Apri il menu principale

Giovanni Battista Giberti

vescovo cattolico italiano
Giovanni Battista Giberti
vescovo della Chiesa cattolica
GiovanniBattistaGiberti.jpg
Ritratto del vescovo Giovanni Battista Giberti (XVII sec, olio su tela, cm 75X60)
BishopCoA PioM.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato1632[1] a San Ginesio
Nominato vescovo15 febbraio 1683 da papa Innocenzo XI
Consacrato vescovo21 febbraio 1683 dal cardinale Alessandro Crescenzi, C.R.S.
Deceduto26 novembre 1720 a Fano
 

Giovanni Battista Giberti, conosciuto anche come Giovambattista o Giovan Battista (San Ginesio, 1632[1]Fano, 26 novembre 1720), è stato un vescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Nacque in provincia di Macerata, a San Ginesio, da Cralo Battista. Frequentò e si laureò all'Università di Roma in diritto civile e canonico. Fu vicario generale del cardinale Alderano Cibo, durante il suo episcopato a Frascati fra il 1680 e 1683. Venne nominato vescovo di Cava da papa Innocenzo XI, carica che mantenne fino al 1696 quando fu trasferito a Fano, in sostituzione del cardinale Taddeo Luigi dal Verme, trasferito alla diocesi di Imola.

Mori a Fano nel 1720.

Genealogia episcopaleModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Anno incerto (fra il 1630 e il 1632).

Collegamenti esterniModifica