Eurota (re della Laconia)

re di Sparta nella mitologia greca, figlio di Milete
Eurota
Eurotas evlahos.jpg
Lingua orig.Εὐρώτας
SessoMaschio
ProfessioneRe di Laconia

Secondo la Mitologia greca, Eurota in greco: Εὐρώτας fu un re della Laconia,[1] figlio di re Milete e nipote di Lelego, antenato eponimo dei Lelegi. Non aveva eredi maschi, ma aveva una figlia di nome Sparta e sua moglie Clete. Eurota lasciò in eredità il regno a Lacedemone, il figlio di Taigete, da cui prende il nome il fiume Taigeto, e Zeus, secondo Pausania.[2] Lacedemone sposò Sparta e ribattezzò lo stato dopo sua moglie.

Pausania dice: "Fu Eurota che incanalò l'acqua delle paludi dalle pianure tagliando verso il mare, e quando la terra fu prosciugata chiamò il fiume che era rimasto lì a scorrere Eurota." Il "taglio attraverso" è visto dal traduttore e commentatore di Pausania, Peter Levy, S.J., come spiegazione del canyon di Eurota (o Vrodamas), un burrone a nord di Skala dove il fiume taglia le colline del Taigeto dopo aver cambiato direzione ad ovest della valle.[3]

VariantiModifica

La Biblioteca offre una leggera variante della generazione mitologica di Eurota: quest'ultimo è figlio di Lelego, nato nella terra e Cleocaria.[4]

Eurota nell'arteModifica

Gli dei fluviali sono tipicamente rappresentati nell'arte greca, come soggetti delle monete, come figure con i corpi di toro e i volti umani. Se appare solo la faccia, potrebbero indossare le corna e avere capelli mossi o essere accompagnati dai pesci. Claudio Eliano afferma che l'Eurota e altri fiumi sono rappresentati come tori.[5]

NoteModifica

  1. ^ Malkin, Irad (1994). Myth and territory in the Spartan Mediterranean. Cambridge: Cambridge University Press. p. 6.
  2. ^ Guide to Greece, 3.1.1-3.
  3. ^ Pausanias, Pausanias Guide to Greece, traduzione di Peter Levi, Volume 2, Southern Greece, Penguin Books, 1971, p. 10 Note 3.
  4. ^ Pseudo-Apollodoro, Bibliotheca 3.10.3.
  5. ^ Maxime Collignon e Jane E. (Translator, Contributor) Harrison, Manual of Mythology in Relation to Greek Art (PDF), New and Cheaper Revised, London, H. Grevel & Co, 1899, p. 204. URL consultato l'11 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016). on Aelian, Variae Historiae, 2.33.

Altri progettiModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca