George Rogers Clark

militare statunitense
George Rogers Clark
George Rogers Clark.jpg
NascitaCharlottesville, 19 dicembre 1752
MorteLouisville, 13 febbraio 1818
Dati militari
Paese servitoFlag of Great Britain (1707–1800).svg Regno di Gran Bretagna
Flag of the United States (1777-1795).svg Stati Uniti d'America
Forza armataMilizia della Virginia
Esercito continentale
United States Army
UnitàVirginia Defense Forces
Anni di servizio1774 - 1790
GradoGenerale di brigata
GuerreGuerra di Lord Dunmore
Guerra d'indipendenza americana
Guerra indiana del Nord-Ovest
CampagneTeatro occidentale della guerra d'indipendenza americana
BattaglieBattaglia di Point Pleasant
Campagna dell'Illinois
Assedio di Fort Sackville
Battaglia di Piqua
voci di militari presenti su Wikipedia

George Rogers Clark (Charlottesville, 19 novembre 1752Louisville, 13 febbraio 1818) è stato un generale statunitense, eroe della guerra d'indipendenza.

BiografiaModifica

Clark nacque in Virginia nel 1752 da una famiglia modesta. George aveva 9 fratelli tra cui William Clark più giovane di lui di 18 anni e futuro eroe della Spedizione di Lewis e Clark. Inizia la propria carriera come esploratore ed agrimensore, esplorando territori del futuro Kentucky che verranno all'epoca annessi allo Stato della Virginia. Di indole coraggiosa, durante la sua permanenza alla frontiera si convince che gli attacchi dei nativi alle carovane dei pionieri nascondono in realtà la mano degli inglesi, alloggiati presso un forte lungo il fiume Ohio. Convinto che occorresse conquistarlo per porre fine al loro potere convince il governatore della Virginia a dargli forze sufficienti e viene quindi nominato tenente-colonnello con il permesso di reclutare truppe.

La spedizione, composta da 175 uomini, arriva fin dove oggi sorge St. Louis, nell'estate del 1778. Nel febbraio dell'anno successivo i forti inglesi erano stati conquistati, ponendo gran parte dei territori del Nord-Ovest sotto il controllo americano.

Gli anni seguenti li passa a distruggere vari insediamenti di nativi, per poter avere sempre più terra da dare al governo della Virginia, e a costruire fortini per mantenere le posizioni conquistate. Lo Stato che aveva servito non gli riconoscerà mai nessuna ricompensa se non diversi acri di terra, non rifondendolo mai delle somme spese di tasca propria per finanziare le campagne militari. Nel 1793 gli venne offerta la possibilità di studiare una strategia per allontanare gli spagnoli dalle loro terre, ma il progetto venne poi interrotto e da quel momento Clark si ritira a vita privata, vivendo in relativa povertà, isolamento e con una forte inclinazione per l'alcool.

Dopo essere stato colpito da diversi ictus che lo avevano lasciato paralizzato, un terzo lo colpisce nel 1818 uccidendolo, è stato sepolto nel cimitero di Louisville.

Il generale unionista Robert Anderson era suo cugino primo.

Al cinemaModifica

Nel 1911, venne girato Clark's Capture of Kaskaskia, un cortometraggio della Champion Film Company, che ricostruisce la conquista di Kaskaskia da parte di Clarke alla testa di 175 uomini.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN37727497 · ISNI (EN0000 0000 8219 2288 · LCCN (ENn80039727 · GND (DE119480824 · BNF (FRcb16153003z (data) · CERL cnp00556946 · WorldCat Identities (ENn80-039727