) è stato un generale e politico rumeno, più volte ministro della Repubblica Socialista di Romania.

BiografiaModifica

Si è unito al Partito Comunista Rumeno nel 1932, in seguito arrestato per aver partecipato ai scioperi di Grivita del 1933, ma riuscì a fuggire e si rifugiò in Cecoslovacchia e poi in Unione Sovietica. Frequento la Scuola Internazionale leninista dell'URSS (1935-1938). Lavorò presso le sezioni di lingua rumena e alla stazione Publicitaria di Mosca. Nell'autunno del 1939 lavorò presso la VII Direzione della politica Superiore dell'Armata Rossa, che si occupava di contrastare gli eserciti nemici.

Dopo la formazione della Divisione "Tudor Vladimirescu" nel novembre del 1943, fu nominato comandante di corpo, cioè capo della divisione politica. Ottenendo il grado di maggiore. Tornato in Romania nell'agosto 1944, divenne capo del Dipartimento di Educazione e Cultura. Poi nominato Vice-Dirigente della Divisione politica "Horia Crisan Gallina" al grado di tenente colonnello. Inoltre ricopri la carica di Segretario di Stato per la Guerra (6 dicembre 1944 - 28 febbraio 1945). Dopo il ritorno a casa, venne elevato al rango di generale e nominato Ispettore Generale della Pubblica Istruzione dell'Esercito, della cultura e della propaganda.

Fu un membro della PCR. Svolse le funzioni di Presidente dell'Assemblea Nazionale (26 gennaio - 29 maggio 1950), Presidente del Comitato di Stato (con funzione di ministro) (14 gennaio 1951 - 9 marzo 1952), Ministro delle finanze (9 marzo 1952 - 3 ottobre 1955), Vice Presidente del Consiglio dei Ministri (4 ottobre 1955 - 26 maggio 1956) e Presidente del Comitato di Stato per la tutela del lavoro (con il funzione di ministro) (30 dicembre 1965 - 8 dicembre 1967).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica