Eddie McCreadie

calciatore e allenatore di calcio britannico
Eddie McCreadie
Eddie McCreadie.jpg
Nazionalità Scozia Scozia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1979 - giocatore
1982 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1959-1962East Stirlingshire29 (1)
1962-1973Chelsea331 (4)
1979Memphis Rogues1 (0)
Nazionale
1965-1969 Scozia Scozia 23 (0)
Carriera da allenatore
1975-1977Chelsea
1978-1979Memphis Rogues
1979-1982Cleveland Force
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 settembre 2009

Edward Graham McCreadie (Glasgow, 15 aprile 1940) è un ex calciatore e allenatore di calcio britannico, che ha giocato come terzino.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

La prima squadra che tesserò McCreadie fu l'East Stirling, dove egli rimase per tre anni. Dopo quell'esperienza, venne ceduto per 5.000£ al Chelsea di Tommy Docherty. In poco tempo, divenne un perno della difesa dei Blues, e grazie anche al suo apporto la squadra riuscì a risalire in First Division.

In tutta la sua carriera nel Chelsea segnò 5 gol, uno dei quali nella finale di Carling Cup del 1965 contro il Leicester City: grazie alla sua rete nel 3-2 di Stamford Bridge, dopo lo 0-0 in casa degli avversari poté festeggiare così la prima coppa di lega nella storia della formazione londinese.

Dopo un digiuno durato 5 anni, McCreadie tornò finalmente a vincere un trofeo: stavolta toccò alla FA Cup del 1970, che inoltre permise al team di conquistare la Coppa delle Coppe della stagione successiva, purtroppo senza di lui poiché vittima di un infortunio.

Durante la sua permanenza a Londra, venne convocato anche in nazionale, con la quale disputò complessivamente 23 incontri.

Nel 1973, con ben 410 presenze con la maglia dei Blues, decise di ritirarsi dal professionismo, unendosi allo staff dell'amato club.

AllenatoreModifica

Durante la grave crisi finanziaria che colpì il Chelsea nel 1975, fu chiamato ad allenare la prima squadra, anche se non riuscì ad impedire la sua retrocessione in Second Division. Dopo ciò, cambiò nettamente le strategie e le gerarchie della formazione, levando ad esempio la fascia da capitano dal braccio di Ron Harris ed assegnandola al diciottenne Ray Wilkins. Senza poter investire denaro sul mercato, fu costretto ad affidarsi interamente al proprio settore giovanile, costruendo una squadra composta prevalentemente da Under-21. Alla fine, nel 1977 i Blues tornarono in First Division. Nonostante la promozione, McCreadie ebbe parecchie discussioni con il presidente Brian Mears, il quale gli negò l'acquisto da parte del club di un'automobile personale per il manager. A causa di queste incomprensioni, si dimise dal suo incarico.

McCreadie accettò poi di allenare gli americani del Memphis Rogues (con i quali giocò inoltre una partita nel 1979) e del Cleveland Force, prima di ritirarsi definitivamente dal calcio nel 1985.[1]

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Chelsea: 1964–1965
Chelsea: 1969–1970

Competizioni internazionaliModifica

Chelsea 1970-1971

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica