Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Eudimorphodontidae
Eudimorphodon ranzii.jpg
Olotipo di Eudimorphodon ranzii (MCSNB 2888), a Milano
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Ordine † Pterosauria
Superfamiglia † Eudimorphodontoidea
Famiglia Eudimorphodontidae
Wellnhofer, 1978
Sottogruppi

Eudimorphodontidae è una famiglia estinta di eopterosauri eudimorphodontoidi vissuti nel Triassico superiore, circa 228-201 (Norico-Retico), in Europa.[1][2] La famiglia venne nominata da Peter Wellnhofer nel 1978 per includere Eudimorphodon ranzii. Alcune analisi filogenetiche suggeriscono che Eudimorphodontidae possa essere un sinonimo junior di Campylognathoididae,[3][4] tuttavia analisi più complete hanno rilevato che Eudimorphodontidae è basale a Macronychoptera, che include anche Campylognathoididae e gli pterosauri più derivati (Breviquartossa).[5][6] Wang et al. (2009) utilizzarono Eudimorphodontidae per includere sei specie, ossia Peteinosaurus, Raeticodactylus e Caviramus e le tre specie di Eudimorphodon, ma non hanno definito il clade.[5] Brian Andres (2010, in corso di stampa) definisce Eudimorphodontidae e ritiene che Peteinosaurus sia strettamente correlato ad essa. Inoltre, ha definito monofiletico Eudimorphodon (a differenza di Wang et al. (2009), e Dalla Vecchia (2009)), e ha definito due sottofamiglie all'interno di Eudimorphodontidae. Eudimorphodontinae, che comprende "tutti i taxa più strettamente legati ad Eudimorphodon ranzii che a Raeticodactylus filisurensis", mentre il Raeticodactylinae comprende "tutti i taxa più strettamente legati a Raeticodactylus filisurensis che a Eudimorphodon ranzii".[6] Più recentemente, Raeticodactylus e Caviramus sono stati trasferiti nella loro personale famiglia, Raeticodactylidae.

Di seguito è riportato un cladogramma degli studi di Andres et al. (2014):[7]

Eopterosauria
Preondactylia
 

Preondactylus buffarinii


 

Austriadactylus cristatus



 
 

Peteinosaurus zambellii


Eudimorphodontoidea
Raeticodactylidae
 

Raeticodactylus filisurensis


 

Caviramus schesaplanensis



Eudimorphodontidae
 

Arcticodactylus cromptonellus


 
 

Carniadactylus rosenfeldi


 

Eudimorphodon ranzii







NoteModifica

  1. ^ Barrett, P. M., Butler, R. J., Edwards, N. P., & Milner, A. R. (2008). Pterosaur distribution in time and space: an atlas. Zitteliana, 61-107. [1]
  2. ^ Richard J. Butler, Stephen L. Brusatte, Brian B. Andres e Roger B. J. Benson, How do geological sampling biases affect studies of morphological evolution in deep time? A case study of the Pterosauria (Reptilia: Archosauria), in Evolution, vol. 66, nº 1, 2012, pp. 147–162, DOI:10.1111/j.1558-5646.2011.01415.x.
  3. ^ Kellner, A. W. A., (2003): Pterosaur phylogeny and comments on the evolutionary history of the group. pp. 105-137. — in Buffetaut, E. & Mazin, J.-M., (eds.): Evolution and Palaeobiology of Pterosaurs. Geological Society of London, Special Publications 217, London, 1-347
  4. ^ Dalla Vecchia, F.M. (2009). "Anatomy and systematics of the pterosaur Carniadactylus (gen. n.) rosenfeldi (Dalla Vecchia, 1995)." Rivista Italiana de Paleontologia e Stratigrafia, 115(2): 159-188.
  5. ^ a b Wang X., Kellner, A. W. A., Jiang S. e Meng X., An unusual long-tailed pterosaur with elongated neck from western Liaoning of China, in Anais da Academia Brasileira de Ciências, vol. 81, nº 4, 2009, pp. 793–812, DOI:10.1590/S0001-37652009000400016.
  6. ^ a b Brian Blake Andres, Systematics of the Pterosauria, Yale University, 2010, pp. 366. A preview that shows the cladogram without clade names
  7. ^ B.B. Andres, J. Clark e X. Xu, The Earliest Pterodactyloid and the Origin of the Group, in Current Biology, vol. 24, 2014, pp. 1011–6, DOI:10.1016/j.cub.2014.03.030, PMID 24768054.

Collegamenti esterniModifica