Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il nome proprio di persona, vedi Fiorentino (nome).

Florentino (in latino: Florentinus; floruit 380-397; ... – ...) fu un alto funzionario dell'Impero romano, corrispondente di Quinto Aurelio Simmaco.

BiografiaModifica

Nacque probabilmente a Treviri;[1] aveva due fratelli, Minervio e Protadio, assieme ai quali ricevette diverse lettere di Simmaco; aveva anche un figlio, chiamato Minervio.[2] È probabile che suo padre fosse il Minervio che partecipò all'ambasciata del Senato romano presso l'imperatore Valentiniano II insieme a Vettio Agorio Pretestato e a Volusio Venusto.[3]

Nel 379/380 ricoprì probabilmente la carica di notarius.[4] nel 385-386 fu comes sacrarum largitionum per l'Imperatore romano d'Occidente Valentiniano II (è attestato in carica dal 25 novembre 385 a dopo il 25 ottobre 386). Circa dieci anni dopo, attorno al 395, era quaestor sacri palatii.[5]

Tra il 395[6] e il 397[7] fu praefectus urbi di Roma; in questo periodo ricevette una lettera da Simmaco riguardo ad alcuni timori di carestia.[8]

Dopo essersi ritirato a vita privata, si recò probabilmente in Gallia.[9]

Il poeta Claudio Claudiano gli dedicò il secondo libro del suo poema De raptu Proserpinae.[10]

NoteModifica

  1. ^ PLRE, sulla base di Simmaco, Lettere, IV.40.
  2. ^ Simmaco, Lettere, IV.55.
  3. ^ Ammiano Marcellino, Storie, XXVIII.1.25, citato in Cristiana Sogno, Q. Aurelius Symmachus: a political biography, University of Michigan Press, 2006, ISBN 9780472115297, p. 95.
  4. ^ PLRE, sulla base di Simmaco, Lettere, IV.53.
  5. ^ Simmaco, Lettere, IV.50.
  6. ^ È attestato in carica il 14 settembre dalla legge contenuta nel Codice teodosiano, VI.2.16.
  7. ^ È attestato in carica il 26 dicembre dalla legge contenuta nel Codice teodosiano, VI.2.20.
  8. ^ Simmaco, Lettere, IV.50-2, 54.
  9. ^ PLRE, sulla base di Simmaco, Lettere, IV.55.
  10. ^ Claudiano, De raptu Proserpinae, II, prefazione 50.

BibliografiaModifica

  • «Florentinus 2», PLRE I, pp. 362.
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie