Apri il menu principale

In matematica, l'equazione di Eulero-Tricomi o equazione di Tricomi, il cui nome si deve a Leonhard Euler e Francesco Giacomo Tricomi, è un'equazione differenziale lineare alle derivate parziali del secondo ordine che ha molte applicazioni in meccanica del continuo. L'equazione ha la forma:

Si tratta di equazione differenziale (a coefficienti non costanti) di tipo misto: è un'equazione iperbolica nel semipiano , parabolica in ed ellittica nel semipiano .

Funge da "modello" per l'equazione di Chaplygin:

Soluzioni particolariModifica

Alcune delle soluzioni particolari sono:

 
 

con  ,  ,   e   costanti arbitrarie.

Problema di TricomiModifica

BibliografiaModifica

  • (EN) A. D. Polyanin, Handbook of Linear Partial Differential Equations for Engineers and Scientists, Chapman & Hall/CRC Press, 2002.
  • (EN) Manwell, A. R. The Tricomi Equation with Applications to the Theory of Plane Transonic Flow. Marshfield, MA: Pitman, 1979.
  • (EN) Zwillinger, D. (Ed.). CRC Standard Mathematical Tables and Formulae. Boca Raton, FL: CRC Press, p. 417, 1995.
  • (EN) Zwillinger, D. Handbook of Differential Equations, 3rd ed. Boston, MA: Academic Press, p. 130, 1997.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica