Apri il menu principale

«Vorrei pieno il Cielo, svuotato il Purgatorio, chiuso l'Inferno»

(Elisabetta Sanna, messaggio apostolico della beata)
Beata Elisabetta Sanna
ElisabettaSannaPorcu.JPG
Immagine votiva di Elisabetta Sanna. Conservata presso la casa generalizia dei Padri Pallottini
 

Religioso

 
NascitaCodrongianos, Regno di Sardegna, oggi Italia, 23 aprile 1788
MorteRoma, Stato pontificio, oggi Italia 17 febbraio 1857
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione17 settembre 2016 dal cardinale Angelo Amato
Ricorrenza17 febbraio
Attributirosario

Elisabetta Sanna Porcu (Codrongianos, 23 aprile 1788Roma, 17 febbraio 1857) è stata un'attivista italiana del Terzo ordine francescano, secondo altri terziaria dell'Ordine dei Minimi di S. Francesco da Paola, proclamata beata da papa Francesco il 17 settembre 2016[1].

BiografiaModifica

Era nata a Codrongianos in Sardegna, seconda di nove figli, in una famiglia di agiati contadini, di profonda fede cattolica. All'età di tre mesi, Elisabetta fu colpita dal vaiolo che le causerà la perdita del controllo delle braccia, avendo solo il movimento dei polsi e delle mani, e di numerose funzioni essenziali. Infatti non poteva portare il cibo alla bocca, né cambiarsi i vestiti o lavarsi il viso, tuttavia poteva impastare il pane, cucire, ecc. Nonostante l'evidente svantaggio fisico fu chiesta presto in sposa ed ebbe un felice matrimonio dal quale nacquero sette figli, di cui ne sopravvissero cinque[2].

Divenuta vedova, iniziò a collaborare con san Vincenzo Pallotti, ed aveva partecipato alla fondazione dell'Apostolato Cattolico. Morì a Roma ed è sepolta all'interno della chiesa di San Salvatore in Onda.

NoteModifica

  1. ^ Elisabetta Sanna beatificata a Saccargia dopo 160 anni dalla morte, La Nuova Sardegna, 17 settembre 2016.
  2. ^ Jan Korycky, Elisabetta Sanna, da contadina a Beata, Bergamo, 2016, p.4

BibliografiaModifica

  • Jan Korycky, Elisabetta Sanna, da contadina a Beata, Editrice Velar, Bergamo, 2016

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 2311 0713 · GND (DE133500209