Ermogene (filosofo)

filosofo greco antico

Ermogene (greco: Ἑρμογένης; ... – ...) è stato un filosofo greco antico, vissuto nel V-IV secolo a.C.; era un figlio di Ipponico e fratello del ricco Callia.

È uno degli interlocutori di Socrate e Cratilo nel dialogo di Platone Cratilo. Secondo Diogene Laerzio[1] fu uno degli insegnanti di Platone, anche se nessun altro scrittore antico ne fa riferimento.

Benché appartenesse alla famosa famiglia di Callia, secondo Senofonte era un individuo con poche risorse economiche; ciò potrebbe significare che fosse un figlio illegittimo di Ipponico. Platone, nel dialogo citato, suggerisce che fosse stato ingiustamente privato della sua proprietà dal fratello Callia.[2]

NoteModifica

  1. ^ Diogene Laerzio, III 6
  2. ^ Senofonte, Memorabilia, II 10. § 3, Convivium, I 3