Apri il menu principale

Erich Mühsam

anarchico, poeta e attivista tedesco

BiografiaModifica

Nasce il 6 aprile 1878 a Berlino, in una famiglia di farmacisti benestanti ebrei. A 17 anni è espulso dal liceo di Lubecca per reiterati atti di indisciplina e per manifestazioni di carattere socialista. Da quel momento, frequenta la bohème artistica e scrive per giornali satirici.

Nel 1900, stringe a Berlino amicizia con Gustav Landauer e si schiera con gli anarchici. Nel 1904, prende parte alla comunità di Monte Verità (Svizzera). Nel 1909, a Monaco, fonda il gruppo Tat, federato con il Sozialistischer Bund, frequenta l'ambiente bohème e quello dei letterati da Kaffeehaus. Nel 1911 crea il proprio giornale, Kain, dove esprime il suo pacifismo anarchico e si occupa della questione sociale del proletariato. Sconvolto dalla dichiarazione di guerra, nel 1916 tenta di riunire coloro i quali si oppongono al conflitto in atto. Viene però espulso dal governo della Baviera e posto in domicilio coatto in una città di provincia. Alla caduta della monarchia, il 7 novembre 1918, ritorna a Monaco e prende parte al processo rivoluzionario e al governo socialista di Kurt Eisner.

Fu attivissimo nella difesa e nel sostegno dei consigli operai in Baviera nel 1919. Accusato per questo di alto tradimento, fu condannato a 15 anni di reclusione. In carcere scrive le sue opere politiche più importanti sull'anarco-comunismo. Liberato dopo cinque anni, riprese la sua intensa attività fino al 1933 quando, catturato dopo l'incendio del Reichstag, fu rinchiuso in vari carceri e campi di concentramento, fra cui anche il campo di concentramento di Sonnenburg. Fu assassinato l'anno dopo nel campo di concentramento di Oranienburg.

«Il gran male di cui l'umanità va liberata è la tendenza a compiacersi delle formule consacrate, che equivale poi alla mancanza di fiducia nella propria coscienza. Una volta emancipata dalla credenza cieca e passiva nelle formule, la sapienza dell'uomo potrà manifestarsi liberamente. Ma allora essa lotterà ancora per innalzarsi dalla scienza imparaticcia alla saggezza animata dalle pulsazioni della vita.»

(Erich Mühsam)

OpereModifica

Opere di Erich Muhsam pubblicate in lingua italianaModifica

  • Ragion di stato; Ed. Salerno, 1980
  • La psicologia della zia ricca; Ed. SugarCo, 1983; le nubi edizioni 2008;
  • Ascona Monte Verità e Schegge; Ed. L'Affranchi, Salorino (Svizzera), 1989; ChersiLibri, 2008

Opere su Erich Muhsam pubblicate in lingua italianaModifica

  • Kreszentia Mühsam, Il Calvario di Erich Mühsam; Ed. RL, Genova 1959. Ristampato da Ed. Samizdat, Pescara, 1996
  • Rudolf Rocker, Zensl Elfìnger Mühsam - Una libertaria in lotta contro i totalitarismi; Ed. La Fiaccola, Ragusa, 2003
  • Fambrini-Muzzi, Dal cabaret alle barricate; Ed. Elèuthera, Milano 1999
  • Leonhard Schäfer (a cura di), Erich Mühsam - il poeta anarchico, ZIC 2007
  • Leonhard Schäfer (a cura di), Erich Mühsam - Anarchismo e Comunismo, St. I.p 2009
  • Leonhard Schäfer, Erich Mühsam - C'era una volta un rivoluzionario, Chersilibri 2010
  • Leonhard Schäfer, 'Patrizia Creati, Ska Punk CAUSA: C'era una volta un rivoluzionario https://www.youtube.com/watch?v=Pyrbmt_Fzu0
  • CAUSA: Il prigioniero (Piegarsi vuol dire mentire) https://www.youtube.com/watch?v=wlYiSH3NyXc&feature=related
  • Leonhard Schäfer, La centuria Erich Mühsam https://www.academia.edu/36344495/La_Centuria_Erich_M%C3%BChsam_

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN76329608 · ISNI (EN0000 0001 0916 9994 · LCCN (ENn50013022 · GND (DE118584758 · BNF (FRcb12023226t (data) · ULAN (EN500433966 · NLA (EN35720449 · WorldCat Identities (ENn50-013022