Apri il menu principale

Gianni Locatelli

giornalista italiano

BiografiaModifica

Giornalista professionista, ha lavorato dapprima al quotidiano Il Giorno; in seguito diviene caporedattore de la Repubblica-Lombardia. Fa poi il suo ingresso al quotidiano economico il Sole 24 Ore, dove inizia come capo redattore per divenirne direttore nel 1983 (in dieci anni portò da 95.000 a oltre 300.000 le copie vendute dal giornale economico).
Lascia per due anni il giornalismo per ricoprire la carica di direttore generale della Rai, (1993-1994)[1][2] quindi diventa nel novembre 1994 per un breve periodo amministratore delegato e vicedirettore de La Voce di Indro Montanelli.

Tra le altre cariche ricoperte vi è stata quella di vicedirettore del settimanale Il Mondo (gestione Rizzoli).

Dal 1997 al 1999 è presidente della Società Serravalle-Milano-Ponte Chiasso, dal 1997 al 2002 commissario straordinario dell'Istituto dei tumori di Milano, quindi presidente di una società di trading di energia elettrica.[3]

Dal 2006 è presidente del consiglio d'amministrazione dell'Università degli Studi Giustino Fortunato.[4]

NoteModifica

  1. ^ Corriera della sera - Gianni Locatelli
  2. ^ Pasquarelli accettò su richiesta di Romano Prodi, presidente dell'IRI. Cfr. Bruno Vespa, "Nasce la Rai dei professori" in Rai, la grande guerra, Mondadori, Milano 2002, pp. 260-263
  3. ^ Giorgio Dell'Arti, Alessandro Parrini, Catalogo dei viventi, Venezia, Marsilio Editori, 2008, p. 997
  4. ^ IPSEF - UniFortunato: inaugurato il Centro di Orientamento di Cetraro

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica