Apri il menu principale

Fricativa alveolare sorda

Fricativa alveolare sorda
IPA - numero132
IPA - testos
IPA - immagine
Xsampa-s.png
UnicodeU+0073
Entitys
SAMPAs
X-SAMPAs
Kirshenbaums
Ascolto

La fricativa alveolare sorda è una consonante fricativa molto frequente in numerose lingue, che in base all'alfabeto fonetico internazionale è rappresentata col simbolo [s].

Nell'ortografia dell'italiano, tale fono è rappresentato con la lettera S.

Indice

CaratteristicheModifica

La consonante fricativa alveolare sorda presenta le seguenti caratteristiche:

Nella fonologia generativa tale fonema è formato dalla sequenza dei tratti: +consonantico, -nasale, -compatto, -grave, -sonoro, +continuo.

In italianoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: S sorda.

In italiano tale fono è un fonema; si trova per esempio in sole [ˈsoːle], e nella pronuncia tradizionale (o toscana) di casa, cioè [ˈkaːsa]. Nell'Italia Settentrionale, è relativamente raro l'utilizzo di questo fono in posizione intervocalica, dove nella maggior parte dei vocaboli viene sostituito dalla corrispondente consonante sonora [z] (per cui avremo [ˈkaːza] anziché [ˈkaːsa]); nell'Italia Meridionale, al contrario, è del tutto assente il fono [z] in posizione intervocalica, sicché avremo [s] anche laddove [z] è previsto dalla fonologia standard dell'italiano: uso [ˈuːso].

Si ha sempre [s] in posizione iniziale di parola davanti a vocale (ad esempio in sei [ˈsɛi]) e in qualsiasi posizione davanti a consonante sorda (ad esempio in spendere [ˈspɛndere]), mentre davanti a una consonante sonora si ha sempre [z] (ad esempio in snello [ˈznɛlːo]).

Altre lingueModifica

FranceseModifica

In lingua francese tale fono è reso con la grafia s oppure c davanti a e, i, y (davanti ad a, u, o con ç):

SpagnoloModifica

In lingua spagnola tale fono è reso con la grafia s (negli accenti con seseo anche da z e c + e, i):

IngleseModifica

In lingua inglese tale fono è reso con la grafie s, ss o c + e, i, y:

TedescoModifica

In lingua tedesca tale fono è reso con la grafia ss, ß:

CecoModifica

In lingua ceca tale fono è reso con la grafia s e da z a fine parola:

BascoModifica

In lingua basca tale fono è reso con la grafia s o z (che ne rappresentano due distinte varianti):

GrecoModifica

In lingua greca moderna tale fono è reso σ, ς nell'alfabeto greco, salvo quando è seguita da una consonante sonora:

  • σκεπτικός (traslitterato skeptikós) "pensieroso, riflessivo, meditabondo, scettico" [sceptiˈkɔs]

In greco antico ha la stessa distribuzione:

  • σάκκος (traslitterato sàkkos) "sacco"

GiapponeseModifica

In lingua giapponese:

AraboModifica

In arabo tale fono è reso con la lettera .

EbraicoModifica

In ebraico tale fono è reso con la lettera ס e con la lettera שׂ, che nella lingua moderna vengono pronunciate allo stesso modo.

Voci correlateModifica

  Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica