Apri il menu principale
Giorgio Boscagin
Giorgio Boscagin.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 196 cm
Peso 106 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala piccola
Squadra Cestistica Verona
Carriera
Giovanili
Scaligera Verona
Squadre di club
1999-2002Scaligera Verona20 (7)
2002-2004→ Castelnovo
2004-2007Reggiana68 (492)
2007-2009Varese41 (229)
2009-2010Reggiana38 (358)
2010-2011Teramo Basket30 (173)
2011-2017Scaligera Verona160 (1.427)
2018- Cestistica Verona
Nazionale
1999Italia Italia U-165
2005-2008Italia Italia23 (165)
Palmarès
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Oro Almería 2005
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2018

Giorgio Boscagin (Tregnago, 18 aprile 1983) è un cestista italiano.

Sul parquet ricopre il ruolo di ala piccola. Grazie alla sua fisicità spesso è utilizzato anche nel ruolo di ala grande.

CarrieraModifica

Cresciuto cestisticamente alla Scaligera Verona e poi successivamente a San Bonifacio (Serie C2) sotto la guida di coach Zilio, nel 2002 viene rilevato dalla pallacanestro Reggiana, che per un biennio lo gira in prestito ad una squadra di serie B2, la Coopsette di Castelnovo Sotto. Nel 2004 entra a far parte a pieno titolo del roster della Reggiana targata Bipop, con la quale disputa due ottimi campionati, raggiungendo anche una finale di Coppa Italia. Nell'ottobre del 2006 subisce un grave infortunio al ginocchio sinistro che lo costringe a uno stop di 5 mesi. Rescisso il contratto che lo legava a Reggio Emilia nel giugno 2007, si è accordato con Pallacanestro Varese, con la quale ha disputato anche un campionato conclusosi con la retrocessione in LegaDue.

Giocatore versatile che ricopre quasi tutti i ruoli, è apprezzato anche per il grande agonismo.

Dal 2005 fa parte della rosa della Nazionale, con la quale fino ad ora, complici i vari infortuni, non ha mai potuto disputare una competizione di alto livello.

Nel luglio del 2010 firma per il Teramo Basket, nel 2011 ritorna alla Scaligera Basket Verona, squadra in cui è cresciuto e ne diventa il capitano in Legadue, poi A2.

PalmarèsModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica