Apri il menu principale
Flora
Titolo originaleFlora, seu De florum cultura
Altri titoliFlora, overo cultura di fiori
Pietro da Cortona Frontespizio Flora di Ferrari.JPG
Frontespizio dal Flora, ediz. 1638; disegno di Pietro da Cortona; incisione di Johann Friedrich Greuter
AutoreGiovanni Battista Ferrari
1ª ed. originale1633
1ª ed. italiana1638
Generesaggio
Sottogenerescientifico
Lingua originalelatino

Flora, overo Cultura di fiori (Flora, seu De florum cultura) è un trattato in quattro libri sui fiori ornamentali e il giardinaggio pubblicato nel 1633 in lingua latina dal gesuita Giovanni Battista Ferrari e nel 1638 nella traduzione in lingua italiana di Ludovico Aureli.

Indice

EdizioniModifica

  • Joh: Baptistae Ferrarii Senensi, S.I. De Florum cultura Libri IV, Romae: excudebat Stephanus Paulinus, 1633, in-4°, p. 522
  • Giovanni Battista Ferrari, Flora ouero Cultura di fiori del p. Gio. Battista Ferrari sanese della Comp. di Giesù distinta in quattro libri e trasportata dalla lingua latina nell'italiana da Lodouico Aureli, In Roma: per Pier'Antonio Facciotti, 1638
  • Joh: Baptistae Ferrarii Senensi, S.I. Flora, seu De florum cultura lib. 4, Amstelodami: prostant apud Joannem Janssonium, 1646 (Google libri); ristampa nel 1664 (Google libri)
  • Flora ouero Cultura di fiori del p. Gio. Battista Ferrari sanese della Comp. di Giesù distinta in quattro libri e trasportata dalla lingua latina nell'italiana da Lodouico Aureli perugino, Roma: M. Vivarelli, 1975 (Ristampa anastatica dell'edizione: In Roma, per P. A. Facciotti, 1638)
  • Flora, overo Cultura di fiori, Ripresa in facsimile a cura e con introduzione di Lucia Tongiorgi Tomasi; testi di Alberta Campitelli e Margherita Zalum Firenze: L. S. Olschki, 2001, ISBN 88-222-5048-6

StrutturaModifica

L'opera, dedicata al cardinale Francesco Barberini, è suddivisa in quattro libri:

  • Libri I: De apparatu hortensi
  • Libri II: De florum notis
  • Libri III: De Florum satu & Educatione
  • Libri IV: De Florum usus & Admirandis

Nel primo libro si introduce l'arte del giardinaggio, con una panoramica generale sulla coltivazione dei fiori e sul giardinaggio. Nel secondo e nel terzo libro si tratta dei fiori pellegrini, mentre il quarto libro è dedicato soprattutto alle decorazioni floreali. Vi sono brevi descrizioni dei più importanti giardini visitati dall'autore e delle piante provenienti dalle Americhe mai descrittr prima di allora. Ferrari, inoltre, fornisce consigli per la composizione di mazzi di fiori, ceste e vasi di fiori per l'ornamento di interni, e per la conservazione dei fiori prelevati durante i lunghi viaggi.

Notevole è l'apparato iconografico. L'edizione del 1633 è corredata da quarantasei incisioni, i cui rami furono disegnati da Pietro da Cortona, Guido Reni e Andrea Sacchi, e incisi da Johann Friedrich Greuter e Claude Mellan. Una tavola fu incisa da Anna Maria Vaiana. Le prime incisioni (nelle pagine 25-37) sono rappresentate da progetti di giardini. Altre incisioni riguardano gli utensili utilizzati nel giardinaggio, i fiori, i bulbi e i vasi. L'opera, stampata da Stefano Paolini, è dedicata al card. Francesco Barberini. Le incisioni riguardanti le piante e i fiori erano ricavate da disegni che provenivano dal "Museo cartaceo" di Cassiano Dal Pozzo. L'edizione in lingua italiana effettuata da Ludovico Aureli, dedicata ad Anna Colonna e pubblicata nel 1638, presenta le medesime incisioni dell'edizione del 1633. Le edizioni effettuate ad Amsterdam nel 1646 e nel 1664, a cura di Bernhard Rottendorff, medico dell'elettore di Colonia, sono invece differenti.

Galleria fotografica da FloraModifica

BibliografiaModifica

  • Massimo Ceresa, «FERRARI, Giovanni Battista», in: Dizionario biografico degli italiani, Vol. XLVI, Roma: Istituto della Enciclopedia Italiana, 1996.
  • Stelvio Coggiatti, «Giardinaggio a Roma nel '600», in: Strenna dei Romanisti, XXXIX (1978), pp. 96-101.
  • Isa Belli Barsali, «Una fonte per i giardini del Seicento: il trattato di Giovanni Battista Ferrari», in: Giovanna Ragionieri (a cura di), Il giardino storico italiano: problemi di indagine, fonti letterarie e storiche, Atti del convegno di studi, Siena - San Quirico d'Orcia, 6-8 ottobre 1978, pp. 222-234.