Apri il menu principale

Fabio Facchini

arbitro di pallacanestro italiano
Fabio Facchini
Informazioni personali
Arbitro di Basketball pictogram.svg Pallacanestro
Federazione Italia AIAP
Sezione Massa Lombarda
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1989 Serie A Arbitro
Attività internazionale
1993 FIBA Europe e ULEB Arbitro
Premi
Anno Premio
2000
2004
2005
Premio Pietro Reverberi
Oscar GIBA
Premio Ferdinando Reggiani

Fabio Facchini (Lugo, 24 gennaio 1961) è un arbitro di pallacanestro italiano.

Carriera professionaleModifica

Nel 1976, all'età di 15 anni, si iscrive ad un corso per arbitro di pallacanestro. Non avendo mai giocato, segue gli allenamenti in palestra della Jolly Colombani a Forlì e della Virtus Imola[1]. Il suo debutto con il fischietto avviene il 7 febbraio 1977 nel campionato Juniores.

Nel frattempo consegue la maturità in un Istituto tecnico industriale ed inizia a lavorare. La carriera lavorativa e quella come arbitro continuano in parallelo. Il 30 giugno 1989 è promosso nella Lega Basket Serie A, il massimo campionato italiano.

Il 30 settembre 1993 Facchini viene nominato Arbitro Internazionale; da allora la pallacanestro è stata il suo unico mestiere.

Ha arbitrato per 26 stagioni in Serie A e per 19 anche a livello internazionale: due Mondiali, tre Europei e un'Olimpiade (Pechino 2008). È stato designato a Pechino insieme a Luigi Lamonica. I due tennero un diario online della loro esperienza sul sito web dell'Associazione Italiana Arbitri Pallacanestro.
Ha diretto la sua ultima partita il 17 giugno 2012 (Gara 5 della finale scudetto tra Montepaschi Siena e Armani Milano)[1].

Nel 2013 è stato nominato "responsabile unico degli arbitri di Lega 1" (Consiglio Federale del 17 luglio).

Sanzioni disciplinariModifica

Ad aprile 2011 è stato sospeso per una settimana dal Comitato Arbitri per aver tenuto, secondo l'osservatore arbitrale, «un comportamento insolente e borioso»[2].

Nell'ottobre 2011 è stato sospeso per una partita per aver commesso sei errori su venticinque domande nei test scritti sul regolamento tecnico[3].

OpereModifica

  • Fabio Facchini, Mai sotto canestro. 40 anni con il fischietto, Libreria dello sport, 2018, ISBN 8861270603.

NoteModifica

  1. ^ a b Fabio Facchini, op. cit.
  2. ^ Enrico Campana, Un "giallo" nel mondo arbitrale, fermato Facchini, il numero uno, su pianetabasket.com, 12 aprile 2011. URL consultato il 10 agosto 2018.
  3. ^ Copia archiviata, su sportando.net (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2012). Testo "Sei errori nel test sul regolamento tecnico, Facchini fermato un turno" ignorato (aiuto)

Collegamenti esterniModifica