Apri il menu principale

Franco Sattolo

allenatore di calcio e ex calciatore italiano
Franco Sattolo
Franco Sattolo - UC Sampdoria 1965-66.jpg
Sattolo alla Sampdoria nella stagione 1965-1966
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1974 - giocatore
2008 - allenatore
Carriera
Giovanili
1953-1957 Juventus
Squadre di club1
1957-1959 Fossanese 32 (-?)
1959-1960 Ivrea 29 (-27)
1960-1961 Sampdoria 10 (-21)
1961-1962 Sambenedettese 26 (-26)
1962-1966 Sampdoria 93 (-112)
1966-1974 Torino 44 (-30)
Carriera da allenatore
1975-1977 Torino Giovanili
1977-1978 Bianco e Verde.svg Pino Torinese
1978-1979 Ivrea[1]
2005-2006 600px Nero e Verde Strisce-Flag.svg Chieri Giovanili
2006-2007 600px vertical Blue HEX-120059 Red HEX-F4001C.svg Barcanova Salus Giovanili
2008 Gloria Fiume Vice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Franco Sattolo (Fiume, 9 settembre 1936) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo portiere.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Nativo di Fiume, Sattolo emigrò in Italia con la famiglia dopo il secondo conflitto mondiale trovando rifugio in un campo profughi di Marina di Massa. Una volta ottenuta la possibilità di spostarsi per cercare lavoro, i Sattolo si trasferirono dapprima in Francia e poi a Torino dove il giovane Franco trovò un impiego come operaio.

 
Sattolo (in piedi, primo da destra) nel Torino del 1972-1973

Risalgono a quei tempi le sue prime esperienze con il pallone giocando nel Cirié. Passò poi nel Venaria dove trovò come primo maestro Bodoira che gli insegnò i primi fondamentali del ruolo di portiere. A seguire un'esperienza nella Fossanese come vice di Furio Kristovich, e quindi il passaggio all'Ivrea in Serie D, ove disputò una positiva stagione ponendosi all'attenzione dei grandi club.

Mancato l'aggancio della Juventus che si era interessata a lui ancora ai tempi del Venaria, si fece avanti la Sampdoria che lo acquistò come riserva di Rosin per poi cederlo subito in prestito alla Sambenedettese. Dopo un solo anno nelle Marche, Sattolo tornò in blucerchiato nel 1962-63 alternandosi tra i pali con Pietro Battara.

Nel 1966-1967 arriva il passaggio al Torino dove visse l'esperienza più significativa della sua carriera. In granata rimase per 8 stagioni in qualità di riserva, di Vieri prima e Castellini poi, giocando sporadicamente ad eccezione del campionato 1969-1970 quando si alternò tra i pali con Pinotti disputando 16 partite.

AllenatoreModifica

Si ritirò dall'attività agonistica al termine del campionato 1973-1974 per intraprendere la carriera di allenatore, inizialmente come vice di Ercole Rabitti nelle giovanili del Torino per poi guidare il Pino Torinese nella categoria Dilettanti. Nella stagione 2005-2006 ha allenato nelle giovanili del Chieri. Nella stagione 2006-2007 si ritrova alla guida della juniores del Barcanovasalus; si piazza al terzo posto in campionato e questo permette alla squadra di qualificarsi alla fase finale, dove riesce nell'impresa di vincere il campionato regionale piemontese. Nel 2008 viene chiamato come vice allenatore della Fiumana, a fianco nuovamente di Kristovich.

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Torino: 1967-1968, 1970-1971

NoteModifica

  1. ^ Almanacco illustrato del calcio 1979, edizioni Panini, pag. 335

BibliografiaModifica

  • Le vene granata (Marco Bonetto- Ed. Bradipolibri – 1999)

Collegamenti esterniModifica