Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'imperatore Flavio Galerio Valerio Liciniano Licinio, vedi Licinio.
Liciniano
Aspirante imperatore romano
In carica 250 (contro Decio)
Nome completo Iulius Valens Licinianus
Morte Egitto/Siria, 250

Giulio Valente Liciniano (latino: Iulius Valens Licinianus; ... – 250) fu usurpatore contro l'imperatore romano Decio nel 250.

BiografiaModifica

Liciniano, che era un senatore, aveva il supporto del Senato romano e di parte della popolazione quando scatenò una rivolta contro l'imperatore Decio, che stava combattendo contro i Goti. Comunque, Valeriano, cui Decio aveva affidato i poteri su Roma in sua assenza, soffocò rapidamente la ribellione.

È probabile che Liciniano sia il Valente Tessalonico elencato dagli autori della Historia Augusta tra i Trenta Tiranni, e che si sarebbe ribellato in Illiria (forse una confusione tra Giulio Valente e Giulio Prisco).

BibliografiaModifica

  Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma