Apri il menu principale
For No One
ArtistaThe Beatles
Autore/iLennon-McCartney
GenerePop barocco
Glam rock
Edito daParlophone
Pubblicazione
IncisioneRevolver
Data1966
Durata2'01"
Revolver – tracce
Successiva

For No One è una canzone dei Beatles scritta da Paul McCartney (ma accreditata come da consuetudine al duo Lennon/McCartney) e contenuta nel settimo album della band, Revolver. Si tratta di un delicato brano di pop barocco che racconta la fine di una relazione. La canzone è ritenuta una delle composizioni migliori e più mature di McCartney. Perlopiù eseguita solo dal suo compositore, la traccia si distingue anche per un celebre assolo di corno francese, suonato dal musicista classico Alan Civil.

A proposito del brano di McCartney, John Lennon disse: «Una delle sue canzoni che preferisco; un lavoro veramente ben fatto.»[1]

Indice

Il branoModifica

StoriaModifica

McCartney rammenta di aver scritto For No One in un bagno di una stazione sciistica sulle Alpi svizzere[2] mentre era lì in vacanza con la sua fidanzata dell'epoca Jane Asher. Il titolo provvisorio del brano era Why Did It Die?[3] La canzone venne registrata il 9, il 16 e il 19 maggio 1966 presso gli Abbey Road Studios di Londra. McCartney canta e suona il clavicordo (noleggiato appositamente dagli studi AIR di George Martin), il pianoforte e il basso, mentre Ringo Starr suona la batteria e il tamburello. Lennon e George Harrison non parteciparono in alcun modo alla registrazione del pezzo.[4]

L'assolo di corno francese è suonato da Alan Civil, un musicista britannico di impostazione classica convocato per l'occasione, che Geoff Emerick descrisse come "il miglior suonatore di corno di tutta Londra."[5] Durante le sessioni, McCartney spinse Civil a suonare una nota che andava oltre l'abituale estensione dello strumento. Secondo Emerick, il risultato fu "la performance della vita per Civil."[5]

FormazioneModifica

The Beatles
Altri musicisti
Crediti
Formazione secondo Ian MacDonald[6]

CoverModifica

NoteModifica

  1. ^ The Beatles, The Beatles Anthology, Chronicle Books, San Francisco, 2000, pag. 209, ISBN 0-8118-2684-8
  2. ^ The Beatles, The Beatles Anthology, Chronicle Books, San Francisco, 2000, pag. 207, ISBN 0-8118-2684-8
  3. ^ Dowlding, William J. Beatlesongs, Simon & Schuster, New York, 1989, pag. 142, ISBN 0-671-68229-6
  4. ^ Lewisohn, Mark. The Beatles Recording Sessions, Harmony Books, New York, 1988, pag. 78-79, ISBN 0-517-57066-1
  5. ^ a b Emerick, Geoff. Here, There and Everywhere: My Life Recording the Music of the Beatles, Penguin Books, New York, 2006, pag. 128-129, ISBN 1-592-40179-1
  6. ^ MacDonald, Ian. Revolution in the Head: The Beatles' Records and the Sixties, Pimlico (Rand), Londra, 2005, pag. 205-206, ISBN 1-844-13828-3

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Alan W. Pollack, Notes on "For No One", in Notes on ... Series, Rijksuniversiteit Groningen.
  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock