Apri il menu principale

Emilia (traghetto)

traghetto italiano
Emilia
Adriatica
Al Yosefeyah
Amanah
Emilia.jpg
Descrizione generale
Civil Ensign of Italy.svg
Flag of Saudi Arabia.svg
Tipotraghetto ro-ro passeggeri
ClasseStrade Romane non trasformate
CostruttoriItalcantieri S.p.A.
CantiereCastellammare di Stabia (NA), Italia
Varo30 novembre 1979
Entrata in serviziodicembre 1979
Caratteristiche generali
Stazza lorda19.000 tsl
Lunghezza147,99 m
Larghezza23 m
Pescaggio5,9 m
Propulsione2 Motori Fiat GMT A420 16V Diesel 14120 kW
Velocità18,5 nodi (34 km/h)
Capacità di carico650 auto
Passeggeri2.000
Note
Porto di registrazione Napoli
voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

La Emilia è una nave traghetto della Classe Strade Consolari Romane, appartenuta con questo nome alla Tirrenia di Navigazione dal dicembre 1979 al luglio 2006. La prima tratta sulla quale venne impiegata fu tra Napoli e Palermo.

ServizioModifica

L'unità navale, insieme alle altre 5 unità gemelle ancora in esercizio per la Tirrenia (Aurelia, Clodia, Domiziana, Flaminia e Nomentana), aveva beneficiato nel 1987 di un intervento di ampliamento presso la Fincantieri di Trieste, consistente nell'inserimento di un troncone che aumentò la lunghezza complessiva del traghetto di 12 metri passando dai 136 m. iniziali a 148 m. a cui si aggiunse l'ulteriore inserimento di un ponte. Tutte le altre unità gemelle subirono la stessa trasformazione con la capacità passeggeri che aumentava passando da 1.380 a 2.000 passeggeri e da 400 a 650 automobili.

L'Emilia offriva ai suoi passeggeri i seguenti servizi: bar, soggiorno, sala cinema, self service, ristorante, poltrone sleepers di seconda classe, 210 cabine di seconda classe e 135 cabine di prima classe.

Nell'agosto del 2005 il traghetto proveniente da Cagliari e in fase di attracco al porto di Palermo rimase fuori controllo e urtò abbastanza violentemente il molo da causare una trentina di feriti lievi e diversi danni alle auto stipate nel garage e pronte a sbarcare. Solo il tempestivo intervento del Comandante che fece gettare l'ancora in mare in tutta fretta evitò che il bilancio dell'incidente fosse ben peggiore.

Nell'estate del 2006 l'unità navale è stata definitivamente venduta alla società Italo-Britannica Enermar Shipping S.r.l. che si occupa di fornire equipaggi e natanti ad altre compagnie di navigazione che desiderano noleggiare temporaneamente delle unità navali.

Ribattezzata Adriatica ha subito un cambio di livrea ed è stata noleggiata dalla società saudita Al Salam Shipping&trading.

Nel 2012 è stata ribattezzata Al Yosefeyah e nel 2014 Amanah. Acquistata dalla Namma International Marine Service, attualmente opera nel Mar Rosso sulle rotte tra Egitto e Arabia Saudita.

Navi gemelleModifica

Altri progettiModifica