Apri il menu principale

Euphonia anneae

specie di uccello

EtimologiaModifica

Il nome scientifico della specie, anneae, venne scelto in omaggio ad Anne Eliza Elliot, moglie dello zoologo statunitense Daniel Giraud Elliot: il suo nome comune è invece un riferimento alla livrea dei maschi.

DescrizioneModifica

 
Maschio in natura.
 
Femmina in natura.

DimensioniModifica

Misura 11 cm di lunghezza, per 14,4-15,4 g di peso[3].

AspettoModifica

Si tratta di un uccelletto dall'aspetto robusto, munito di testa arrotondata, becco conico corto e forte, ali appuntite e coda squadrata.

Il piumaggio presenta dimorfismo sessuale netto: nei maschi testa, dorso, ali e codione sono di colore nero-bluastro, con riflessi metallici purpurei su nuca ed area dorsale, mentre petto, ventre e fianchi sono di colore giallo (con sottocoda che sfuma nel biancastro) e fronte e vertice si presentano di color ruggine, caratteristica dalla quale la specie ricava il proprio nome comune.
Le femmine mancano invece quasi del tutto del pigmento nero cefalico e dorsale (presente solo su coda e remiganti, il cui orlo è giallastro) e del lipocromo giallo: la loro livrea è dominata dorsalmente dal verde-oliva, che sfuma nel giallastro ai lati del petto, sui fianchi e nell'area della cloaca, mentre la faccia assume sfumature arancio-ruggine e gola, petto, ventre e sottocoda sono di colore grigio-biancastro. In ambedue i sessi gli occhi sono di colore bruno scuro, mentre sia le zampe che il becco sono di colore nerastro.

BiologiaModifica

 
Maschio nel Costa Rica.

Si tratta di uccelli diurni, che vivono da soli o in coppie e che passano la maggior parte della giornata fra la vegetazione alla ricerca di cibo.

AlimentazioneModifica

La dieta di questi uccelli è essenzialmente frugivora, componendosi perlopiù di bacche di Loranthaceae e Melastomataceae, Ericaceae, fichi e, sebbene sporadicamente ed in maniera casuale, anche di insetti ed altri piccoli invertebrati.

RiproduzioneModifica

La stagione riproduttiva va da marzo a giugno: si tratta di uccelli monogami.

Il nido ha forma globosa e viene costruito da ambedue i partner ben al riparo fra le fronde di un albero: la parte esterna è costituita da rametti e fibre vegetali, mentre la parte interna è foderata da materiale soffice. Al suo interno, la femmina depone 2-5 uova, che provvede a covare da sola (col maschio che staziona di guardia nei pressi del nido e si occupa di reperire il cibo per sé e per la compagna) per circa due settimane, al termine delle quali schiudono pulli ciechi ed implumi.
I nidiacei vengono imbeccati ed accuditi da ambedue i genitori: essi s'involano attorno alle tre settimane dalla schiusa, rimanendo nei pressi del nido e seguendo i genitori durante i loro spostamenti, continuando a chiedere loro l'imbeccata (sebbene sempre più sporadicamente) ancora per una decina di giorni prima di allontanarsene in maniera definitiva.

Distribuzione e habitatModifica

 
Maschio nel Costa Rica.
 
Maschio a Gamboa.

L'eufonia corona fulva è diffusa nella porzione meridionale dell'America centrale, occupando un areale che va dal Costa Rica all'area di confine fra Panama e l'estremità nord-occidentale della Colombia (Darién e Golfo di Urabá).

L'habitat di questi uccelli è rappresentato dalle aree di foresta umida collinare e montana e dalla foresta nebulosa, con predilezione per le aree di foresta secondaria e delle radure sul limitare della foresta primaria.

TassonomiaModifica

 
Illustrazione di coppia (maschio in alto) della sottospecie rufivertex.

Se ne riconoscono due sottospecie[2]:

  • Euphonia anneae anneae Cassin, 1865 - la sottospecie nominale, diffusa lungo la costa caraibica di Costa Rica e Panama nord-occidentale;
  • Euphonia anneae rufivertex Salvin, 1866 - diffusa nella porzione sud-orientale dell'areale occupato dalla specie, a partire dalla porzione centro-orientale di Panama (ad est della provincia di Veraguas).

NoteModifica

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Euphonia anneae, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Fringillidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 22 ottobre 2017.
  3. ^ (EN) Tawny-capped Euphonia (Euphonia anneae), su Handbook of the Birds of the World. URL consultato il 22 ottobre 2017.

Altri progettiModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli