Apri il menu principale

Parabuteo unicinctus

specie di uccello
(Reindirizzamento da Falco di Harris)

DescrizioneModifica

La sua lunghezza varia dai 45 ai 58 cm ed il peso varia da 600 a 750 g per il maschio, mentre la femmina oscilla tra i 700 e 1200 g.[senza fonte] Il maschio, infatti, come in tutti i rapaci diurni, è più piccolo della femmina. Dimensioni a parte, non sussiste un rilevante dimorfismo sessuale.

BiologiaModifica

Raggiunge la maturità sessuale a circa tre anni; caccia piccoli mammiferi come topi, lepri, conigli selvatici, oppure uccelli, e all'occorrenza non disdegna rettili, insetti o carogne; gli attacchi possono essere in picchiata (dall'alto), diretti (cattura in volo) o indiretti (di rimessa), sebbene gli attacchi diretti con cattura in volo siano piuttosto rari.[senza fonte]

Si è guadagnata il soprannome di falco lupo, poiché risulta l'unico accipitride a vivere in famiglie composte anche da 7/8 individui, (arrivando persino a gruppi di 15/20 individui), ed a cacciare in branco; solitamente il maschio, più agile, sferra il primo attacco alla preda ed in seguito viene raggiunto dalla femmina, più grossa e potente, che termina l'azione di caccia.[senza fonte]

Non ha uno scatto bruciante come un astore, ma le ali più allungate gli consentono una maggiore precisione nelle virate repentine; inoltre è armato molto bene, possedendo infatti poderosi artigli.[senza fonte]

Distribuzione e habitatModifica

TassonomiaModifica

 
Parabuteo unicinctus harrisi

Sono riconosciute due sottospecie:[2]

  • Parabuteo unicinctus unicinctus
  • Parabuteo unicinctus harrisi

Contatti con l'uomoModifica

Questo uccello viene usato spesso nella falconeria, per le sue straordinarie capacità in volo, per la sua curiosa caratteristica di cacciare in gruppo, ma soprattutto perché è uno dei rapaci più facili da addestrare. Questo rapace è detto anche "cane di Harris", perché, come un cane con il suo padrone, si affeziona molto al falconiere, più facilmente rispetto ad altri rapaci, tanto che segue il proprio falconiere dappertutto.[senza fonte]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2016, Parabuteo unicinctus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 17 gennaio 2018.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Accipitridae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 17 gennaio 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli