Enrico Carlo Noë

insegnante italiano

Enrico Carlo Noë (Iglau, 18 giugno 1835Trieste, 24 dicembre 1914) è stato un insegnante italiano di origine morava, importante stenografo e fautore dell'esperanto.

BiografiaModifica

Compì gli studi a Vienna e a Padova, dove acquisì la perfetta padronanza della lingua italiana. Trasferitosi a Trieste, ottenne un impiego come insegnante di lingue.

Nel 1863 pubblicò a Trieste un manuale in cui espone una versione adattata all'italiano del sistema di stenografia ideato da Franz Xaver Gabelsberger nel 1834. Questo sistema stenografico, chiamato Gabelsberger-Noë, divenne in breve tempo il più usato in Italia, in quanto la sua impostazione corsiva lo differenziava nettamente dall'impostazione geometrica del precedente, e meno efficiente, sistema Taylor-Delpino.

BibliografiaModifica

  • G. Giorgetti, Stenografia. Secondo il sistema Gabelsberger-Noë, Edizioni Hoepli, Milano
  • Federigo Forconi, Stenografia Gabelsberger-Noë: analisi critica del sistema, Istituto Stenografico Toscano, Firenze 1924
  • Giuseppe Aliprandi, Lineamenti di storia della stenografia, Torino 1940
  • Luigi Chiesa, Compendio di cultura stenografica, Edizioni alpine, Bergamo 1954
  • Francesco Giulietti, Trattato critico-storico di stenografia, Tipografia dei Fratelli Quatrini, Roma 1961
  • Francesco Giulietti, Storia delle scritture veloci dall'antichità ad oggi, Giunti e barbera, Firenze 1968

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN120634894 · ISNI (EN0000 0000 7813 8027 · SBN CFIV003691 · GND (DE1024524965 · BNF (FRcb102834887 (data) · CONOR.SI (SL279199843 · WorldCat Identities (ENviaf-120634894