Apri il menu principale
San Fiorenzo
Venerato daChiesa cattolica
Santuario principaleDuomo di Treviso
Ricorrenza9 giugno[1]
Patrono diCorsica e Treviso[1]

Fiorenzo o Florenzio (... – ...) è stato un vescovo africano, venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Indice

BiografiaModifica

Le notizie sul suo conto provengono solo da agiografie prive di storicità. Vescovo di Semina, in Nordafrica, soffrì le persecuzioni del re vandalo Unerico per aver partecipato al concilio di Cartagine del 484, sostenendo l'ortodossia cristiana e rifiutando l'arianesimo.[2] Esiliato in Corsica e costretto ai lavori forzati, vi continuò la sua opera apostolica.[3] Pare che in seguito divenne vescovo della diocesi di Nebbio e morì martire.[2]

Sempre secondo le tradizioni, fu inizialmente sepolto nel paesino che da lui prese il nome, San Fiorenzo appunto. Nel 760 il vescovo di Treviso Tiziano, grazie a una visione, ne scoprì le reliquie e le trasferì nella sua città, collocandole nella chiesa di San Giovanni Battista.[4]

Attualmente i suoi resti sono esposti al pubblico culto nel Duomo di Treviso[4].

NoteModifica

  1. ^ a b Fiorenzo, in Santi, beati e testimoni - Dizionario dei nomi, santiebeati.it. URL consultato il 6 marzo 2013.
  2. ^ a b Santi Vendemiale, Fiorenzo, Eugenio e Longino, in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.
  3. ^ Charles-Louis Richard, Jean Joseph Giraud, Biblioteca Sacra ovvero Dizionario universale delle Scienze Ecclesiastiche, tomo XVII, Milano, editore Ranieri Fanfani, p. 422. URL consultato il 3 marzo 2013.
  4. ^ a b Parrocchia di S. Vendemiale Vescovo - S. Vendemiano (PDF), Comune di San Vendemiano. URL consultato il 3 marzo 2013.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica