Apri il menu principale

Gershon Kingsley

compositore statunitense
Gershon Kingsley
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereMusica elettronica
Pop
Periodo di attività musicale1954 – in attività
Sito ufficiale

Gershon Kingsley, nome d'arte di Götz Gustav Ksinski (Bochum, 28 ottobre 1922), è un compositore tedesco naturalizzato statunitense[1]. Considerato un pioniere della musica elettronica per sintetizzatore moog, fu fondatore del First Moog Quartet nonché membro del duo Perrey & Kingsley insieme a Jean-Jacques Perrey. Fu il compositore di Popcorn, brano poi popolarizzato dagli Hot Butter.[1]

BiografiaModifica

Kingsley nacque con il nome Götz Gustav Ksinski nel 1922 a Bochum, in Germania, da una madre cattolica ed un padre ebreo. Nel 1938 lasciò la Germania per trasferirsi in un kibbutz assieme ai suoi genitori. Questi ultimi emigrarono successivamente negli Stati Uniti; Kingsley li raggiunse otto anni più tardi.[2]

La sua carriera musicale iniziò con la pubblicazione di The In Sound from Way Out!, un album registrato assieme a Jean-Jacques Perrey. Il duo Perrey-Kingsley registrò anche Kaleidoscopic Vibrations: Spotlight on the Moog e si sciolse poco tempo dopo. Kingsley pubblicò successivamente Music to Moog By, un classico della musica per sintetizzatore moog contenente soprattutto cover di altri autori quali i Beatles, Beethoven, e Simon and Garfunkel. La sua pubblicazione seguente, First Moog Quartet, è un'antologia di registrazioni dal vivo tratte da un tour. A causa della presenza di brani spoken word e narrazioni di poesia beat accompagnati da note e rumori in sottofondo, l'album si rivelò essere uno dei più sperimentali del suo repertorio.[senza fonte] Durante la propria carriera, Kingsley ha adoperato il moog per poi suonare i primi sintetizzatori digitali Fairlight e Synclavier.[senza fonte]

Nel 2005, Kingsley dichiarò che, ascoltando una macchina per popcorn nel 1969, decise di comporvi un motivo musicale ispirandosi al suo suono. Dopo aver realizzato la traccia in studio usando esclusivamente un sintetizzatore, essa venne pubblicata tre mesi più tardi nell'album Music to Moog By con il titolo Popcorn. Essa divenne il primo brano elettronico ad ottenere un successo internazionale.[3] Numerosi musicisti hanno riproposto delle cover di Popcorn, essi includono gli Hot Butter, Jean-Michel Jarre, Aphex Twin, Herb Alpert and the Tijuana Brass, Marsheaux, Muse, Crazy Frog, e i Muppet.

A Kingsley sono attribuiti Baroque Hoedown, brano usato dalla Walt Disney Company nelle "Main Street Electrical Parade" ("parata elettrica di Main Street") inscenate nei suoi parchi a tema;[4] e The Savers, un tema usato dal programma televisivo americano The Joker's Wild. Realizzò anche una sigla per il canale televisivo WGBH-TV, trasmesso negli Stati Uniti.[5][senza fonte]

Kingsley condusse e arrangiò numerosi musical di Broadway,[6] e compose musiche per film, programmi televisivi,[7] e spot pubblicitari.[8] Realizzò inoltre composizioni di musica classica da camera e la sua opera più recente, Raoul, venne rappresentata a Brema nel 2008.[9] Le sue composizioni sono eclettiche e spaziano fra la musica sperimentale e quella popolare. Sue sono anche composizioni religiose ispirate alla musica rock.[10] Durante la sua attività di compositore ottenne alcuni riconoscimenti, quali due nomination alla Tony Award per essere stato il Miglior Conduttore e il Miglior Direttore di un Musical,[11] due Clio Awards per la sua attività pubblicitaria, e il Lifetime Achievement da parte della Bob Moog Foundation.[12]

Discografia parzialeModifica

  • 1966 The in Sound from Way Out! (con Jean-Jacques Perrey)
  • 1967 Kaleidoscopic Vibrations: Spotlight on the Moog (con Jean-Jacques Perrey)
  • 1969 Music to Moog By
  • 1970 First Moog Quartet
  • 1970 Switched-On Gershwin
  • 1991 The Essential Perrey and Kingsley
  • 2005 Voices from the Shadow
  • 2006 God Is a Moog
  • 2007 Vanguard Visionaries: Perrey and Kingsley
  • 2009 Silent Night, Bloody Night (Original Motion Picture Soundtrack)

Film scoreModifica

  • 1969 Swap
  • 1970 Ha-Timhoni (The Dreamer)
  • 1973 Sugar Cookies
  • 1974 Silent Night, Bloody Night

NoteModifica

  1. ^ a b Dave Graham, Pop pioneer hails Germany despite Holocaust misery, Reuters, 19 aprile 2010. URL consultato il 18 ottobre 2011.
  2. ^ Pop pioneer hails Germany despite Holocaust misery | Reuters
  3. ^ Gershon Kingsley- Kernel of the Electronic Music Revolution- Part 1 | j. the Jewish news weekly of Northern California Archiviato il 6 febbraio 2010 in Internet Archive.
  4. ^ Joseph Lanza, Elevator Music: A Surreal History of Muzak, Easy-listening, and Other Moodsong, University of Michigan Press, 2004, p. 127.
  5. ^ imdb.com
  6. ^ The Broadway League, The official source for Broadway Information, IBDB. URL consultato il 18 ottobre 2011.
  7. ^ Gershon Kingsley - IMDb
  8. ^ Film Video TV, Gershonkingsley.com. URL consultato il 18 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2014).
  9. ^ Raoul, Operacompetition.hu, 9 maggio 2008. URL consultato il 18 ottobre 2011.
  10. ^ Jon Caramanica, Funny, It Doesn't Sound Jewish – New York Times, in The New York Times, 21 agosto 2005. URL consultato il 18 ottobre 2011.
  11. ^ 1959 Tony Award Winners, BroadwayWorld.com. URL consultato il 18 ottobre 2011.
  12. ^ Moog Music Announces “The Bob” Award Winners | WeImprovise.net Archiviato il 2 settembre 2011 in Internet Archive.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN100394818 · ISNI (EN0000 0001 2141 151X · LCCN (ENn85000643 · GND (DE134426746 · BNF (FRcb14193679d (data) · WorldCat Identities (ENn85-000643