Apri il menu principale
Germi
Afterhours germi.jpg
ArtistaAfterhours
Tipo albumStudio
Pubblicazione1995
Durata50:22
Dischi1
Tracce14
GenereNoise rock
Rock alternativo
Post-grunge
EtichettaVox Pop
ProduttoreManuel Agnelli e Afterhours
Registrazione1995
Afterhours - cronologia
Album precedente
(1993)
Album successivo
(1997)
Logo
Logo del disco Germi

Germi, pubblicato nel 1995 da Vox Pop, è il quarto album del gruppo rock Afterhours.

Indice

Il discoModifica

Si tratta del primo album della band milanese cantato in lingua italiana. Alcune canzoni sono traduzioni e riadattamenti di precedenti versioni cantate in inglese e pubblicate nei due dischi precedenti: During Christine's Sleep (1990) e Pop Kills Your Soul (1993).

La casa discografica Vox Pop chiuse i battenti poco dopo la pubblicazione del disco e il gruppo si trasferì alla Mescal.

La cover di Mio fratello è figlio unico è stata inserita, prima dell'uscita del disco, in una compilation voluta da Arezzo Wave per celebrare Rino Gaetano[1]. Questa cover, completamente stravolta, è il primo esperimento in italiano del gruppo; infatti Manuel Agnelli ha rielaborato il testo della canzone sperimentando per la prima volta la tecnica del cut-up[2].

La canzone Dentro Marilyn (traduzione di Inside Marilyn three times da During Christine's Sleep) è stata reinterpretata da Mina con il titolo Tre volte dentro me e inserita nel suo album Leggera (1997).

La copertina del disco è opera di Barbara Forni, David Serni e Miguel Morales.

StileModifica

L'album contiene i fondamenti della "filosofia" degli Afterhours: melodia e rumore, cut-up nei testi, sperimentazione pop ed ironia,[3] maggiormente apprezzata dal pubblico italiano grazie al cambio di lingua. Si tratta di un disco esuberante, composto da brani devastanti e surreali, come la title-track Germi o Siete proprio dei pulcini, e da altri brani intensi come Strategie e Dentro Marilyn. Le sonorità sfuggono a una catalogazione classica, essendo caratterizzate da una follia raramente rintracciabile all'interno di un preciso quadro musicale.[4]

TracceModifica

Testi di Manuel Agnelli, eccetto per la traccia 13.

  1. Nadir – 1:09 (musica: D. Rossi)
  2. Germi – 2:36 (musica: A. Zerilli, G. Prette, M. Agnelli, X. Iriondo)
  3. Plastilina – 4:05 (musica: A. Zerilli, G. Prette, M. Agnelli, X. Iriondo)
  4. Dentro Marilyn (traduzione di Inside Marilyn three times da During Christine's Sleep) – 5:46 (musica: M. Agnelli)
  5. Siete proprio dei pulcini – 2:46 (musica: A. Zerilli, G. Prette, M. Agnelli, X. Iriondo)
  6. Giovane coglione – 2:31 (musica: M. Agnelli)
  7. Ossigeno (traduzione di Oxygen da Pop kills your soul) – 5:00 (musica: M. Agnelli)
  8. Ho tutto in testa ma non riesco a dirlo – 2:38 (musica: A. Zerilli, G. Prette, M. Agnelli, X. Iriondo)
  9. Strategie – 4:03 (musica: M. Agnelli)
  10. Vieni dentro (traduzione di Come inside da Pop kills your soul) – 4:08 (musica: M. Agnelli)
  11. Posso avere il tuo deserto? – 4:31 (musica: A. Zerilli, G. Prette, M. Agnelli, X. Iriondo)
  12. Pop (una canzone pop) (traduzione di Pop kills your soul da Pop kills your soul) – 3:58 (musica: M. Agnelli)
  13. Mio fratello è figlio unico (cover dell'omonima canzone di Rino Gaetano) – 4:09 (R. Gaetano)
  14. Porno quando non sei intorno – 3:02 (musica: M. Agnelli, X. Iriondo)

FormazioneModifica

GruppoModifica

Altri musicistiModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock