Apri il menu principale

Fiorenzo di Hainaut, in francese Florent de Hainaut (circa 125523 gennaio 1297), è stato un principe di Acaia (Morea) dal 1289 al 1297, avendo sposato Isabella di Villehardouin, principessa di Acaia. Era il figlio più giovane di Giovanni d'Avesnes, conte di Hainaut e di Adelaide d'Olanda.

BiografiaModifica

Succedette al padre come governatore della Zelanda; poi è andato nell'Italia meridionale, a servizio di Carlo II d'Angiò, re di Napoli, e divenne conestabile del regno di Napoli.

Il 16 settembre 1289 si è sposato con Isabella di Villehardouin, principessa di Acaia, figlia di Guglielmo II Villehardouin e Anne Angel, e vedova di Filippo d'Angiò (1256 - 1277).

La coppia si stabilì a Morea e Fiorenzo ha negoziato il trattato di Glarentsa con l'Impero bizantino nel 1290. In effetti, dopo che gli Angioini erano stati cacciati dalla Sicilia (1282), la riconquista dell'Impero latino di Costantinopoli era divenuta illusoria: nessuno stato europeo avrebbe mandato un esercito per la difesa di quelle terre e la situazione per i Franchi in Grecia era senza speranza. Anche l'interesse del nuovo principe era quello di porre fine alla guerra che aveva rovinato il principato.

Ma la pace restava precaria e i Greci occuparono Calamata nel 1293. Fiorenzo inviò un'ambasciata in segno di protesta a Andronico II Paleologo e l'imperatore restituì Kalamata. Nel 1296, l'esercito bizantino però occupò il castello di San Giorgio in Arcadia. Florent assediò il castello, ma morì durante l'assedio il 23 gennaio 1297.

Fiorenzo e Isabella hanno avuto una sola figlia, Matilde (1293 - 1331), principessa di Achaia, sposatasi quattro volte:

  • Guy de la Roche (m. 1308), duca di Atene;
  • nel 1313 Luigi di Borgogna (1297 - 1316), Re titolare di Salonicco e principe di Acaia;
  • nel 1318 Giovanni d'Angiò (1294 - 1336), duca di Durazzo e principe di Acaia, dal quale si separò nel 1321;
  • Ugo de La Palice

Florent de Hainaut è uno degli eroi del Le Tournoi de Chauvency, opera del trovatore Jacques Bretel.

Altri progettiModifica