Apri il menu principale

Francesco Zambon (Venezia, 1949) è un filologo e accademico italiano.

BiografiaModifica

S'è occupato di filologia romanza all'Università di Trento; in passato ha insegnato all'Università di Padova, presso la quale si è laureato.

Tra i suoi principali interessi c'è la letteratura allegorica medievale, campo nel quale si è dedicato con particolare attenzione ai bestiari e ai trovatori. In ambito medievale si è anche occupato dell'eresia catara e della crociata contro gli Albigesi, in correlazione con la letteratura occitana di quegli anni, sempre in ambito istituzionale.

Si occupa anche di poesia contemporanea, con pubblicazioni su Eugenio Montale e Fernando Pessoa.

È codirettore della collana Biblioteca Medievale della Carocci editore, assieme ai filologi romanzi Mario Mancini e Luigi Milone.

OpereModifica

  • Zambon, F. (a cura di), Il Fisiologo, Adelphi, 1975.
  • Zambon, F., Robert de Boron e i segreti del Graal, Olschki, 1984.
  • Zambon, F., L'iride nel fango. L'Anguilla di Eugenio Montale, Pratiche 1994.
  • Zambon, F., La cena segreta. Trattati e rituali catari, Adelphi, 1997.
  • Zambon, F. (a cura di), Bestiario d'amore di Richard de Fournival, Carocci, 1999.
  • Zambon, F. (a cura di), I trovatori e la Crociata contro gli Albigesi, Carocci, 1999.
  • Zambon, F., L'alfabeto simbolico degli animali. I bestiari del medioevo, Carocci, 2003.
  • Zambon, F., Metamorfosi del Graal, Carocci, 2012.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN168674036 · ISNI (EN0000 0001 1729 2458 · SBN IT\ICCU\CFIV\011827 · LCCN (ENn85066100 · GND (DE174152264 · BNF (FRcb12060399d (data) · BAV ADV10263766