Apri il menu principale

iMac Intel Core Duo

(Reindirizzamento da Famiglia iMac Intel Core Duo)
Imac core duo.jpg

L'iMac Intel Core Duo è una famiglia di computer all-in-one della Apple. La famiglia rappresenta il primo passo in avanti da parte della "casa della mela" verso l'architettura x86 ed in particolare verso Intel, uno dei più importanti produttori di CPU mondiali.

Caratteristiche tecnicheModifica

Si tratta di un sistema interamente basato su un processore dual core con architettura x86, il Core Duo (conosciuto anche con il nome in codice di Yonah) presentato insieme al MacBook Pro durante il Macworld Expo del 10 gennaio 2006, svoltosi a San Francisco. L'aspetto esteriore è rimasto invariato rispetto al precedente modello di computer portatile basato sull'architettura PowerPC, ma la componentistica interna è stata totalmente modificata.

In termini prestazionali si parla, secondo i dati forniti da Apple, di una velocità circa 2 volte superiore rispetto ai sistemi basati su processore G5 nonostante sia stata diminuita la frequenza di clock e le nuove CPU abbiano un'architettura esclusivamente a 32 bit, rispetto ai 64 bit dei processori G5.

Nuova architettura: conseguenze di una svoltaModifica

Avendo cambiato l'architettura dei propri sistemi, Apple ha previsto nel proprio sistema operativo (macOS 10.4), una software di emulazione che ha permesso alle applicazioni, scritte per l'architettura IBM PowerPC della precedente generazione, di funzionare anche su architettura Intel. Questa tecnologia, nota con il nome di Rosetta, è un software che lavora in background capace di tradurre i software compilati per PowerPC in linguaggio x86 in tempo reale. Dai vari test effettuati, sembra che il calo di prestazioni nell'utilizzo di applicazioni interpretate da Rosetta, rispetto a versioni in codice nativo delle stesse, sia molto contenuto, non superiore al 10%.

Questa nuova architettura ha avuto una serie di conseguenze a posteriori considerate quasi universalmente positive per il mondo Mac.

I modelli dei computer Apple si sono via via, nel tempo, uniformati agli standard hardware presenti sul mercato; tutti i sistemi di input e output sono diventati da molto tempo standard e ora, con l'introduzione di processori non prodotti esclusivamente (o quasi, come succedeva con Motorola e IBM) per i propri modelli bensì prodotti su larga scala, Apple ha ottenuto una maggiore reperibilità dei componenti a un prezzo più concorrenziale.

Inoltre, da questo momento il cuore dei Mac diventa lo stesso cuore di molti PC basati su Windows; questo comporta la possibilità di avviare Windows anche sui Mac. L'avvio si può fare sia in modo nativo che virtualizzato.

Apple mette a disposizione Assistente Boot Camp, un sistema per partizionare il disco, installare Windows e tutti i driver necessari per utilizzare nativamente l'hardware Mac (tastiera, mouse, telecamera iSight, microfono, USB, FireWire, e così via).

Software di terze parti permetto di avviare direttamente gli applicativi in emulazione senza installare alcun sistema operativo Windows, sistema che presenta molte limitazioni, mentre altri permettono di installare Windows su una immagine disco e di utilizzarlo in virtualizzazione in contemporanea con il sistema operativo macOS permettendo una facile interazione tra i due sistemi.

Caratteristiche generaliModifica

Questa nuova release, oltre ad aver introdotto i nuovi processori della famiglia Intel, ha aggiunto il supporto della scrivania estesa nell'uscita video unitariamente a una più potente scheda video ATI Radeon X1600.

Le altre caratteristiche coincidono con l'iMac G5 di ultima generazione: iSight integrata, Front Row, Photo Booth e Apple Remote, per citare solo le principali.

ModelliModifica

Disponibile dal gennaio 2006 nei modelli 17 pollici con processore da 1,83 GHz e 20 pollici con processore Core Duo da 2 GHz. Il modello più piccolo aveva una scheda video con memoria condivisa e non memoria dedicata sulla scheda.

  • CPU - Intel Core Duo da 1,83 o 2,00 GHz (dual core).
  • Bus - 667 MHz
  • RAM - Fino a 2 moduli SO-DIMM da 1 GB (totale, 2 GB)
  • Scheda video - Intel GMA950 o GPU Ati x1600 con 128 MiB di RAM dedicata (fino a 256 MiB di RAM opzionale sul modello 20")
  • Hard Disk - 160 o 250 GB (opzionale fino a 500 GB)
  • Unità Ottica - SuperDrive 8x
  • Sistema operativo - Mac OS X 10.4.4 Mighty Mouse e Apple Keyboard

Voci correlateModifica