Family

gruppo musicale inglese
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Family (disambigua).
Family
Paese d'origineInghilterra Inghilterra
GenereBlues rock
Rock psichedelico
Rock progressivo
Art rock
Periodo di attività musicale1966 – 1973
Album pubblicati7

I Family sono stati un'importante formazione per l'evoluzione del rock britannico, dalla psichedelia di fine anni sessanta al progressive, sviluppatosi all'inizio del decennio successivo.

StoriaModifica

Nati nel 1966 a Leicester dall'incontro tra Charlie Whitney - chitarrista del gruppo The Farinas (una blues band del college) -, Roger Chapman e Rob Townsend, trio che portò avanti la band per i 7 anni a venire[1].

Il loro stile è variopinto (partendo da forti influenze di folk acido e passando per jazz, blues rock e ritmi esotici), caratterizzato dalla voce possente di Roger Chapman, dal violino di Ric Grech e dagli spunti esotici del chitarrista Charlie Whitney.

I primi tre album (e soprattutto Family Entertainment del 1969) confermarono via via le qualità della band, nonostante le carenze dal punto di vista della produzione e del mixaggio[1].

Il gruppo originale ha subito numerosi cambi di formazione, che includono le partecipazioni, tra gli altri, di John Wetton (che andrà in seguito a militare nei King Crimson) e di Poli Palmer e Jim Cregan, seppur per poco tempo, provenienti dai Blossom Toes. Ric Grech si unirà all'ex Traffic Steve Winwood e ai due ex Cream Eric Clapton e Ginger Baker per dare vita al supergruppo Blind Faith.

Nonostante i continui cambi di formazione, la band registrò album molto amati dalla critica come il loro quarto Anyway (1970), che, registrato per metà in live, ebbe nel brano Strange Band una hit da classifica[1].

Roger Chapman e Charlie Whitney, terminata l'esperienza dei Family, formarono un gruppo blues-rock, gli Streetwalkers, attivo fino alla fine degli anni settanta.

FormazioneModifica

PrincipaleModifica

Ex componentiModifica

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

Album dal vivoModifica

CompilationModifica

RaccolteModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Nick Logan e Bob Woffinden, 1977, pg.55

BibliografiaModifica

  • Nick Logan e Bob Woffinden, Enciclopedia del rock, Milano, Fratelli Fabbri Editore, 1977.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN138864420 · LCCN (ENn2014004913 · GND (DE5547759-8 · WorldCat Identities (ENlccn-n2014004913
  Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo