Emilia Anversiana di Nassau

Emilia Anversiana di Nassau
Amalia, 1581-1645, prinsessa av Nassau Oranien, pfalzgrevinna av Landsberg - Nationalmuseum - 15762.tif
Contessa Palatina di Zweibrücken-Landsberg
Nascita Anversa, 9 dicembre 1581
Morte Landsberg, 28 settembre 1657
Casa reale Casato di Nassau
Padre Gugliemo I d'Orange "Il Taciturno"
Madre Carlotta di Borbone-Montpensier
Consorte Federico Casimiro, Conte Palatino di Zweibrücken-Landsberg

Contessa Emilia Anversiana di Nassau (Anversa, 9 dicembre 1581Landsberg, 28 settembre 1657) era la sestogenita e la più giovane delle figlie di Guglielmo il Taciturno e della sua terza moglie Carlotta di Borbone e per matrimonio diventò contessa palatina di Zweibrücken-Landsberg.

BiografiaModifica

Emilia fu soprannominata Secunda (die Zweite) per distinguerla dalla sorellastra Emilia. In seguito fu chiamata semplicemente Amalia. La sua infanzia trascorse alla corte de L'Aia e di Delft sotto la supervisione della matrigna Louise de Coligny.

Dopo che sua sorella Luisa Giuliana ebbe sposato l'elettore palatino Federico IV nel 1593, si trasferì con loro ad Heidelberg.

La Contessa Emilia Anversiana sposò il 4 luglio 1616 Federico Casimiro, Conte Palatino di Zweibrücken-Landsberg (1585–1645). La coppia ebbe tre figli.

  • Federico (1617–1617)
  • Federico Luigi (1619–1681)
  • Carlo Enrico (1622–1623)

Emilia Anversiana fu ultima delle figlie di suo padre a sopravvivere.

AntenatiModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Giovanni IV di Nassau-Dillenburg  
 
 
Guglielmo I di Nassau-Dillenburg  
Elisabetta d'Assia-Marburg Enrico II d'Assia-Marburg  
 
Anna di Ketznelnbogen  
Guglielmo I d'Orange  
Botho VIII di Solberg-Wernigerode  
 
 
Giuliana di Stolberg  
Anna di Eppstein-Königstein  
 
 
Emilia Anversiana di Nassau  
Luigi di Borbone-Vendôme Giovanni VIII di Borbone-Vendôme  
 
Isabelle de Beauvau  
Luigi III di Montpensier  
Luisa di Borbone-Montpensier Gilberto di Borbone-Montpensier  
 
Chiara Gonzaga  
Carlotta di Borbone-Montpensier  
Jean IV de Longwy  
 
 
Jacqueline de Longwy  
Jeanne de Angoulême Carlo di Valois-Angoulême  
 
Antoinette de Polignac  
 

BibliografiaModifica

  • Olaf Mörke: Wilhelm von Oranien (1533–1584). Kohlhammer, Stuttgart 2007

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN296440651 · GND (DE1031331395 · CERL cnp02068627 · WorldCat Identities (ENviaf-296440651