Apri il menu principale

Giovanni Matteo Contarini

Planisfero di proiezione conica di Giovanni Matteo Contarini e Francesco Rosselli, 1506.

Giovanni Matteo Contarini (... – 1507) è stato un cartografo italiano, membro dell'importante famiglia Contarini della Repubblica di Venezia.

Contarini è noto soprattutto per essere stato l'autore di un planisfero tolemaico di proiezione conica, inciso da Francesco Rosselli a Firenze nel 1506. Il Planisfero Contarini è la prima carta stampata sulla quale compare il Nuovo Mondo scoperto da Cristoforo Colombo, ancora unito nella sua parte settentrionale all'Asia secondo quanto credeva Colombo, mentre la parte meridionale è raffigurata come un'immensa massa di terra chiamata «Terra Santi Crucis», come il nome dato dai Portoghesi al Brasile[1]. Il piccolo planisfero è firmato all'interno di un cartiglio disegnato a sud del capo di Buona Speranza: «diligentia ioanni Matteo Contareni - Arte et ingenio francisci Roselli florentini 1506 notum»[2].

Esiste solo una copia conosciuta di questa carta, scoperta nel 1922, e conservata presso la British Library di Londra[3].

NoteModifica

  1. ^ Remedios Contreras, Diversas ediciones de la Cosmografía de Ptolomeo, Boletín de la Real Academia de la Historia, volume CLXXX, (1983), pgg. 245-323 (274-275).
  2. ^ Carlos Sanz, El nombre de América: libros y mapas que lo impusieron, Madrid, Librería General Victoriano Suárez, 1959, p.225.
  3. ^ F. Fernández-Armesto (a cura di), The Times atlas of world exploration: 3000 years of exploring, explorers, and mapmaking, HarperCollins Publishers, 1991, pp. 286, ISBN 9780062700322.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN79210279 · ISNI (EN0000 0000 7818 4701 · GND (DE121785939 · BNF (FRcb154035328 (data) · CERL cnp00442572 · WorldCat Identities (EN79210279