Enhanced Resolution Imager and Spectrograph

Spettrografo progettato per il telescopio VLT, osservatorio del Paranal

ERIS (Enhanced Resolution Imager and Spectrograph) è uno spettrografo astronomico in corso di progettazione che verrà installato in corso del 2020 sul fuoco Cassegrain dell'unità 4 (UT4, Yepun) del VLT, presso l'osservatorio del Paranal gestito dall'ESO. Lo strumento combina un visualizzatore ad infrarossi general purpose e uno spettrografo a campo integrale equipaggiato con ottica adattiva (AO). Il progetto è realizzato dall'ESO in collaborazione con l'Istituto Max Planck per la fisica extraterrestre, il Politecnico di Zurigo (EHT) e l'osservatorio Astrofisico di Arcetri.[1] ERIS sarà l'evoluzione dello strumento NACO [2], lo spettrografo nel vicino infrarosso operativo dal 2001 sul fuoco Nasmyth dell'unità 1 (UT1, Antu) e decommissionato a ottobre 2019.

Obiettivi scientificiModifica

Lo strumento sfrutta appieno il diffration-limited dello specchio da 8 metri e la spettroscopia nel vicino-medio infrarosso, spaziando dal sistema solare sino a galassie a medio-alto redshift (z=0.4 sino a 2). Più dettagliatamente le indagini scientifiche di ERIS comprenderanno:

  • sistema solare: dimensionamento e misurazione di asteroidi e caratterizzazione dei satelliti naturali dei pianeti giganti
  • sistemi stellari: studio dei dischi circumnucleari di stelle giovani, distribuzione spettrale di energia (SED) di esopianeti
  • centri galattici: monitoraggio delle stelle orbitanti Sagittarius A*, studio del flusso di accrescimento e formazione stellare nel parsec influenzato dal buco nero; caratterizzazione delle regioni circumnucleari e influenza dei buchi neri centrali sulla formazione stellare nelle galassie locali
  • galassie a medio red-shift: studio della loro cinematica, contenuto e struttura e interdipendenza con i relativi nuclei centrali.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica