Apri il menu principale

Giovan Battista Bertucci il Giovane

pittore italiano

Giovan Battista Bertucci detto il Giovane (Faenza, 15 febbraio 153919 febbraio 1614) è stato un pittore italiano, conosciuto anche come Giovan Battista dei Pittori o Giovanni Battista da Faenza.

BiografiaModifica

Giovanni Battista Bertucci, detto il Giovane per distinguerlo dal nonno, ugualmente pittore, Giovan Battista Bertucci il Vecchio, fu figlio di Raffaele, pittore e falegname. Il giovane Battista fu educato dallo zio Giacomo, detto Iacopone. Con lui collaborò infatti alla decorazione delle Logge Vaticane tra il (1560 e il 1564). Rientra a Faenza intorno al 1565-69 e gli viene riconosciuta una prima opera, il ritratto di Ercole Rondinini.
Nel 1567 insieme allo zio viene accusato di eresia e nel 1569 fu processato ma non condannato in seguito a solenne abiura. Le sue prime pittura note sono a partire dal 1575, anno in cui collaborò con lo zio Iacopone e Giulio Tonducci alla decorazione del soffitto della chiesa di S. Giovanni Battista.
Per quarant’anni si dedica all’esecuzione di innumerevoli quadri per le chiese cittadine, del contado e delle vicine città romagnole. Le sue composizioni sono improntate sul modello della Controriforma, presentano uno svolgimento quasi bidimensionale ed appaiono estremamente affollate. La sua attività è intensa e numerosissime sono le sue opere, spesso datate e firmate, fino al 1614[1]..

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ [M.Vitali, Bertucci, Giovan Battista il Giovane, in «Manfrediana. Bollettino della Biblioteca Comunale di Faenza», n. 29-1995, pag. 43]

BibliografiaModifica

  • P.Beltrani, L'atto di abiura dell'eretico faentino G.B.Bertucci, in «Romagna», II, 1905, pp. 341-345
  • F.Lanzoni, La Controriforma nella città e Diocesi di Faenza, Faenza, 1925, pp. 243-245
  • A.Colombi Ferretti, Dipinti d'altare in età di Controriforma in Romagna, catalogo della mostra, Forlì, 1982, pp. 10-13
  • S.Casadei, Mostra dei restauri, Fanza, 1984, pp. 68-77
  • M.Vitali, Bertucci, Giovan Battista il Giovane, in «Manfrediana. Bollettino della Biblioteca Comunale di Faenza», n. 29-1995, pp. 43-44

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN295945427 · ISNI (EN0000 0004 0016 4988 · GND (DE128790032 · ULAN (EN500075358 · CERL cnp00511107 · WorldCat Identities (EN295945427