Faysal bin Turki bin Abd Allah Al Sa'ud

Fayṣal bin Turkī bin Abd Allāh Āl Saʿūd
Imam dell'Emirato di Najd
In carica 1843 –
1865
Predecessore Abd Allah bin Thunayyan bin Ibrahim
Successore Abd Allah bin Faisal bin Turki
Imam dell'Emirato di Najd
In carica 1834 –
1838
Predecessore Mushari bin Abd al-Rahman bin Mushari
Successore Khalid bin Sa'ud bin Abd al-Aziz
Nascita Penisola araba, 1785
Morte Riyad, 1865
Dinastia Dinastia Saudita
Padre Turki bin Abd Allah bin Muhammad Al Sa'ud
Coniugi ?
Munira bint Mishari bin Hasan Al Mishari
? bint Hazzam bin Mana al-Hithlayn
Dashisha bint Rakan bin Mandil
?
Sara bint Abd al-Aziz al-Mu'ammar
Figli Muhammad
Nura
Tarfa
Abd Allah
Sa'ud
al-Jawhara
Mishari
Hussa
Abd al-Rahman
Religione Musulmano sunnita

Fayṣal bin Turkī bin Abd Allāh Āl Saʿūd (in arabo: فيصل بن تركي بن عبد الله آل سعود‎; Penisola araba, 1785Riyad, 1865), sovrano del Secondo Stato Saudita dal 1834 al 1838 e dal 1843 al 1865.

Assassinio del padre e resistenza agli ottomaniModifica

Faysal bin Turki nacque nel 1875. Al crollo del Primo Stato Saudita, dopo la guerra ottomano-saudita, fu deportato in Egitto insieme ad altri membri della sua famiglia. In seguito riuscì a fuggire e si unì al padre nella rivolta contro le forze egiziane dell'Impero ottomano che occupavano la penisola araba.

Dopo che il padre riuscì a fondare il Secondo Stato Saudita, Faysal venne inviato a guidare le operazioni militari nell'oasi di Al-Hasa. Nel 1834 suo padre venne assassinato da Mushari bin Abd al-Rahman, un lontano cugino. Faysal si affrettò a tornare a Riyad per eliminare l'usurpatore. Le sue truppe presero d'assalto il forte della capitale e uccisero Mushari. Coloro che non furono direttamente coinvolti nell'omicidio vennero risparmiati e la città giurò fedeltà al nuovo sovrano.

Durante il suo regno continuò a contrastare le forze ottomane. Il governatore egiziano dell'Arabia, Hursid Pascià, sostenne un candidato rivale, Khalid bin Sa'ud. Khalid faceva parte della linea più anziana della famiglia Al Sa'ud. Nel 1838 Faysal fu costretto a fuggire dalla città e a rifugiarsi con i principi ad al-Khorayef, presso le tribù Banu Tamim. Nello stesso anno tentò di venire a patti con Hursid Pascià, ma venne costretto ad andare in esilio una seconda volta a Il Cairo. Nel 1843 riuscì nuovamente a fuggire dalla prigionia e tornò a Riyad.

RitornoModifica

Egli sconfisse facilmente Abd Allah bin Thunayyan, che si era ribellato a Khalid e lo catturò. Faysal dipendeva da una stretta alleanza con la famiglia Al Rashid di Ha'il. Abd Allah bin Rashid giocò un ruolo chiave nel suo successo e le due famiglie combinarono diversi matrimoni. In cambio, Faysal nominò Abd Allah emiro di Ha'il. Faysal governò con grande successo fino alla sua morte avvenuta nel 1865.

Le lotte intestine tra i suoi quattro figli portarono alla dissoluzione dello Stato.