Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il personaggio del ciclo arturiano, vedi Galahad.

Il Galaad è una regione dell'antica Palestina situata a est del fiume Giordano, corrispondente all'attuale Giordania nord-occidentale. La regione è delimitata a nord dal fiume Yarmūk e a sud-ovest da quelle che erano note nei tempi antichi come «pianure di Moab»; a est non presenta confini ben definiti. Talvolta il nome «Galaad» viene usato in senso più generale per indicare l'intera regione a est del fiume Giordano.

Le colline di Galaad (l'attuale Jalʻād), Giordania.

Galaad nella BibbiaModifica

Il nome Galaad compare per la prima volta nel racconto biblico dell'ultimo incontro tra Giacobbe e Labano (Genesi 31, 21 - 22[1]). Dopo che Israele sconfisse Sicon, quest'area fu assegnata alle tribù di Ruben, di Gad e a metà della tribù di Manasse. Ammon e Moab, sebbene situate a sud-est e a sud, talvolta estesero i propri domini fino a comprendere alcune parti del Galaad meridionale. Il giudice Iefte combatté gli Ammoniti che lo avevano invaso. Il Galaad fu anche lo scenario della battaglia tra Gedeone e i Madianiti e successivamente fu la dimora del profeta Elia.

Galaad nella storiaModifica

Tiglatpileser III istituì la provincia assira di Galʿazu (Galaad) nel 733 a.C. circa.

Il balsamoModifica

Il «balsamo di Galaad» (Genesi 37, 25[2]; Geremia 8, 22[3]), usato a scopo medico nell'antichità, era il mastice ricavato da Pistachia lentiscus; con questo nome ora ci si riferisce comunemente ai germogli di una specie di pioppo (Populus) nordamericano usato per fare sciroppi per la tosse.

NoteModifica

  1. ^ Genesi 31, 21 - 22, su laparola.net.
  2. ^ Genesi 37, 25, su laparola.net.
  3. ^ Geremia 8, 22, su laparola.net.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica