Federico Ludovico di Meclemburgo-Schwerin

nobile tedesca
Federico Ludovico di Meclemburgo-Schwerin
GerardFriedrichLudwig.jpg
Il granduca ereditario Federico Ludovico di Meclemburgo-Schwerin ritratto da François Gérard nel 1807, Staatliches Museum Schwerin
Granduca ereditario di Meclemburgo-Schwerin
Stemma
In carica 9 giugno 1815 –
29 novembre 1819
Predecessore Titolo creato
Successore Paolo Federico
Nascita Ludwigslust, 13 giugno 1778
Morte Ludwigslust, 29 novembre 1819
Luogo di sepoltura Ludwigslust
Dinastia Meclemburgo-Schwerin
Padre Federico Francesco I di Meclemburgo-Schwerin
Madre Luisa di Sassonia-Gotha-Altenburg
Coniugi Elena Pavlovna di Russia
Carolina Luisa di Sassonia-Weimar-Eisenach
Augusta d'Assia-Homburg
Figli Paolo Federico
Maria
Alberto
Elena
Religione Protestantesimo

Federico Ludovico di Meclemburgo-Schwerin (Ludwigslust, 13 giugno 1778Ludwigslust, 29 novembre 1819) è stato principe ereditario del Granducato di Meclemburgo-Schwerin, uno degli Stati che costituivano la Confederazione tedesca.

BiografiaModifica

InfanziaModifica

 
Federico Ludovico ritratto in tenera età nel 1788

Era figlio di Federico Francesco I di Meclemburgo-Schwerin, e di sua moglie, Luisa di Sassonia-Gotha-Altenburg.

Granduca ereditario di Meclemburgo-SchwerinModifica

 
Il granduca ereditario Federico Ludovico di in una miniatura del Chevalier de Chateaubourg del 1798

Quando le truppe francesi occuparono il Meclemburgo, il Granduca e la sua famiglia si rifugiarono ad Amburgo. Poi si trasferirono a San Pietroburgo, dove chiesero aiuto all'imperatore Alessandro I per la liberazione del Meclemburgo dalla dominazione straniera. Nel giugno 1807 il ducato fu liberato dalla dominazione francese. Federico Ludovico, dopo l'adesione del ducato della Confederazione del Reno, compì con successo la carriera diplomatica a Parigi.

Primo matrimonioModifica

 
La granduchessa Elena Pavlovna Romanova ritratta da Vladimir Brovkovsky nel 1795

Sposò, il 12 ottobre 1799, a Gatčina, vicino a San Pietroburgo, la granduchessa Elena Pavlovna di Russia, figlia dello zar Paolo I di Russia e Maria Feodorovna. Ebbero due figli.

Secondo matrimonioModifica

Sposò, il 1º luglio 1810, Carolina Luisa di Sassonia-Weimar-Eisenach, figlia del granduca Carlo Augusto di Sassonia-Weimar. Ebbero tre figli.

Terzo matrimonioModifica

Sposò, il 3 aprile 1818, Augusta d'Assia-Homburg, figlia del langravio Federico V d'Assia-Homburg, dalla quale non ebbe figli.

MorteModifica

 
Il mausoleo del principe Federico Ludovico

Morì il 19 novembre 1819, all'età di 42 anni.

DiscendenzaModifica

Il granduca Federico Ludovico e la granduchessa Elena Pavlovna di Russia, sua prima moglie, ebbero due figli:

Dalle sue seconde nozze con Carolina Luisa di Sassonia-Weimar-Eisenach nacquero tre figli:

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Cristiano Ludovico II di Meclemburgo-Schwerin Federico di Meclemburgo-Schwerin  
 
Cristina Guglielmina d'Assia-Homburg  
Luigi di Meclemburgo-Schwerin  
Gustava Carolina di Meclemburgo-Strelitz Adolfo Federico II di Meclemburgo-Strelitz  
 
Maria di Meclemburgo-Güstrow  
Federico Francesco I di Meclemburgo-Schwerin  
Francesco Giosea di Sassonia-Coburgo-Saalfeld Giovanni Ernesto di Sassonia-Coburgo-Saalfeld  
 
Carlotta Giovanna di Waldeck-Wildungen  
Carlotta Sofia di Sassonia-Coburgo-Saalfeld  
Anna Sofia di Schwarzburg-Rudolstadt Luigi Federico I di Schwarzburg-Rudolstadt  
 
Anna Sofia di Sassonia-Gotha-Altenburg  
Federico Ludovico I di Meclemburgo-Schwerin  
Federico II di Sassonia-Gotha-Altenburg Federico I di Sassonia-Gotha-Altenburg  
 
Maddalena Sibilla di Sassonia-Weissenfels  
Giovanni Augusto di Sassonia-Gotha-Altenburg  
Maddalena Augusta di Anhalt-Zerbst Carlo Guglielmo di Anhalt-Zerbst  
 
Sofia di Sassonia-Weissenfels  
Luisa di Sassonia-Gotha-Altenburg  
Enrico I di Reuss-Schleiz  
 
 
Luisa di Reuss-Schleiz  
Giuliana Dorotea Luisa di Löwenstein-Wertheim-Virneburg  
 
 
 

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea

BibliografiaModifica

  • Hélène de Mecklembourg-Schwerin, Madame la duchesse d'Orléans; Nouvelle édition. Paris: Michel Lévy, 1859. DC 269.O7 M34 1859

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN8218060 · ISNI (EN0000 0000 4261 6250 · CERL cnp00883795 · LCCN (ENnb2004020895 · GND (DE120438712 · WorldCat Identities (ENlccn-nb2004020895